Articoli

Blue Dreaming: Il Nuovo Portale dei Corsi e Noleggi Online

Quante volte avete cercato un corso di surf o il semplice noleggio dell’attrezzatura senza sapere a chi rivolgervi? In redazione riceviamo spesso email di appassionati che ci chiedono a quale scuola rivolgersi in una determinata località o regione, oppure dove poter semplicemente trovare attrezzatura a noleggio per andare a surfare leggeri. Per questo, quando ci siamo imbattuti in questo nuovo portale online, siamo rimasti incuriositi e abbiamo voluto saperne di più…

Il surf e gli sport acquatici affini stanno godendo di un notevole boom negli ultimi anni, probabilmente grazie anche al fatto della sua inclusione alle prossime olimpiadi. Corsi e scuole di surf abbondano, ma spesso si tratta di piccole realtà di cui nessuno conosce l’esistenza. Da poco tempo sul web è apparso Blue Dreaming, un portale dove i centri, le scuole, i negozi possono proporre le proprie iniziative, che siano corsi di surf, eventi, raduni, noleggi e quant’altro, rendendo un servizio utile a tutta la comunità surfistica e agli spiranti surfisti. Abbiamo fatto due chiacchiere con l’ideatore del portale Franco Piccioni, che da anni pratica spot acquatici tra cui in particolare windsurf, sup flat e wave, kitesurf ecc. Ecco tutto quello che c’è da sapere su Blue Dreaming.

 

RIVIERA BEACH GAMES. Le olimpiadi dei giochi da spiaggia della Riviera Adriatica. Nella foto (ph © GIORGIO SALVATORI) Franco Piccioni con le Miss Wellness al Vela Club di Riccione.

 

 

Quale è l’idea alla base di Blue Dreaming e di cosa si tratta esattamente?

Blue Dreaming è l’anello di congiunzione tra chi vuole fare sport acquatici e chi li propone, un po’ come Tripadvisor e Booking lo sono per chi cerca una struttura ricettiva. Infatti è inutile avere una bella scuola, magari anche un bellissimo sito web, se poi non ti presenti al mondo attraverso qualcuno che tratta proprio i tuoi servizi.
Pensate sempre all’hotel che, pur avendo un bel sito, non si propone su un portale come booking. Chi lo trova? Solo chi lo conosce… ed allora nemmeno gli serve il sito. Giusto? Così è nato il nostro slogan rivolto ai centri che propongono qualsiasi sport acquatico: SE CI SEI, FATTI TROVARE!      
Attraverso Blue Dreaming sarà possibile sapere dove ognuno potrà vivere il suo sogno sull’acqua, che si tratti di un corso di surf o semplicemente di noleggio dell’attrezzatura, e si potrà fare tutto comodamente dalla poltrona di casa o al volo dallo smartphone.

 

 

Ad ogni sport d’acqua il suo evento, corso o noleggio.

 

 

 

Perché hai sentito l’esigenza di creare un portale di questo tipo?

Pratico da anni diversi sport acquatici. Un bel giorno, mia figlia Beatrice, dopo aver vissuto qualche tempo a New York per studio, ha iniziato a venire con me in mare. Dopo qualche tempo si è stupita del fatto che per trovare i centri dove si poteva praticare uno sport acquatico, era una cosa complicatissima! Scorgerli lungo un percorso stradale era quasi impossibile perchè essendo ovviamente vicini ai corsi d’acqua, nella maggior parte dei casi non erano visibili dall’auto. Allora ha provato a cercarli su internet, ma era come cercare su Google la parola “Hotel a Rimini”. Veniva fuori una lista infinta in cui non si riusciva a distinguere quel’era il centro più vicino, quale sport proponeva quel centro o quella scuola, ed anche trovarlo non era facile perché in moltissimi casi mancava addirittura l’indirizzo. La ricerca sul web poi era resa più complicata dalla comparsa della pubblicità di eventi passati di surf, kite, windsurf, regate e tante altre iniziative, soprattutto proposte dai Comuni o da centri sportivi di cui spesso però c’era solo il nome e nessun altro riferimento per capire dove fossero.

Insomma, era evidente che per noi, come per tanti altri, non esisteva un qualcosa che permettesse a chi cercava dove praticare il suo sport acquatico preferito, dove farlo.

 

 

 

 

 

Quindi ora, grazie al portale, come funziona per l’utente che cerca un corso?

Ora sul portale puoi trovare diversi centri che offrono diversi corsi, tutto in un unico sito. Una volta trovato il centro che preferisce, l’utente può decidere di acquistare un servizio e pagarlo con una qualsiasi carta di credito e, a questo punto, automaticamente gli viene inviato per email un voucher in italiano e inglese, molto particolare, perché interattivo.

Infatti, se scaricato od utilizzato sullo smartphone, si potrà semplicemente cliccare sul link del voucher dove è indicato il telefono del centro e partirà la chiamata, oppure inviargli un email, tornare alla pagina di presentazione dell’evento per rileggere i termini e anche far partire il navigatore, per farsi condurre al luogo dell’incontro.

 

 

Non solo corsi e noleggi, ma anche eventi, raduni, ritrovi e… aperitivi lontano dalla bolgia estiva

 

 

E’ stato complicato concretizzare quest’idea? Quali sono state le difficoltà incontrate nell’avviare il progetto?

Ideare un progetto di qualcosa che non esiste non è certo facile perché bisogna pensare alle mille problematiche che anche una semplice richiesta tramite web produce.
Non ho mai pensato di copiare altri portali perché il nostro è un mondo nuovo e diverso da tutti gli altri. Basti pensare che chi va in una città prima sceglie l’albergo e poi va a vedere quello che gli interessa, mentre chi fa sport acquatici prima sceglie la location, necessariamente vicina allo spot che gli interessa, e poi l’albergo più vicino, per la comodità di portare l’attrezzatura.

Quindi bisognava creare tutto ex novo ed allora il difficile è stato immaginare le mille variabili che possono servire per collegare degli utenti in cerca di certi sport, con i centri che li propongono. Il tutto doveva essere estremamente complesso perché le necessità sono tantissime, ma anche semplicissimo da utilizzare. Dopo più di due anni di studi e tentativi vari, e dopo non poche delusioni, finalmente ai primi di marzo di quest’anno, siamo usciti on line al completo.

Ora BlueDreaming è una realtà e se vuoi trovare chi fa surf, per esempio, in una determinata località, puoi cercare il centro filtrandolo per la disciplina che preferisci od anche più d’una (tu fai surf ma intanto la tua ragazza vuole fare SUP), puoi filtrarlo per regione, oppure chiedere chi offre anche il servizio noleggio delle attrezzature. Infine puoi anche cercare solo i negozi di attrezzatura, che sono spesso anche quelli introvabili, perchè lontani dagli spot.

 

 

Tutti gli sport d’acqua hanno il loro spazio su Blue Dreaming

 

 

 

Sul portale sono già presenti diversi centri, ma è facile immaginare che ce ne siano molti di più in Italia che troverebbero utile essere elencati.

Una volta progettato il sistema informatico, il problema enorme è stato proprio quello di trovare i centri!
Non esiste un database che comprenda tutte le 18 discipline sportive che BlueDreaming tratta. Non ci sono istituzioni che li annoverino tutti. Le Federazioni, ovviamente per ragioni di privacy, non possono darti i loro indirizzi e comunque ci sarebbe un sacco di ridondanza con i centri che fanno più discipline.
Insomma, non è facile trovare un centro e spesso nemmeno capire quali sport propone.
I rari elenchi pubblici esistenti di solito non sono aggiornati, i telefoni indicati o non sono più attivi o appartengono a istruttori che lavoravano in quel centro negli anni passati e ora fanno tutt’altro.
Insomma, è un lavoro lungo e impegnativo che prosegue tutt’ora quello di trovare i centri e aggiornare i dati.

 

 

 

 

 

Il portale si rivolge solo ai centri italiani o anche all’estero?

Attualmente, cliccando sull’icona in home page, sono elencati i centri che trattano un determinato sport in Italia ma presto saranno inclusi anche i centri all’estero.

Da settembre infatti, partirà la campagna iscrizione a livello Europeo perché abbiamo già richieste da diversi centri che ci hanno trovato su Facebook dove, da maggio in poi e per tutta l’estate, spingeremo la campagna pubblicitaria rivolta agli utenti.

E’ infatti utilissimo per chi si trova all’estero, trovare, scegliere, approfondire ed infine decidere di acquistare un corso o partecipare ad un evento in Italia, e viceversa per chi si trova in Italia e cerca un corso o un noleggio all’estero. Francia, Germania, Spagna saranno i primi paesi toccati ma già abbiamo contatti con il Portogallo e le Isole del Mediterraneo.

Allargare il campo d’azione di BlueDreaming sarà un grosso vantaggio anche per gli utenti che sono in cerca di spendere un voucher che magari in estate non son riusciti ad utilizzare e che così potranno spendere, magari alle Canarie, o in qualche costa spagnola ancora calda nei mesi autunnali.

 

 

 

A proposito, di cosa si tratta esattamente questo scambio voucher?

Questa è una delle novità e particolarità che ci contraddistingue. Se non hai potuto usufruire del corso o del noleggio prenotato e già pagato, puoi utilizzare il servizio altrove e in un secondo momento. Se per esempio vuoi prenotare un servizio ma hai paura di essere tradito dal meteo e di buttare i tuoi soldi, non ti devi preoccupare. A fronte del pagamento di un servizio non goduto causa condizioni meteo non favorevoli, potrai utilizzare il voucher ricevuto al momento della prenotazione, presso un altro centro BlueDreaming.

Quante volte ho sentito di gente che ha acquistato un corso tramite agenzia e poi, una volta arrivati sul luogo di vacanza, le condizioni meteo non gli hanno permesso di frequentarlo. Un gran nervoso e soldi buttati. Invece acquistando un corso su BlueDreaming il tuo voucher potrai utilizzarlo presso un altro centro che offre l’opzione “Scambio voucher”. E per sapere come trovarlo è sufficiente andare nella pagina CENTRI dove troverai una casella con scritto appunto “Offre scambio voucher”. Cliccandoci sopra, in un attimo il portale ti fornirà l’elenco dei centri che sono disposti ad accettare il tuo voucher. Bello vero?

 

 

 

 

 

Un’opzione sicuramente interessante… ci sono altre particolarità che vi differenziano da altri portali analoghi?

Già il fatto di essere i primi del settore ci differenzia, quella dello scambio voucher è una peculiarità davvero unica che ci contraddistingue da tutti. Poi c’è un’altra opzione particolarissima proposta da BlueDreaming: gli eventi.

Ti è mai capitato di andare in vacanza da qualche parte e magari il giorno dopo scoprire che nemmeno troppo lontano da te si svolgeva una qualche gara, una festa, un evento particolare organizzato da un centro sportivo, che ti sei perso perché lo ignoravi?

Bene, BlueDreaming ha pensato a questo e oltre ai corsi propone anche tutti gli eventi che i centri organizzano, sia gratuiti, come una demo day o una gara amatoriale, sia a pagamento, come una qualche manifestazione con minicorsi ai partecipanti.

Anche in questo caso potrai filtrare per disciplina e località e trovare subito il centro organizzatore più vicino a te, ed alla fine puoi ovviamente pagare o prenotarti tramite il portale.

Ovviamente, come per i corsi, riceverai immediatamente un voucher con tutti i dati che ti occorrono per arrivare sul posto e già stiamo studiando per il prossimo futuro di poter inviare in automatico a pochi giorni dall’evento, una notifica all’utente (a me serve di sicuro: mi dimentico sempre le date!)

 

 

 

 

E’ un portale sicuramente interessante per gli appassionati. Possibile che non ne esistesse ancora uno come questo?

In Italia non abbiamo trovato nulla che nemmeno si avvicini al nostro progetto se non qualche piccolo sito di collegamento tra centri di qualche specifica zona tipicamente balneare. All’estero ci sono alcuni portali che propongono affitti per lo più di barche o attrezzatura sportiva per determinati sport, ma più che altro sono siti abbastanza specifici e complicatissimi limitati a uno o due sport, oppure semplici siti che danno informazioni per trovare i negozi dove affittare una certa attrezzatura, ma nessuno che spazia in tutto il mondo acquatico per tutti e 18 i nostri sport, ne che tantomeno offra una così vasta scelta di parametri di ricerca ed una capillare esposizione di corsi, eventi e noleggi.
BlueDreaming comprende tutti i modi di divertirsi con l’elemento acqua ed infatti uno dei nostri motti è: DOVE C’E’ ACQUA, C’E’ DIVERTIMENTO!
Così se scopriremo nuovi modi di divertirsi nell’elemento che ricopre oltre il 70% del nostro pianeta, lo aggiungeremo e ve lo faremo sapere di certo!

 

 

 

 

 

Da quanto tempo avete pubblicato online il portale?

Siamo on-line dai primi mesi del 2017 ma per problemi di progettazione dell’architettura informatica, siamo riusciti a partire solo dai primi di marzo di quest’anno. Devo riconoscere che la software house che ha sviluppato il progetto ha capito l’importanza, nonché la difficoltà, e mi ha permesso di ottenere quello che altri non sono riusciti a darmi.

 

I servizi che offrite hanno dei costi?

Nessun costo aggiuntivo per chi acquista un corso od un evento a pagamento!

Per quanto riguarda il centro, l’iscrizione a BlueDreaming, che comprende la pagina web interattiva con tutti i dati del centro, compresa la geolocalizzazione, il modulo con il form per creare autonomamente le locandine dei corsi e dei servizi ha un piccolo costo annuale, ma fino al 30 aprile ci si può iscrivere gratuitamente e testare così la validità dei servizi offerti.

 

 

 

 

Quali sono gli eventi/corsi più richiesti? E in quale disciplina? 

Come ho premesso siamo partiti da pochissimo, per cui è difficile capire le tendenze, anche perché stiamo inserendo anche più centri ogni giorno ma la copertura di diversi sport è ancora da effettuare. Ciononostante abbiamo già veicolato decine di prenotazioni per gli eventi che si svolgeranno vicino alla Pasqua e questo ci fa capire che la scelta di inserire oltre ai corsi ed i noleggi la categoria EVENTI, è stata centrata. Anche solo poter veicolare, condividere con un semplice click sui principali 5 social network (Whatsapp – che pochissimi siti hanno come share – Facebook, Google+, Twitter ed email) anche delle semplici giornate dimostrative gratuite di un certo sport, o una birra in compagnia organizzata da un centro, è un modo di coinvolgere i propri associati ad una scuola. Se viene fatta attraverso alcuni social network, al centro arriva una semplice segnalazione di “interesse” che non garantisce nulla in fatto di presenze, mentre condividerla con BlueDreaming permette al centro di avere una “prenotazione” con tutti i dati dell’utente, compreso il suo telefono ed il codice fiscale, così se non lo è già, può essere tesserato dal club ed arrivare con la copertura assicurativa già attiva.

 

 

 

 

Un consiglio per chi cerca un corso di surf?

Ovviamente andare su BlueDreaming! Ce n’è per tutti i gusti ed ogni giorno arrivano nuove proposte.

Solo già dopo poco più di 10 giorni dall’apertura del portale al pubblico, abbiamo visto fiorire un tappeto di centri che propongono corsi ed eventi. Un altro consiglio che mi sento di dare, dopo aver formato istruttori I.S.A. per diversi anni, è di informarsi bene su chi vi terrà qualsiasi corso che vorrete fare!
Consiglio di rivolgere l’ attenzione a scuole o centri organizzati ed evitate gli improvvisati dell’ultima ora, che spesso non hanno nemmeno una base organizzativa. Inoltre diffidare di chi si pone in modo poco professionale o il vostro sogno sull’acqua si trasformerà in un incubo. L’acqua è un elemento meraviglioso, ma va rispettato sempre e comunque! Allora si che vi permetterà di realizzare il vostro Blue Dreaming on the water!

 

Più info:

website: www.bluedreaming.it
facebook: www.facebook.com/bluedreaming.it

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER