Comunicato Stampa

Presentato il Programma de La Sagra del Surf 2019

Presentato il programma della terza edizione de LA SAGRA DEL SURF in programma il 5 e 6 ottobre in Sardegna.  L’evento sarà una due giorni non-stop con un fitto calendario ricco di appuntamenti: cultura, presentazioni di libri e video, mostre fotografiche, showcase e prove gratuite di vela, surf, kitesurf, sup, windsurf, yoga for surfers, pole dance, bike, running…. e tanto altro.

 

Terza edizione per LA SAGRA DEL SURF di Capo Mannu, la prima vera festa in Sardegna dedicata al mare e alle attività outdoor per un weekend ‘fuori stagione’, unico nel suo genere.  Oltre 8000 persone lo scorso anno hanno invaso il lungomare in cui si svolge l’evento, nella Penisola del Sinis in provincia di Oristano.

Organizzata dal Comitato della Sagra del Surf – gruppo di amici che vivono nella Penisola del Sinis con in comune una fortissima passione per gli sport acquatici – in collaborazione e con il patrocinio del Comune di San Vero Milis (OR),  LA SAGRA DEL SURF si terrà sul lungomare Mandriola-Putzu Idu, marina di San Vero Milis, durante il primo weekend di ottobre (5 e 6 ottobre).

 

Anche quest’anno ad animare il ‘chilometro magico’ del lungomare della marina di San Vero Milis ci saranno le diverse attività e proposte che gli organizzatori, insieme alle varie realtà coinvolte, hanno preparato per il pubblico in arrivo da tutta Italia.

 

Oltre al fil-rouge che sottende l’intera manifestazione – la celebrazione del mare e delle attività ad esso connesse – LA SAGRA DEL SURF si identifica come una occasione unica per ‘assaggiare’ tutto quello che di qualità il territorio offre: a partire dalle attività sportive (surf, sup, vela, kite, windsurf, rollerskate, skate, muay thai, ju jitsu, pole dance, yoga, calisthenics, trekking, biking, running, workout, indoboard, crossfit e tanto altro), culturali (mostre fotografiche e performance artistiche) ambientali (talk e presentazioni, pulizie spiaggia e mostre di recycled art) agli assaggi veri e propri dello street e traditional food, passando per una proposta musicale che accoglie diversi generi (rock, heavy metal, psichedelico, junk-rock, blues, house ecc.) e le creazioni di artigiani ed artisti che si potranno anche acquistare, oltre alla zona dove poter osservare gli shapers dai più diversi stili di produzione di tavole.

 

Cultura del mare e rispetto per l’ambiente continuano ad essere i pilastri sui quali è nata LA SAGRA DEL SURF – dichiara Roberto Pulisci, Presidente del Comitato della Sagra del SurfMa ricordiamo che il senso del nostro evento è anche quello di essere Sagra, ovvero festa per tutti, divertente, tipicamente ‘italian style’, dove si possono assaggiare i prodotti tipici locali che, oltre a quelli enogastronomici, per noi sono il surf e tutti gli sport e gli eventi che proponiamo nei due giorni di manifestazione”.

 

 

 

NOVITA’: SPAZIO AL CONFRONTO SUL PALCO DELLA SAGRA DEL SURF – I TALK CON REGISTI, SCRITTORI E SPORTIVI

 

Una delle novità di questa terza edizione dell’evento è una proposta di entertainment ‘on the scene’, dedicata ai momenti di incontro e confronto su tematiche in linea con lo spirito della SAGRA DEL SURF: passione per il surf e per lo sport in generale, attenzione e rispetto per il territorio, volontà di riscoprire la propria terra e le proprie radici, ricerca interiore attraverso il contatto con la natura e le proprie passioni. Durante i due giorni di manifestazione, si alterneranno sul palco della SAGRA DEL SURF ospiti di fama internazionale quali: l’ultra maratoneta sardo Roberto Zanda ‘Massiccione’ che presenterà il libro autobiografico La Vita Oltre per raccontare la sua sfida più difficile, rinascere; l’antropologa e regista Lisa Camillo, che porterà alcuni estratti del suo ultimo documentario d’inchiesta Balentes sulla relazione tra inquinamento radioattivo e presenza NATO in Sardegna, da cui ha tratto anche il libro Una ferita italiana; Alessandro Piu, surfista e videomaker, che presenterà il suo docu-film Back To The Roots, girato in Sardegna, sul surf e la ricerca delle proprie radici; Nicola ‘Nik’ Zanella, surf-explorer ravennate che ha raccontato nel libro Children of The Tide il suo road trip lungo la Via della Seta alla ricerca delle radici orientali del surf; Winki, scrittore e surfista che presenterà Garuda, viaggio interiore attraverso un surf trip in Indonesia, insieme al pittore Vincenzo Ganadu e al musicista Luca Battistini.

 

 

 

LA SAGRA DEL SURF SEMPRE PIU’ GREEN

 

Il palco della SAGRA DEL SURF accoglierà anche una serie di mini-speech di 20 minuti a rotazione sull’ambiente e sull’eco-sostenibilità del nuovo format Effetto Farfalla – Piccole Azioni per Grandi Cambiamenti, organizzato in collaborazione con Ministero dell’Ambiente, Servizio Ambiente del Comune di Oristano, Associazione Nel Sinis – gestore del C.E.A.S. (Centro di Educazione Ambientale e alla Sostenibilità) di Oristano con i ragazzi dello Spazio Giovani F. Busonera, CNR, AMP – Area Marina Protetta Penisola del Sinis Isola di Mal di Ventre, IMC – International Marine Centre, FLAG Pescando, MEDSEA, Legacoop Sardegna.

Durante questi brevi ma densi talk si parlerà di tutela dell’ambiente e del mare a 360°: dalle buone pratiche sul contenimento alimentare (CEAS Aristanis) alla sensibilizzazione all’ambiente e all’eco sostenibilità (AMP), alla tutela e conservazione del mare e attività di think thank (IMC, SEAME), passando per l’attenzione alle problematiche relative ai rifiuti e in particolare alle plastiche (MEDSEA) alla tutela del pesce povero (FLAG), fino agli incontri sul sostegno alle imprese ittiche (Legacoop Sardegna) e alla conservazione della testuggine di mare (CNR).

Oltre ai talk, molte delle realtà attente all’ambiente porteranno avanti i loro programmi per tutta la giornata di sabato e quella di domenica, a dimostrazione che mai come quest’anno LA SAGRA DEL SURF ha scelto di dedicare ancora più attenzione e spazio ai temi di salvaguardia e tutela della natura. Ad esempio il C.E.A.S. ARISTANIS, oltre al talk sulla sensibilizzazione sullo spreco di cibo, proporrà durante i due giorni anche il contest per la raccolta dei filtri di sigaretta abbandonati in spiaggia, e i ragazzi dello Spazio Giovani F. Busonera di Oristano, oltre allo stand espositivo delle loro attività continuative, proporranno la pulizia della spiaggia di Sa Mesa Longa con gli alunni delle scuole e il laboratorio per ragazzi sul riciclo creativo con le plastiche raccolte in spiaggia.

Torna anche quest’anno l’ospite speciale che arriva dal mare, ovvero la sirena (Stefania Pinna in collaborazione con Eco_Logica_Mente) che dagli abissi emerge per ricordare a grandi e piccini quanto è importante rispettare il mare e chi lo abita. Inoltre, il WWF proporrà per entrambe le giornate di SAGRA l’osservazione della fauna della spiaggia di Sa Mesa Longa.

Appuntamento confermato anche con la tradizionale cerimonia di buon auspicio dedicata al Grande Blu, Mo ‘Hana, dove tutti i possessori di una tavola da surf o da sup si ritrovano in acqua per ricevere la benedizione da parte degli dèi del mare e come forma di saluto rispettoso verso gli stessi. Senza mai dimenticare che siamo ospiti a casa di Poseidone!

 

 

 

 

LA SAGRA DEL SURF NON E’ SOLO SURF! –  UNA MIRIADE DI ATTIVITA’ SUL LUNGOMARE

 

Oltre alle scuole di surf della Sardegna (IS BENAS Surf Club, Capo Mannu SUP Tour, South Surf School, Natura 360, Break Point School, Bonga Surf School, Sardinia Surf School, Nesos Surf School, Santa Caterina Sport e Natura & Nesos, O’NO Surf School) e a quelle di di kite e windsurf (Sea Sport&Life, Eolo Scuola di Windsurf, Kitendi Sup e Kitesurf school, North Kite School Badesi, Stormkite school, Kite Zone Sardinia) che hanno abbracciato il progetto anche per il 2019, accogliendo il pubblico della SAGRA DEL SURF con lezioni gratuite e prove di iniziazione a queste discipline, il lungomare Mandriola-Putzu Idu sarà popolato anche dalle decine di associazioni e professionisti dello sport che porteranno le loro esperienze per far ‘gustare’ alle persone ogni tipo di attività: dal ‘battesimo a vela’ su derive e catamarani dell’associazione MèT Club, che organizzano anche le gare di castelli di sabbia, le ciclo escursioni e il contest fotografico sugli spot di surf della zona, alle prove della Cali Gym ASD che proporrà dei momenti spettacolari con le acrobazie di pole dance e calisthenics; dalle sessioni della Streetworkout Sardegna con esibizione anche dei loro atleti, a joymotion, ginnastica della gioia, un sistema di allenamento basato su tecniche come la risata libera, il gibberish e la danza giocosa, adatto anche ai più piccoli; dal trekking e nordic walking con Santerunners & Edelweiss Verona alla proposta di Sardinia Yoga Experience con ‘Yoga For Surfers’ una pratica yoga vinyasa adatta all’allenamento per il surf; dalle esibizioni di skateboard con la SP School of Skateboard che proporrà anche un mini contest, alle prove di ju jitsu della Sardus Academy fino alle lezioni di equilibrio di indoboard con Gbalance; dalle escursioni in Sup Cruise del Capo con l’istruttrice, alle prove di acroyoga (misto di yoga, acrobatica e massaggio thai) delle Acroyoga Sisters, alla ciclo-escursione in mountain bike dei Bikers di San Vero Milis; dalle lezioni di crossfit dell’associazione Costa Ovest agli allenamenti di kick-boxing e muay thai anche per bambini della Alias Gym e della Golden Rule Academy fino ad arrivare allo show di bike trial con Enrico Spano.

 

 

 

Una grande varietà di aquiloni invaderà il lungomare con i suoi colori e movimenti: ci sarà sia il volo libero di aquiloni statici insieme a Jean Pierre Condotti e il laboratorio sulla costruzione del proprio aquilone insieme a Alessia Marroccu.

Quest’anno alla SAGRA arriveranno anche le installazioni ludiche di Animateria, giochi fatti con materia di riciclo, semplici e sostenibili, per favorire l’interazione con una nuova ma allo stesso tempo antica forma di gioco.

Sul lungomare torna anche la galleria d’arte sul e per il mare, dove gli artisti che si ispirano al mare nostrum hanno la possibilità di mostrare le loro opere: lo spazio della SeART Gallery, in media partnership con DAMP Magazine, si arricchirà della presenza delle mostre fotografiche di alcuni tra i migliori fotografi sardi, tra cui Stefano Atzeni con i suoi scatti dall’acqua delle giornate di surf sulla costa ovest della Sardegna; Andrea Marongiu, molto conosciuto per le sue foto aeree; Giulia Mameli, fotografa sassarese che documenta la vita dei surfisti della north shore sarda; Andrea Piras, fotografo e surfista dell’oristanese, sempre presente durante le belle mareggiate che battono il Sinis; da Oristano anche la fotografa Silvia Cabella, conosciuta per i suoi scatti a Capo Mannu.

Inoltre, presso la Shape Gallery, il pubblico potrà osservare la costruzione delle tavole da surf: un viaggio attraverso la sapienza sartoriale di alcuni degli shapers più bravi in circolazione, tra cui Twin Bros, Mark G, Ola Surfboards, Ruina, Solar Surfboards, Sequoia Surfboards e El Bombo.

 

LA SAGRA DEL SURF è un evento patrocinato e organizzato con il Comune di San Vero Milis.

 

L’organizzazione ringrazia: Il Comune di Oristano, il Comune di Cabras, Ministero dell’Ambiente, l’AMP Area Marina Protetta – Penisola del Sinis Isola di Mal di Ventre, Regione Autonoma della Sardegna, Comitato Sagra del Surf, IS BENAS Surf Club, CEAS Aristanis, Associazione Nel Sinis, Spazio Giovani F. Busonera di Oristano, Fondazione IMC, CNR, Flag Pescando, MEDSEA e Maristanis, Legacoop Sardegna, AlimentAzione, Pro Loco San Vero Milis, DEEJAY XMasters e tutte le realtà, locali e non, che a vario titolo continuano a supportare l’evento.

 

 

Per il programma sempre aggiornato: www.lasagradelsurf.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER