News

La WSL Riparte dall’Australia

Dopo la cancellazione della tappa hawaiana a Sunset Beach e il postponimento di quella Californiana a Santa Cruz, la WSL è pronta a ripartire dall’Australia con il Newcastle Pro

Dopo un inizio del Tour esplosivo con la prima tappa a Pipeline, il Tour è stato fermato dalle vicissitudini legate al Covid-19 che hanno costretto all’annullamento della tappa di Sunset Beach a gennaio e al rinvio di quella a Santa Cruz in febbraio.

Ora finalmente il CT è pronto a sbarcare in Australia per la prima tappa di un leg di quattro tappe, il Newcastle Pro, ad oggi l’unica tappa confermata delle quattro in programma.

Le date precise sono ancora da confermare, la WSL sta lavorando a stretto contatto con il governo locale per confermare le date esatte del leg australiano.

Il Newcastle Pro segna anche il ritorno di una tappa del CT nella località australiana dal lontano 1991, combinando la tappa maschile e femminile in un’unica location.

Il leg dovrebbe proseguire poi con il Rip Curl Pro Bells Beach, il Boost Mobile Margaret River Pro e il Corona Open Gold Coast che al momento però rimangono ancora solo sullo status di “tentative”.

Una volta sbarcati in Australian, gli atleti dovranno sottoporsi a un periodo di quarantena di due settimane.

Leonardo Fioravanti non ha nascosto il suo entusiasmo di tornare a gareggiare nella località australiana dove in passato si è trovato a suo agio

“Sono felicissimo di tornare in Australia per 4 gare del circuito! La prima sarà a Newcastle, un posto che mi piace molto! Finalmente si torna a gareggiare” ha annunciato un entusiasta Leonardo Fioravanti dalla sua pagina Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER