Skin ADV
Flash news | 3 dicembre 2012

X Turan Surf Contest Rinviata

L’arrivo di “medusa”, nuova grande perturbazione di questo piovoso autunno, verrà ricordata come il grande bluff.

 

Il semaforo giallo era acceso da molto tempo poichè gli organizzatori, valutando constantemente l’evoluzione del quadro meteorologico si sono accorti per tempo (giallo dato 7 giorni prima) dell’arrivo di una importante perturbazione con forte scirocco prima e potente libeccio poi. Con 48 ore di anticipo, come da regolamento, gli organizzatori hanno dato il via al contest per il sabato 1 dicembre, giorno in cui i forti venti di libeccio si sarebbero attenuati a tutto vantaggio di una ottima scaduta sul 1,5 mt previsti. Venerdì 30 novembre, giorno prima del contest, mentre il Club organizzatore preparava il campo gara per il mattino seguente, onde di 2-2,5mt SW con forte vento di libeccio martellavano Banzai rendendolo al limite del praticabile tanto che solo al tramonto e solo un manipolo di ragazzi hanno voluto comunque provare il campo gara scendendo onde non proprio addomensticate. La sera di Venerdì gli organizzatori a colloquio con un gran numero di atleti registrano la convinzione di tutti che il mattino dopo ci sarebbero state sicuramente onde di scaduta anche perchè tutti i siti internet interpellati fino a notte fonda, insistevano con la previsione di 1,5-1mt d’onda per tutto il giorno. Il mattino seguente però “medusa” lascia tutti di sasso.

Onde di 0,5m mt lisce mettono in dubbio la tenuta del mare necessaria per il buon proseguimento di tutta la competizione. Gli atleti stessi sono stati in forte dubbio, contesi dalla voglia di confrontarsi in acqua e la paura che un nuovo fronte di pioggia in arrivo avrebbe potuto stroncare anche quel poco moto ondoso presente. Si opta per una votazione democratica e sulla speranza che si riesca a recuperare velocemente la tappa di campionato ci si è lasciati comunque in un clima di serenità e sportività, forse anche grazie alle colazioni e alla birra offerta sul campo gara dall’organizzazione a tutti i presenti.
Il campo gara montato a metà prevedeva l’utilizzo di un palco di 24 metri quadri, un tabellone di tre metri quadrati e vari gazebo a supporto che vista la malparata del mare non sono stati neanche montati, era previsto anche il soccorso in mare con jet sky del nucleo sommozzatori ed ambulanza fissa, tutte cose che insieme raramente si vedono nei surf contest in Italia, in ogni caso avremo modo di rifarci,come dicevano i latini: fortior ex adversis.
Si ringraziano comunque X Surfboards,Mistral,Turan,Angel’s clean, La misericordia di Santa MArinella,Il Nucleo Sommozzatori, i giudici accorsi: Gennaro Capasso,Federico Zaltron,Mario Lombardi,Tony Dibisceglie,Fabio Caselli per il supporto accordatoci e ci si dà appuntamento alla prossima data utile non prima però di aver ricaricato l’organizzaione delle energie comunque ed invano profuse.

Fonte: fisurf.net

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...