EventiFocus onReport

Il Test della WSL sull’onda di Kelly è stato un successo

La WSL prende le misure sull’onda di Kelly Slater con un contest a porte chiuse: The Kelly Slater Future Classic Open.

Anche se dell’evento svolto in gran segreto nel ranch di Kelly Slater non vedremo altro che gli highlights, Kelly e la WSL stanno scrivendo una nuova pagina di storia che riguarda anche il futuro del surf.

Con un contest di prova svoltosi il 19 settembre al Ranch di Leemore, sede dell’onda di Kelly, la WSL ha valutato la riuscita di un evento e la tecnologia a disposizione, nonchè la performance che questa può offrire, il format migliore e l’esperienza per lo spettatore nel suo complesso. E a quanto pare il test ha superato l’esame.

18 tra i migliori surfisti al mondo sono stati invitati a partecipare all’evento, che si è concluso con la vittoria di Gabriel Medina e Carissa Moore, lasciando moralmente soddisfatti tutti i presenti, a quanto si è potuto vedere dai post sui rispettivi profili Instagram.

 

 

E’ stato un evento in piena regola, con giudici, telecamere e format ben definito, incluso un premio in denaro che sarà devoluto in beneficienza. I 18 surfers-tester erano John John Florence (HAW), Jordy Smith (ZAF), Matt Wilkinson (AUS), Adriano de Souza (BRA), Filipe Toledo (BRA), Gabriel Medina (BRA), Joel Parkinson (AUS), Adrian Buchan (AUS), Mick Fanning (AUS), Kanoa Igarashi (USA), Tyler Wright (AUS), Stephanie Gilmore (AUS), Carissa Moore (HAW), Courtney Conlogue (USA), Sage Erickson (USA), Silvana Lima (BRA), Pauline Ado (FRA) e Johanne Defay (FRA).

L’evento ha visto 18 surfisti gareggiare attraverso due round preliminari, in cui ogni surfer aveva la possibilità di surfare quattro onde (due in ciascuna direzione), sommande le due onde con il punteggio più alto per passare la heat. I quattro surfisti maschili e femminili col punteggio più alto in classifica sono avanzati alle finali.

 

 

Gabriel Medina of Brazil and Carrisa Moore of Hawaiiare the Champions at the Future Classic in Lemoore, CA, USA

 

 

L’evento si è svolto alla presenza di diversi addetti ai lavori e 7 pionieri del surf moderno: Peter Townend, Shaun Tomson, Wayne Bartholomew, Mark Richards, Ian Cairns, Randy Rarick e Fred Hemmings.

“Avere la capacità di replicare, anche parzialmente, la potenza e la forma delle onde oceaniche per chiunque nel mondo, in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento è una cosa veramente magica”, ha dichiarato Sophie Goldschmidt, Chief Executive Officer di WSL. “La WSL intende imparare molto – come questa tecnologia possa essere applicata alle competizioni dal vivo, come i surfisti possono dare spettacolo, come vengono valutate le onde, come coprire l’evento in trasmissione, l’esperienza complessiva che possiamo creare e cosa si prova ad assistere a questo tipo di surf. ”

 

Men’s Final Results:

1 – Gabriel Medina (BRA)

2 – Filipe Toledo (BRA)

3 – Adrian Buchan (AUS)

4 – Kanoa Igarashi (USA)

 

Women’s Final Results:

1 – Carissa Moore (HAW)

2 – Stephanie Gilmore (AUS)

3 – Tyler Wright (AUS)

4 – Johanne Defay (FRA)

John Florence. Foto WSL

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
2 + 3 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER