Skin ADV
Flash news | 3 aprile 2013

1° Open Contest Freestyle di Slackline

Il Team Indoboarditalia / Elephant Slackline ha organizzato e messo a segno il 1° Open Contest Freestyle di Slackline nella capitale.

Proprio durante la VII edizione di BIG BLU la fiera nautica che quest’anno ha avuto un’affluenza di pubblico confortante nonostante la tornata elettorale che ha fatto registrare oltre 93.000 presenze.

Al Pad.1 Outdoors Experience un’immensa area di 100 m2 dove abbiamo attrezzato un mini villaggio con stand indoboard ed in esposizione tutti i modelli di tavole indo, Slackline Elephant ed accessori, protezioni G-form RPT™ morbide e scarpe con le 5 dita Vibram Fivefingers.

Un’area indofitness, un’area indo trick, la struttura bassa della Elephant slackline per principianti dell’equilibrismo e una jumpline da 17m; tanti campioni oltre ad esibirsi e dare spettacolo, sono stati sempre pronti ad istruire chi saliva per la prima volta.

Cinque giorni indimenticabili passati sempre con una grande energia positiva e tanti amici con cui abbiamo condiviso momenti di vita personali e un’esperienza di sport che ci ha fatto sentire come una grande famiglia.

BINO (responsabile  e organizzatore Contest Elephant Slackline)

contest-indo-slackline-2013-02

 

 

Sabato 23 feb. era tutto pronto e testato. Dalla mattina afflusso continuo di atleti giunti da tutto il continente, il primo, uno svizzero accompagnato da sua mamma, poi a seguire un gruppone di Milano, successivamente un ragazzo e una ragazza dal Brasile e infine un bel gruppo dall’Aquila! Bino Atleta indoboarditalia/ Elephant Slackline dava il benvenuto a suon di tricks sulla linea.

Le gare sono iniziate con una divertente prova a cronometro dove gli atleti si sono cimentati a percorrere una distanza di 17 metri sulla slackline nel più breve tempo possibile.
Vince questa gara Sirio (Slackline Passion Team di Milano) con un tempo di circa 12 secondi, seguito da Luca (Slackline Passion Team di Milano) e in terza posizione la nostra brasiliana Isis (slackline Salvador). Questi atleti si sono portati a casa in ordine: due protezioni G-form a scelta per il primo, paratibie G-form il secondo, e una maglietta elephant slackline per il terzo posto.
Verso le 16.30 è iniziata la gara principale, cioè il contest di freestyle.

Gli atleti si sono affrontati a suon di tricks sulla slackline con un’energia fuori dal comune e con l’aiuto di buona musica sparata a tutto volume! Tra i tricks effettuati si sono visti buttflip, bb540bb, mojo tap spin, butt bounce-180-chestbounce, Nasty chest, knee bounce to stand, chest nasty, double knee drop, one handed front lever e molti altri.

“Sono contento di vedere che gli atleti italiani sono già a un buon livello e in rapido miglioramento. Fino ad un anno fa non immaginavamo neanche di poter arrivare a chiudere manovre quali buttflip o mojo tap spin, ma ora eccoci qui! Inoltre anche il numero degli atleti è in aumento, sembra che i nostri sforzi nel far conoscere questa disciplina in Italia stiano cominciando a dare dei frutti.

Devo fare un ringraziamento particolare oltre a Guido Virgulti e a tutto il team Indoborditalia e Elephant slackline per l’impegno dimostrato nell’organizzazione di questi eventi, e gruppi quali slackline Passion Team di Milano, gli Arceri della Slack di Bassano del grappa e la Valanga family (che si sono esibiti su italia uno all’interno del programma Talent) che stanno contribuendo moltissimo alla diffusione di questo sport nel nostro paese” esclama Andrea Bino.

Dopo diverse entusiasmanti battaglie tra gli atleti che si sono sfidati uno contro uno in un torneo ad eliminazione diretta, sfoggiando combo dei loro migliori tricks, i nostri giudici Jeorge Corizo (Slackline Salvador), la Babi (Slackline Passion Team Milano) e Giuseppe Sordini (slackliners dell’Aquila) dopo non poche difficoltà di giudizio, dato l’ottimo livello di tutti gli atleti, hanno portato in finale Sirio e Luca, mentre per per il terzo e quarto posto si sono sfidati Isis e Heico (da Heimberg, svizzera).

 

contest-indo-slackline-2013-08

 

 

La gara si è conclusa con:

  • posto Sirio, che si porta a casa l’assegno da 300 euro,
  • posto Luca che si aggiudica un buono spesa di 150 euro da spendere presso il fornitissimo Windsurf Paradise di Roma
  • posto Isis che vince una slackline donata da Elephant Slackline e
  • posto Heiko che felicemente potrà indossare la maglietta ufficiale della Elephant slackline.

“E’ stata un’esperienza entusiasmante e un ambiente molto stimolante per gli atleti, che oltre ad aver avuto la possibilità di conoscere altri appassionati di slackline, si sono caricati a vicenda hanno avuto modo di scambiarsi informazioni e consigli per poter ancora migliorare il proprio livello. Sembrava veramente di essere una grande famiglia!” Andrea Bino.

Siamo stati contenti di ricevere post già dal giorno successivo alla gara; per primo Heico ci scrive sul nostro profilo facebook:

“Yehhh!!!!Back from 4 incredible days in Rome. Thanks to my sponsors and thanks to Andrea for the best slackline contest ever.”

Domenica invece si è disputato un contest indo valevole x il campionato italiano indoboarditalia 2013.

NIK ( indomen e master trainer indo+ responsabile indo contest)

Aumentano i partecipanti, aumentano le emozioni,aumentano i premi…

Indoboard per questo evento è supportato da surftolive, surfday che rispettivamente premiamo il 1° classificato al contenst (Werther Ventura) con un soggiorno in una surf House a Santander e il 2° classicato (Guido Virgulti) con un cash pricedi 100€ da surfday. Il 3° classificato portava a casa un cuscino IndoFlo.( Andrea Bino).

La cosa che più ci rende felici è che il livello dei trick è sempre più alto!

Prende sempre più vita la voglia di superare i propri limiti, di vedere nel gioco una sfida!

Werther Ventura si evidenzia per creativà che incanta la giuria ; il Cross Step di Guido Virgulti vale da solo il secondo posto. Fluidità e armonia, precisione e ritmo in un unico gesto. Strappa il terzo posto Andrea Bino che chiude bene i suoi trick, e alla fine delizia il pubblico con un jump che esegue saltando la maglietta, usata come corda. Chiudono i primi 5 Riccardo Capobianco e Stefano Gurgone!

Finale entusiasmante e ringraziamenti agli sponsor che hanno creduto in noi:
Outdoors Experience che ha messo a disposizione un’area per poter attrezzare il villaggio indoboard. Fiera di Roma che ha messo a disposizione il primo premio in denaro di 300€ per il contest slackline, Windurf Paradise un assegno di 150€ in materiale, surf to live x 3 gg. ospita nella surf house di Santander x 1° posto contest indo  Surfedei.com per un secondo premio di 100€ in materiale, Indoboarditalia x un indo flow cuscion come terzo premio contest indo  e Elephant slackline x la slack line wing 3,5 cm messa x il terzo posto  dell’open freestyle

Un ringraziamento a G-Form che ha fornito per tutti gli atleti del team  indo le protezioni RPT™ (Reactive Protection Technology), che assorbono oltre il 90% dell’energia da un impatto e la convertono in un’armatura protettiva.

Prossimo appuntamento x i contest Surf expo Santa Marinella mentre saremo presenti al Welness di Rimini con i corsi di indofit e corsi SUP a secco con il Dott. Nicola Cerciello e Dott. Dario Nuzzi!

 

VIDEO:

vimeo.com/user6232441/contest-indo-2013

CONTATTI:

info@indoboarditalia.com  – www.indoboard.it

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...