Articoli

Leo Fioravanti Torna a Ericeira per il Billabong Pro

Si conclude in Portogallo con il Billabong Pro Ericeira la lunga tornata europea delle QS iniziata ad Agosto con i Boardmasters in Cornovaglia. Come da consuetudine chiude il cerchio estivo la gara lusitana con waiting period dal 24 al 30 settembre.

 

Quest’anno la notizia è che l’evento da 10.000 punti QS lascia la spiaggia del Guincho sede del Cascais Pro dal 2013 per tornare a Ribeira D’Ilhas dove l’allora ASP ha tenuto per l’ultima volta nel 2011 un evento Prime delle QS.

 

Teatro dell’evento sarà dunque quella che non è difficile considerare la più bella destra d’Europa, un point su tavolato di roccia capace di regalare barre degne di Bells Beach, e formare campioni del calibro di Tiago “Saca” Pires, primo portoghese a qualificarsi al CT.

 

Ericeira è stata nominata Surfing Reserve nel 2011.

 

 

Nonostante Pires abbia abbandonato le gare da un paio d’anni ormai, non mancheranno atleti di vertice all’evento sponsorizzato da Billabong. Anche in vista delle due gare europee del World Tour (QuikPro in Francia e Meo Pro a Supertubos in Portogallo), molti nomi da top 10 WSL (ben 18 atleti del CT in totale) e l’intera top 20 QS si ritroveranno a Ericeira, località a 40 km da Lisbona e seconda World Surfing Reserve di Save The Waves dal 2011. Solo per citarne alcuni, ci saranno i due brasiliani Gabriel Medina e Italo Ferreira (rispettivamente secondo e quarto posto della classifica WSL) assieme al giapponese Kanoa Igarashi, fresca medaglia d’argento ai recenti ISA World Surfing in Giappone.

 

La possibilità di gareggiare su un’onda di tale caratura e giocarsi l’ultima possibilità di portarsi a casa 10.000 punti prima delle ultime due tappe hawaiane da 10.000 punti di Dicembre, rende l’evento imperdibile per atleti e pubblico.

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Hey, what’s up?✌️

Un post condiviso da Leonardo Fioravanti (@lfioravanti) in data:


Aspettando l’inizio del Billabong Pro, Leo firma autografi al Quiksilver Store.

 

Scenderà in acqua da ventesimo in classifica QS anche Leonardo Fioravanti, all’ultimo appello per tenere ancora vive le speranze al World Tour 2019, che il prossimo anno qualificherà alle Olimpiadi di Tokyo 2020. L’ultimo trip portoghese al Santa Cruz Pro ad Aprile si era concluso con un’uscita al primo round (http://www.surfcorner.it/2018/04/28/kanoa-igarashi-ha-vinto-il-pro-santa-cruz-2018/). Per poter volare alle Hawaii con ancora qualche chance di qualificazione, Fioravanti dovrà puntare a migliorare i quarti di finali raggiunti al Pantin Pro Galicia di fine Agosto (http://www.surfcorner.it/2018/09/03/coco-ho-e-wesley-dantas-vincono-il-pantin-galicia-pro/). Dalla sua ci sono i risultati ottenuti in carriera a Ribeira D’Ilhas: se infatti un evento senior non si tiene su questa mitica destra dal 2011, nel 2014 e 2016 vi si sono disputati i World Junior Championships vinti dal portoghese Vasco Ribeiro su Italo Ferreira nel primo caso e dal brasiliano Lucas Silveira nel secondo. Fioravanti era in acqua in entrambe le occasioni, raggiungendo il round 4 nel 2014 e issandosi fino in semifinale 2016. Decisamente un ottimo punto di partenza per il romano. Se a questo aggiungiamo che nel 2013 a Bells Beach ha vinto il Rip Curl Grom Search (http://www.surfcorner.it/2013/03/28/leonardo-fioravanti-vince-a-bells-beach/) e che una delle sue migliori prestazioni in WSL è stata sulla mitica destra di Jeffreys Bay dove si è arreso solo allo storico perfect 20 di Jordy Smith (http://www.surfcorner.it/2017/07/17/fioravanti-on-fire-a-jeffreys-bay/), qualche indizio che il ragazzo sui point destri si faccia valere ce l’abbiamo. Attendiamo le prove.

 

Le previsioni per i primi giorni di waiting period danno una scaduta da nord ovest di periodo 10 secondi e un 1.5 metri d’onda, con un rinforzo sempre da nord ovest a partire da lunedì, con picchi di 3 metri e periodo di 13 secondi nonostante raffiche di vento previste fino a 40 nodi. Previsioni comunque in continuo aggiornamento, ma che prevedono condizioni ottimali per attivare lo spot portoghese e regalare un ottimo parco giochi agli atleti in gara.

 

Di Luca Dalla Costa

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
20 × 26 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER