Articoli

Firewire presenta El Tomo Fish

Mente il nuovo modello El Tomo Fish di Firewire disegnato da Tomo sta per arrivare nei negozi degli Stati Uniti, Australia ed Europa, scopriamo come il viaggio di Daniel Thomson nella storia del design dei fish lo ha portato a concepire una tavola futuristica ispirata all’aeronautica.

Tra i nuovi modelli che Firewire sta presentando per l’uscita nel 2020, uno di quelli che cattura di più l’attenzione è El Tomo Fish per il suo shape particolare e la grafica aggressiva. Anche l’occhio vuole la sua parte…

Ispirato dal tentativo di Bob Simmons di applicare i principi dell’aeronautica al design delle tavole da surf negli anni ’50, Daniel Thomson ha sviluppato la sua prima Jet Fighter Tail 12 anni fa.

Oggi Daniel ha combinato la sua Jet Fighter Tail con una moderna configurazione Quad Fin e il suo Quad Inside Single Concave per creare El Tomo Fish, ciò che lui chiama “un redux del classico Tomo Jet Fighter Fish”.

Più di un decennio fa, la prima Jet Fighter Tail di Daniel ha conquistato l’attenzione di Dave Rastovich.

Per comprendere a pieno il percorso che ha portato Tomo a disegnare il nuovo El Tomo Fish, ripercorriamo le tappe della sua carriera.

Pre 2004 – Quando Daniel era ancora un grommet, cominciò a farsi notare sui point australiani surfando su tavole shortboard performanti.

Nel 2004 il cambio di mentalità – Richard Kenvin (visto nel video qui sopra) arriva da San Diego, California, al point break in cui Daniel vive in Australia con un quiver di fish tradizionali shapati da alcuni dei più iconici shaper di tavole da surf della California – Skip Frye, Larry Mabile, Rich Pavel e altri. Richard sta cercando di incontrare Dave Rastovich e nel frattempo conosce Daniel, che priva i fish e scopre una velocità e una planata che non ha mai provato prima sulle sue shortboard standard. Da quel momento Daniel se ne innamora.

2007, l’influenza di Simmons – Ispirato da Bob Simmons, un ingegnere aeronautico degli anni ’50 il cui lavoro è stato presentato a Daniel nel 2005 da Richard Kenvin e John Elwell (un amico personale di Simmons prima della sua scomparsa nel 1954), Daniel inizia a studiare i Fighter Jets F15 e Raptors F22 nello stesso modo in cui Bob Simmons usava studiare aerei negli anni ’50, applicando ciò che aveva appreso alla sua twin keel dell’epoca. Quello che Daniel trova più di cinquant’anni dopo è il modo in cui vengono utilizzati rapporti specifici nelle code degli aerei da caccia per creare manovrabilità con trascinamento minimo durante il volo, e come Simmons, Daniel applica ciò che impara ai fish con il tail Jet Fighter che guadagnano un seguito in California e altrove.

2010, Modern Planing Hull (MPH) – The vanguard, The Vader, The Evo. Daniel sale sul palcoscenico mondiale con i suoi design MPH, creati con l’intenzione di essere il più corti possibile, con superficie funzionale e volume contenuto nella forma più minuscola possibile. Questi design non usano altro che ciò che è strettamente necessario per creare sensazioni di surf che inducono i surfisti di tutto il mondo a chiedere “Qual è il senso di un nose a punta?”

2016, Kelly Slater – Dopo aver espresso pubblicamente l’entusiasmo per il lavoro MPH di Daniel con Stu Kennedy, Kelly Slater acquisisce Firewire e mette immediatamente Daniel al lavoro applicando i suoi progetti MPH a nuovi bat tail, round tail e altro ancora mentre Daniel lavora contemporaneamente con Stu per creare tavole per la sua partecipazione al WSL Tour. Daniel cerca modi per infiltrare i principi dell’MPH in shortboard che attirano l’attenzione dei giudici e Stu mette in scena una delle esibizioni di Snapper Rock più memorabili mai viste in tour, surfando  la Sci-Fi.

Daniel Thomson su El Tomo Fish. Foto by Jon Foster

2020, il cerchio si chiude – Facendo quello che chiama “un giro intorno al blocco”, Daniel ritorna ai suoi concetti di Jet Fighter Tail per esplorare i modi in cui ciò che ha imparato negli ultimi 13 anni può migliorare i suoi progetti dal 2007, in particolare utilizzando nuovi moderni posizionamento del quad con modelli di pinne all’avanguardia e il suo ormai comprovato Quad Inside Single Concave. Nasce El Tomo Fish.

Misure disponibili

5’4 x 18 3/4 2 5/16 – 25.0
5’5 x 19 x 2 3/8 – 27.0
5’6 x 19 1/4 x 2 7/16 – 28.0
5’7 x 19 1/2 x 2 1/2 – 30.0
5’8 x 19 3/4 x 2 9/16 – 31.0
5’9 x 20 x 2 5/8 – 33.0
5’10 x 20 1/4 x 2 11/16 – 35.0
5’11 x 20 1/2 x 2 3/4 – 37.0
6’0 x 20 3/4 x 2 13/16 – 38.0
6’1 x 21 x 2 7/8 – 40.0
6’2 x 21 1/4 x 2 15/16 – 42.0
6’4 x 21 3/4 x 3 1/16 – 46.0

Lo storico della tavola da surf Richard Kenvin surf l’El Tomo. Foto by Jon Foster.

Più info su El Tomo Fish di Firewire su Surfcorner Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER