News

Memorial roberto favilli, longboard contest

La più storica gara di surf italiana, iniziata nel 1987 e da allora sempre disputatasi con crescente successo, anche quest’anno ha registrato un record di pubblico ed iscritti. Nonostante la clamorosa piatta, gli organizzatori hanno fatto centro ancora una volta con le previsioni. “Non riesco a crederci, siamo riusciti a centrare tutti i 4 principali obiettivi, dal Quiksilver Sardinia Surf Invitational di maggio, alle due gare Grommets, una in giugno ed una a luglio, ed ora anche il Favilli… davvero incredibile!”, ha commentato a fine gara Alessandro Dini, marketing manager per Quiksilver Italia. A rendere questa edizione ancora più eccitante è stata la presenza di una vera leggenda del surf, nientemeno che Jeff Hakman, big wave rider e co-fondatore di Quiksilver Usa ed Europe. “Quando sono arrivato, ho subito surfato piccole onde con Alessandro, ma la mattina della gara ci siamo svegliati presto per sfruttare il vento off shore: 2-3 piedi glassy, davvero divertenti”, ha confermato Mr Sunset. Durante la gara, egli ha anche firmato poster e distribuito copie del bellissimo libro scritto da Phil Jarratt, “Mr Sunset”, dove viene descritta tutta la vita e le imprese di questo autentico mito del surf. La gara è stata vinta da Jacopo Migliorini, davanti a Francesco Farina, ma come si sa, al Memorial Roberto Favilli l’aspetto agonistico passa sempre in secondo piano. Tuttavia, dato il continuo successo di pubblico e atleti, la gara longboard è destinata a prendere sempre più peso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
12 × 11 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER