ArticoliItw

Check Out: Giada Legati

E’ spuntata dal nulla e ha trainato la Nazionale Italiana Juniores Girls ai mondiali in Giappone conquistando il miglior risultato tra le ragazze. Ecco chi è Giada Legati.

Giada Legati è un nome nuovo nel panorama del surf italiano, nessuno di noi ne aveva mai sentito parlare fino ai mondiali ISA Juniores in Giappone, che per il team Italia sono terminati ieri con l’uscita dalla competizione di Edoardo Papa e Giada, appunto, l’ultima tra le girls a resistere fino al quarto round dei ripescaggi.

Giada ha avuto la fortuna di crescere a Bali, dove ha potuto muovere i primi passi sul surf e innamorarsi di questo sport in una delle migliori località possibili per chi pratica il surf. Surfisticamente formatasi sulle onde di Canggu, dove tutt’ora vive con la sua famiglia, ha all’attivo 8 anni di surf di cui 4 dedicati alle competizioni. La Federazione l’ha scovata sull’isola degli Dei e, visto il suo talento, non se l’è fatta scappare per portarla ai mondiali ISA. La scelta si è rivelata azzeccata perche Giada ha ottenuto il miglior risultato tra le ragazze.

 


Giada alla sua prima esperienza con la Nazionale FISW in Giappone.

 

Nata in Francia da papà Italiano e mamma Argentina, vive a Bali e può chiamare Canggu il suo homespot, abitando a soli 100 metri dalla spiaggia. Cosa può volere di più una ragazza di 16 anni innamorata del surf?

Ovviamente, vivendo a Bali, l’attrazione per questo sport è stata davvero forte. Ho iniziato lì a muovere i primi passi in questa disciplina in piccoli spot dal fondale sabbioso. Ormai saranno passati 7/8 anni, non lo ricordo neanche più. E’ talmente diventato parte di me che mi sembra di aver sempre surfato in vita mia.

 

Giada in azione in Giappone. Foto ISA

 

Avendo il papà italiano ho anche passaporto italiano e mi è capitata tra le mani questa possibilità. Tra le varie nazioni ho scelto l’Italia soprattutto per l’organizzazione. La Federazione ci supporta in ogni modo, siamo seguiti da un Team di professionisti e facciamo parte di un progetto ben strutturato. 

Sono davvero felice di aver partecipato ai 2017 VISSLA ISA World Junior Surfing Championship, è stata un’emozione quando ho ricevuto la convocazione.”

 

 

“Amo moltissimo gareggiare, perchè nei contest hai davvero molti stimoli e migliori ad un ritmo decisamente più alto di quando fai freesurf. Nel freesurf sei con gli amici, sei più rilassata e soprattutto scegli le onde con più tranquillità. Amo ogni aspetto del surf.

Negli anni scorsi ho partecipato a tantissime tappe del circuito asiatico. Per la maggior parte si trattava delle tappe indonesiane, con la scuola non potevo partire sempre, ma sono andata anche a gareggiare nelle Filippine e in tanti altri spot davvero molto belli!”

 

Giada in una normale giornata di surf a casa.

 

All’inizio, come per molti, era solamente un divertimento, un gioco. Poi pian piano sono migliorata sempre più e da circa 4 anni ho deciso di tentare la strada del professionismo.

Il prossimo anno mi piacerebbe iniziare a partecipare a qualche tappa del WQS e poi chissà, provare la scalata al WCT? (sorride ndr)”

 

Ancora in azione in Giappone nei giorni scorsi. Foto ISA

 

“Mi alleno molto e faccio tanta attività propedeutica al surf quando sono fuori dall’acqua. Lavoro molto sulla velocità dei movimenti così da essere più dinamica in acqua.

Anche l’alimentazione è importante.  Mangio molta verdura, carne, frutta e cerco di eliminare gli zuccheri.

Mi piace ogni tipo di sport, dalla pallavolo al tennis, e amo disegnare. Sembrerà strano ma adoro anche studiare. M piace scoprire sempre cose nuove ed ho una predilezione per la scienza marina e per la geografia.”

 

 

“Mi piace tantissimo viaggiare! Ovviamente il mio cuore è sui bellissimi posti che ho visitato in giro per l’Indonesia, sia per surfare che come turista. Sono stata in Australia, ed è stato fantastico. Poi ovviamente il Giappone. E’ un mondo così diverso dal nostro, è affascinante!

Ancora non ho potuto surfare in Italia purtroppo, spero di farlo al rientro dai Mondiali. Sono andata con la Nazionale a provare il Wakesurf. E’ stata una bellissima esperienza e ringrazio la FISW Surfing per avermi chiamata e coinvolta!”

 

 

“Tra le surfiste più famose mi piace molto Coco Ho, per il suo stile inconfondibile, e Bethany Hamilton. Da lei c’è davvero solo da imparare.

Sei social?

“(Ride) Si tantissimo, sono importantissimi. Uso in particolar modo Instagram. Da un lato mi serve per la carriera, dall’altro mi diverte tantissimo.

Ad oggi ho 11.700 follower, mi raccomando seguitemi anche voi!!!”

Detto, fatto! Seguitela qui: @giadalegati_

 

 

3 thoughts on “Check Out: Giada Legati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
20 × 23 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER