Report

Eurosurf 2013 Day 2

Conclusa anche la seconda giornata agli Europei. Ecco tutti i risultati della nazionale

foto 1

L’Euro surf 2013 alla fine del secondo giorno vede l Italia al sesto posto nella classifica provvisoria , il risultato nel complesso è  più che positivo. Due gli italiani che al termine di una lunghissima giornata piena di heats restano nel main event, nella categoria open man abbiamo il toscano Gianmarco Pollacchi e nella categoria open girl la laziale Valentina Vitale, nei ripescaggi continuano la corsa verso la fine del contest i bodyboarders Genesio Ludovisi ed Andrea Cannavo, Alessandra Balistreri nel surf open girl, Alessandro Clinco, Massimiliano Spolverini ed Angelo Bonomelli nel surf open e per finire Gianluca Dionisi e Roberto Merli nelle categorie senior e masters.

Si fermano invece per questa edizione l’ottima micol tempesta che da sola ci porta 500 punti, Marco boscaglia e Matteo Fabbri , quest ultimo dopo aver mandato Connor Griffiths ai ripescaggi nel primo giorno deve aver sparigliato i piani di qualche team, purtroppo per lui oggi dopo due heat conquistate con cuore all’ultima onda e’ arrivato anche il momento di masticare amaro, infatti nella heat successiva Subisce per noi l’interferenza del marocchino Adil el Hariff ma la giuria la assegna invece a Matteo.

Ovvie le nostre proteste e richieste di chiarimenti alla giuria e all Esf, Matteo partito fuori e già in piedi dopo aver girato la tavola si trova a scontrarsi con la tavola del marocchino che in quel momento si trova più inside rispetto al frangente destro e tenta di nuotare e prendere l onda su cui Matteo sta già surfando.
La Head judge interpreta il regolamento non applicando la regola della precedenza che si applica ai beach break , per essa in situazione di picchi multipli il primo che si alza ha la precedenza, ma in questo caso l onda destra che srotola accanto alle rocce viene assimilata ad un Single peak ed il diritto di andare appartiene al surfista più vicino alla parte frangente Dell onda, due giudici più la Head judge assegnano l interferenza, altri due no e la faccenda diventa il caso del giorno, ne fa le spese Matteo che innervosito perde la concentrazione ed arriva addirittura quarto, ma si rifarà in futuro.

Ma questa sintesi e qualsiasi sintesi non potrà mai render merito di una competizione che vede i nostri atleti in acqua tutto il giorno e spesso contemporaneamente sui due campi gara, cosa che ci costringe a correre bandiere in mano a sostenere tutti i nostri ragazzi, il coach Maurizio Di Spirito non smette un secondo di incitare ed incoraggiare gli atleti restando otto ore sotto pioggia sole e vento per cercare di aiutare tutti i ragazzi in batteria.

Più tardi arriva la conferma del valore e grinta di Valentina vitale che va a prendersi la vittoria mettendo pressione ed innervosendo la favorita portoghese, in acqua Ana Sarmento del Portogallo e l’inglese Hellen Harding.
Valentina una volta piazzate due onde buone nel suo tabellino inizia a pressare la portoghese, mettendosi spesso in precedenza, buttandosi anche nei closeout pur di non lasciare alla portoghese onde buone, gli allenamenti durissimi a cui si è sottoposta questa estate pagano e Valentina è sempre più mobile delle concorrenti riuscendo sempre o a partire sull onda migliore o a bloccare la portoghese dal prendere le destre, lato in cui sappiamo essere devastante, del duello approfitta l’inglese che sorpresa del nostro tifo a favore si accaparra la seconda posizione.

Nella trentaduesima batteria della categoria surf open Pollacchi si qualifica in una batteria difficilissima in cui sia lui che Angelo Bonomelli si scontravano con il forte Philip jervis ed il marocchino Yassine Ramdami, alla fine dei giochi è il toscano primo grazie a due splendidi air 180 accompagnati da altre manovre sulle sinistre nell inside che centra la prima posizione mentre Angelo pur facendo alcune ottime manovre non ha trovato le onde giuste ad esprimere al meglio il proprio livello e si scontra con la grinta di Yasssin che spesso si ritrova alle costole.
se c’è una cosa che abbiamo capito di questa bellissima isola in mezzo all’ Atlantico è che le condizioni meteo cambiano ogni mezzora, si passa dal caldo afoso e onde lisce, a vento on shore e pioggia fitta, aggiungete poi il coefficiente di marea e il risultato e’ che ogni heat ha condizioni uniche rispetto alle precedenti e diventa difficile scegliere il picco su cui posizionarsi e in questi casi fortuna e capacità di scegliere le onde migliori diventano ingredienti importanti di ogni vittoria.
Domani terzo giorno di contest si avrà la finale Longboard anticipata per permettere a molti atleti di raggiungere il campo gara del mondiale ISA in apertura e le heat dei ripescaggi surf nelle categorie open, senior e master.
Un ringraziamento particolare ai giudici Federico Zaltron e Claudio Barbuzza, la loro presenza in giuria garantisce un trattamento equo e misurato, speriamo che possano esser presenti ancora nei pannelli ora che il contest entra nelle fasi finali. Good luck Italy

Matteo Fabbri esce dal main event e va ai ripescaggi dove passa due round, il terzo e quarto, e poi esce al quinto round. Per lui finisce qui l’Eurosurf.

Marco Boscaglia esce ai terzo round dei  ripescaggi, anche per lui termina qui Eurosurf.

Alessandro Clinco arriva 3′ nella heat del 2° round del main event e va ai ripescaggi.

Valentina Vitale passa prima nella heat nel 2° round del main event e rimane nel tabellone principale.

Gianmarco Pollacchi passa primo nella heat del 2° round del main event e rimane in gara nel tabellone principale.

Angelo Bonomelli, nella stessa heat di Pollacchi arriva terzo e va ai ripescaggi

Micol Tempesta si piazza al 4° posto nella heat del round 2 del main event e va ai ripescaggi

Roberto Merli si piazza terzo nella heat del 1° round del main event e va ai ripescaggi

Seguite LIVE su: http://www.eurosurfing.org/2013/eurosurf/live.html

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER