Articoli

Rip Curl Pro, Leo è fuori e il Titolo Mondiale Vola alle Hawaii (tra le polemiche)

Leonardo Fioravanti è stato eliminato dal Rip Curl Pro in Portogallo dall’amico Igarashi, mentre Medina cade in fallo su un’interferenza e Caio Ibelli lo elimina dal contest. Il titolo mondiale viene rinviato alle Hawaii non senza polemiche.

Il Rip Curl Pro Portugal non è ancora finito ma praticamente è come se lo fosse, con Leonardo Fioravanti fuori dal contest e Medina anche, cosa che fa slittare la corsa al titolo alle Hawaii. L’eliminazione di Medina a causa di un’interferenza su Ibelli ha fatto scoppiare una montagna di polemiche intasando i rispettivi profili instagram di Caio e Medina, con commenti anche pesanti.

“Sull’onda prima ho preso una destra e penso che lui sia andato a sinistra”, ha spiegato Ibelli. “Penso di aver raggiunto la line up prima di lui, ma più verso la spiaggia, e ho avuto la priorità. Una volta che ci siamo incontrati di nuovo sulla lineup, lui era molto vicino a me, ho visto che avevo la priorità, quindi ho remato forte per quell’onda. So che lui non commette quel tipo di errori, quindi quando mi sono alzato su quell’onda ho iniziato a farmi delle domande. Per me, Gabriel (Medina) è il miglior surfista del mondo e lo ammiro tanto, ho così tanto rispetto per lui. Dal punto di vista del surf ha sicuramente vinto quella heat, ma per fortuna tutto è andato per il verso giusto.”

 

L’inteferenza di Medina su Ibelli.

 

L’eliminazione prematura di Medina al Round dei 16, mentre Toledo, Andino, Ferreira e Smith sono avanzati ai quarti, ha fatto risalire la tensione intorno alla corsa al titolo mondiale, che ormai si sposta inevitabilmente alla tappa finale a Pipeline.

Solo sul fronte femminile, la possibilità che il titolo si decida in Portogallo è ancora aperta, con la campionessa Carissa Moore favorita tra le avversarie Lakey Peterson, Sally Fitzgibbons e Caroline Marks.

Nel frattempo la WSL ha cominciato a pubblicare i nomi dei primi atleti ufficiosamente qualificati per le Olimpiadi di Tokyo 2020, alcuni di questi nomi sono già praticamente sicuri, ma l’ufficialità per tutti sarà confermata dopo gli ISA World Surfing Games 2020.

Per Leonardo Fioravanti, dopo l’eliminazione al terzo round in Portogallo da parte di Igarashi, che vincendo la heat si è qualificato per le Olimpiadi 2020, e vista la sua posizione nel ranking WSL, sembra che l’unica possibilità per ottenere uno slot alle Olimpiadi sarà quella degli ISA WSG 2020, che quest’anno ha dovuto saltare per via dell’infortunio alla spalla.

 

 

Contemporaneamente Leo continua a lottare per la riqualificazione al CT, e mentre tramite il ranking WSL sarà più dura, dovrà focalizzarsi anche sulle ultime tappe importanti del QS per guadagnare punti e risalire il ranking.

 

Qualificazioni provvisorie ai giochi Olympici basate sull’attuale ranking WSL:

USA – Kolohe Andino, John John Florence, Carissa Moore, Lakey Peterson
Australia – Owen Wright, Julian Wilson, Sally Fitzgibbons, Stephanie Gilmore
Brasil – Gabriel Medina, Filipe Toledo, Tatiana Weston-Webb, Silvana Lima
Japan – Kanoa Igarashi
South Africa – Jordy Smith
France – Michel Bourez, Jeremy Flores, Johanne Defay
Costa Rica – Brisa Hennessy

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER