Comunicato Stampa | 3 maggio 2013

Team Italia a Panama

Mondiali di surf da onda: gli Azzurri a Panama per difendere il tricolore. Team della Fisurf al completo per disputare il Reef Isa World Surfing Games a Santa Catalina

Porcella_allenamentoFrancisco Porcella alle Fiji

SANTA MARINELLA (Roma), 3 maggio 2013 – Questa volta sarà battaglia vera. Sportiva, si intende, e combattuta su un campo speciale: tra le onde di Panama, con l’acqua a 29 gradi. Tra poche ore, infatti, la squadra italiana di surf da onda inizierà il suo cammino al Reef Isa World Surfing Games, il campionato mondiale organizzato a Santa Catalina dall’Isa, l’International Surfing Association. La Fisurf, la Federazione italiana di surf da onda, ha mandato i sei migliori atleti a difendere il tricolore e puntare il più in alto possibile.

Ventiquattro nazioni – tra cui l’ultima medaglia d’oro, l’Australia – e oltre 150 atleti. Sono questi i World Surfing Games che si disputeranno a Panama dal 4 al 12 maggio a Santa Catalina, una piccola cittadina amata dai surfisti di mezzo mondo per le sue onde lisce e potenti. A contendersi il medagliere ci saranno i migliori surfisti del pianeta e tra questi anche i campioni del surf da onda made in Italy. Il team messo su quest’anno dalla Fisurf, infatti, non ha niente da invidiare ai paesi più blasonati.

Valentina-Vitale_-ph-Gabriele-QuoianiValentina Vitale in allenamento a Bali. Foto Gabriele Quoiani

Sei atleti, quattro uomini e due donne, cercheranno di arrivare sino alla finale. Sono Stefano Esposito (27 anni, di Anzio), Federico Pilurzu (29 anni, originario della Sardegna), Angelo Bonomelli (nato a Varese, classe 1991), Francisco Porcella (27 anni, nato a New York, originario di Cagliari), Greta Dalle Luche (23 anni, di Viareggio) e Valentina Vitale (28 anni, di Roma) che è anche la team manager. Tutti loro trascorrono la maggior parte dell’anno sull’oceano ad allenarsi e viaggiano per il mondo per disputare le gare internazionali dei vari circuiti professionistici.

«Quest’anno abbiamo un ottimo team, con una buona presenza anche nelle donne ed un mix di esperienza e gioventù – ha detto il presidente Fisurf Alessandro Di Spirito – le caratteristiche dell’onda di Santa Catalina dovrebbero permettere ai nostri di farsi notare. Puntiamo in alto ovviamente, ma al momento un buonissimo risultato sarebbe già rientrare tra le prime 15 nazioni».

 

Gli atleti italiani si riuniranno nelle prossime ore per fare il punto della situazione e aspettare la formazione del tabellone di gara. Domani, sabato 4 maggio, si terrà la cerimonia di apertura, mentre le competizioni inizieranno domenica 5; secondo le ultime previsioni meteo le condizioni del mare saranno eccellenti. Gli azzurri si troveranno ad affrontare nazionali con una storia surfistica di tutto rispetto come – oltre all’Australia – il Sud Africa, il Brasile, l’Argentina, la Nuova Zelanda e il Perù che ha vinto la medaglia d’oro nel 2010.

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...

Giornata Storica a Teahupoo

Una mareggiata perfetta e massiccia ha inaugurato il Billabong Pro a Tahiti     …

|

Torna Rosso Li Junchi Long Fest

Torna il semaforo rosso per Li Junchi Longboard Green Fest 2014 III Tappa Campionato Itali…

|

Gianluca Tognotti Nella Family TwinsBros

Gianluca Tognotti entra a far parte della grande famiglia TwinsBros Surfboards. “ThE…

|

Nesos King of the Grommets 2014

Divertimento e sport per i piccolo surfisti del Nesos king of the grommets. Grande parteci…

|

Portugal Trip 2014

Tre amici, tre discipline, una sola location. Un viaggio alla scoperta degli spot portogh…

|

Tanner Gudauskas Vince il Sooruz

Seconda finale consecutiva per Leonardo Fioravanti che al Sooruz Lacanau Pro conquista il …

|

R.I.P. Jay Adams

Dogtown ha perso il suo Lord, stroncato all’età di 53 anni da un attacco cardiaco. …

|

Billabong Pro Teahupoo It’s ON

Alla vigilia del Billabong Pro Tahiti gli scenari del campionato sono ancora quantomai inc…

|

Semaforo Verde Nesos King of the Grommets

Nesos king of the grommets, la gara si svolgerà domenica 17. Confermata la perturbazione…

|