NewsReport

Carissa Moore e Gabriel Medina Conquistano il Titolo Mondiale 2021

Storica finale WSL a Trestles con il brasiliano Medina che si assicura il terzo titolo mondiale e prima finale WSL, e l’hawaiana Moore che porta a casa il quinto titolo mondiale

La prima finale della storia WSL disputata nel format di un’unica giornata di gara e con il vincitore che vince tutto ha goduto anche di condizioni storiche a Trestles, con swell in crescita di 6-8 piedi che Slater ha paragonato a Sunset Beach.

Il brasiliano Gabriel Medina ha dominato le heat finali mettendo a tacere le polemiche pre-gara sul nuovo format, che avrebbe assegnato il titolo mondiale al vincitore dell’evento, indipendentemente dai risultati ottenuti durante l’anno.

 

Gabriel Medina

 

Quando ha cominciato a spingere sull’acceleratore, dopo la metà della prima heat contro il finalista Toledo, Medina ha dimostrato al mondo interno un surf di livello superiore, non lasciando scampo all’amico avversario, che, pur avendo surfato a livelli stellari, non ha potuto fare altro che congratularsi.

Medina e Moore erano entrati entrambi nelle Rip Curl WSL Finals come numeri 1 del ranking mondiale, il che ha dato loro il vantaggio di un posto nel match per il titolo al meglio delle tre heat in cui il primo surfista a vincere due batterie su tre sarebbe diventato l’indiscusso campione del mondo 2021.

 

Epic Lowers

 

Moore è arrivata all’evento come campionessa WSL in carica, numero 1 al mondo e medaglia d’oro olimpica e la sua vittoria segna la prima volta nella sua carriera che ha conquistato titoli mondiali consecutivi. E’ stata la surfista più costante del Tour femminile in questa stagione ed è l’unica persona ad aver raggiunto almeno le semifinali se non le finali in tutti e sette gli eventi. La cinque volte campionessa del mondo è arrivata terza o meglio in ogni evento CT dal 2019 Margaret River Pro e il 2021 segna la decima stagione consecutiva in cui la Moore ha vinto più di 20 manche, la serie più lunga nella storia della WSL. Ora l’hawaiana si trova dietro l’11 volte campione del mondo Kelly Slater (USA) e la 7 volte campionessa del mondo Stephanie Gilmore (AUS) e Layne Beachley nei libri dei record per il maggior numero di titoli mondiali.

 

5x Carissa Moore

 

La vittoria di Medina lo vede unirsi a surfisti come Tom Curren, Andy Irons e Mick Fanning con tre titoli mondiali. Con 16 vittorie in eventi WSL Championship Tour (CT) e 29 presenze finali alle spalle, Medina è uno dei surfisti più esperti quando si tratta di produrre il miglior surf sotto pressione. In questa stagione, Medina ha avuto il miglior inizio della sua carriera, raggiungendo la finale nei primi tre eventi del CT maschile. Ha guadagnato un vantaggio significativo sul resto degli avversari quando ha vinto il Rip Curl Narrabeen Classic presentato da Corona e il Rip Curl Rottnest Search presentato da Corona, le sue prime vittorie in Australia dal Quiksilver Pro Gold Coast del 2014. Da quando ha vinto il suo primo titolo mondiale nel 2014, Medina si è classificato tra i primi 5 ogni anno, incluso il suo secondo titolo mondiale nel 2018.

 

Moore

 

La finale WSL con il nuovo format a 5 atleti ha messo in scena uno spettacolo con condizioni solide a Lower Trestles.
La sette volte campionessa WSL Stephanie Gilmore (AUS) ha inaugurato le WSL Finals ma è stata sconfitta da Johanne Defay (FRA) nella heat 1. Defay è poi passata alla heat 2 dove è stata eliminata da Sally Fitzgibbons (AUS ).

Il Rookie of the Year, Morgan Cibilic (AUS) ha avuto la sua chance per il titolo contro Conner Coffin (USA) nella heat 1 maschile. Cibilic ha surfato bene, ma il lavoro di rail e la potenza di Coffin sono stati semplicemente troppo da gestire. Coffin è passato alla seconda heat contro Filipe Toledo (BRA), e il brasiliano ha iniziato la batteria atterrando la prima manovra aerea della giornata. Con un punteggio combinato di 16,57 (su un possibile 20), Toledo è avanzato alla heat 3 dove ha affrontato il collega brasiliano, medaglia d’oro olimpica e campione WSL 2019, Italo Ferreira (BRA). Con la speranza di vincere il suo primo titolo mondiale, Toledo è arrivato alla heat 3 come sfavorito, ma ha sviscerato una performance dinamica e ha vinto contro Ferreira.

 

Filipe Toledo

 

Tatiana Weston-Webb (BRA) è entrata nella heat per il titolo con molto slancio dopo aver vinto la terza batteria femminile contro Fitzgibbons e ha vinto la sua heat di apertura contro Moore. Alla fine, tuttavia, Weston-Webb non è riuscita a eguagliare la potenza della 5 volte campionessa WSL e non è riuscita a rivendicare il suo primo titolo mondiale, finendo la stagione come numero 2 del mondo.

 

 

Rip Curl WSL Finals Results:

Women’s Match 1: Johanne Defay (FRA) 12.17 DEF. Stephanie Gilmore (AUS) 6.70 
Men’s Match 1: Conner Coffin (USA) 15.00 DEF.  Morgan Cibilic (AUS) 9.84
Women’s Match 2: Sally Fitzgibbons (AUS) 11.33 DEF. Johanne Defay (FRA) 6.66
Men’s Match 2: Filipe Toledo (BRA) 16.57 DEF. Conner Coffin (USA) 14.33
Women’s Match 3: Tatiana Weston-Webb (BRA) 13.17 DEF. Sally Fitzgibbons (AUS) 11.73
Men’s Match 3: Filipe Toledo (BRA) 15.97 DEF. Italo Ferreira (BRA) 12.44
Women’s Title Match, Heat 1: Tatiana Weston-Webb (BRA) 15.20 DEF. Carissa Moore (HAW) 14.06
Men’s Title Match, Heat 1: Gabriel Medina (BRA) 16.30 DEF. Filipe Toledo (BRA) 15.70
Women’s Title Match, Heat 2: Carissa Moore (HAW) 17.26 DEF. Tatiana Weston-Webb (BRA) 15.60
Men’s Title Match, Heat 2: Gabriel Medina (BRA) 17.53 DEF. Filipe Toledo (BRA) 16.36
Women’s Title Match, Heat 3: Carissa Moore (HAW) 16.60 DEF. Tatiana Weston-Webb (BRA) 14.20

 

Tutte le foto courtesy WSL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER