Report

Magaggiari Surf Open Report

Roberto D’Amico e Valeria Patriarca vincono a Magaggiari la seconda tappa del campionato Fisurf Short.

10458489_828598097159516_6643033562819989717_n
Valentina Vitale a Magaggiari durante la heat femminile. Foto Mario Rubbino

 

 

E’ bastato uno squillo di tromba, quella della prima batteria del Magaggiari Surf Open 2014, per trasformare incertezza, apprensione e paura nei confronti di un evento mai organizzato prima qui in Sicilia, in determinazione, adrenalina e felicità, in una giornata che ha visto il più alto livello del surf nazionale dare spettacolo sulle acque antistanti la spiaggia di Magaggiari, uno dei più noti spot per il surf da onda della nostra isola.

 

Ore 8.00 di Venerdì 11 Luglio, l’organizzazione a cura dello staff di Isolasurf si è presentata insieme agli atleti sullo spot, ad accoglierli vento leggero e onde di 2 metri che rompevano quasi in testa al molo. Non sono bastati il cielo coperto e qualche goccia di pioggia mattutina a scoraggiare l’allestimento del contest, d’altronde si parla di ragazzi abituati a vivere il mare soprattutto quando le condizioni meteo non sono da “spiaggia”. Terminate le procedure di iscrizione, anche per i ritardatari, e l’allestimento del palco giudici, si è dato il via alle prime batterie.

 

 

In nomi sul tabellone di gara, tra uomini e donne, erano più di quaranta, provenienti da tutta Italia, ma la cosa più soddisfacente è stata vedere che il 50% degli iscritti era siciliano, a dimostrare un ottima risposta del territorio per un evento legato ad uno sport definito “minore” che in realtà è in forte crescita in Sicilia e che ogni giorno vede approcciarsi nuovi appassionati.

 

 

In questo scenario abbiamo visto nomi dei più forti rider Italiani, del calibro di Roberto D’amico, Alessandro Piu, solo per citarne alcuni, accanto ai più forti locals, Danilo La Mantia, Roberto Romancino, Fabrizio Licari,  per non elencare tutti gli atleti dei vari surf club delle provincie di Palermo, Trapani, Agrigento e anche Catania, giunti a Magaggiari.

 

 

Le batterie si sono susseguite a ritmo sostenuto, in condizioni di onda molto variabili nell’arco della giornata, con i più forti Italiani ad avanzare senza grosse difficoltà. Peccato per il nostro Danilo La Mantia escluso al round 2, nonostatnte l’ottimo punteggio, solo per un errore di interferenza che gli è costato caro sula carta. Da segnalare, tra i siciliani, l’ottimo risultato che ha visto Roberto Romancino arrivare fino alla semifinale con una finale negata non senza recriminazioni.

 

 

La finale uomini è stata un questione tra Piu, D’amico, Castagna e Leiria, onde leggermente calate di misura da cui Roberto D’amico è riuscito a tirar fuori quel poco che gli ha permesso di avere ragione degli avversari.

 

 

Grande successo anche per le ragazze, ben 9 partecipanti con la maggiornanza siciliana, ma a nulla è servita la buona volontà delle nostre contro due atlete di livello superiore come Vitale e Patriarca. E’ infatti proprio quest’ultima ad aggiudicarsi il titolo del Magaggiari Surf Open Woman 2014 prendendosi una bella rivincita sulla Vitale dopo l’X Turan, in una finale a cui è riuscita ad approdare anche la palermitana Giulia Gallà.

 

 

Ringraziamo la Fisurf e tutti i partecipanti, perché senza di loro non sarebbe stato possibile concludere questa giornata con tale successo.

All’anno prossimo!

 

PODIO UOMINI
1° Roberto D’Amico
2° Lorenzo Castagna
3° Leonardo Leiria
4° Alessandro Piu

PODIO DONNE
1° Valeria Patriarca
2° Valentina Vitale
3° Sara De Bernardinis
4° Giulia Gallà

 

Report a cura di Isolasurf.com

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER