Articoli

Singing On Water

Il legame tra surf e musica nel progetto Singing On Water, dal Salento all’Irlanda e ritorno.

foto2
Singing on Water on stage

Lo scorso week end si è completata una delle “tappe” del progetto Singing On Water, ideato e realizzato da due surfer salentini, Tobia Lamare, dei Tobia Lamare & The Sellers, e Carlo Morelli, fondatore del portale Surfinsalento.it, i quali hanno esplorato le connessioni tra musica e surf in un progetto partito da Lecce e arrivato fino a Bundoran, la capitale del surf irlandese, per poi tornare al punto di partenza, dove sabato 18 ottobre si è svolta la serata conclusiva della residenza artistica durata una settimana presso le Manifatture Knos di Lecce.

Alla base di tutto  c’è la grande passione dei due ideatori per la musica e il surf, da cui è nata l’idea di un gemellaggio tra due terre ricche di tradizione musicale e surfistica. Da qui l’idea di partire dal Salento con la band di Tobia Lamare, noto e apprezzato musicista leccese, per arrivare a Dublino e di lì fino a Bundoran, per incontrare la comunità musicale e surfistica e condividere le reciproche esperienze. Il tutto è stato documentato nel cortometraggio Singing On Water, realizzato da Simone Manfreda, altro surfer locale che ha seguito il gruppo in ogni fase del viaggio.

image-3
Proiezione del documentario all’interno delle Manifatture Knos

Nel progetto è stato coinvolto anche Angelo Verzini, uno dei principali esponenti del surf in Salento, che ha accompagnato i protagonisti del progetto e ha prestato il suo talento per realizzare le riprese di surf dalle miti acque ioniche a quelle gelide dei dintorni di Bundoran.

Singing On Water, il documentario realizzato in occasione di questa prima fase, è stato proiettato sabato sera durante la serata conclusiva della residenza artistica presso le Manifatture Knos di Lecce, a cui hanno partecipato artisti e musicisti provenienti dall’Irlanda e dalla Nuova Zelanda, tutti con la passione del surf, che sul palco hanno dato vita a una coinvolgente jam session a coronamento di un progetto nato in un angolo della nostra penisola, che strada facendo ha coinvolto ed emozionato tante persone.

image-1
Piccola session sull’Adriatico per i componenti della band

La “band” era composta da Keith Murdiff, Roisin Atcheson e Cathal Farrelly dall’Irlanda, Mara Simpson dalla Nuova Zelanda, dalla Puglia Tobia Lamare, Luigi Bruno, Pierpaolo Leo, Angelo Verzini, Raffaele Vasquez, Bruno Marotta e gli Atollo 13. Altri surfer-artisti della residenza sono stati l’irlandese Giles Carey di Pockets Full Of Water che ha presentato il documentario “Wet Dreams” e il pittore tarantino ma di casa a Las Palmas Rocco Cardinale che ha esposto le sue opere. Non surfer ma con tematica “acquatica”  l’installazione “Plink” di Massimiliano Manieri.

A mettere la ciliegina sulla torta ci hanno poi pensato i nostri mari Adriatico e Ionio che hanno benedetto il progetto di Tobia Lamare e Carlo Morelli regalando agli artisti una piccola session in una splendida domenica di sole.

Qui sotto il documentario Singing On Water, che ha documentato la prima fase di questo viaggio.

smallsession
Inaspettata piccola session sullo Ionio prima di tornare a casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER