Report

Mattia Maiorca e Gianluca Tognotti trionfano al Nesos King of the Grommets

Dopo il successo di pubblico del Frozen Open, svolto domenica, ieri è arrivato il momento per gli juniores del surf: gli under 13 e under 18 hanno fatto vedere di che pasta sono fatti affrontando il mare della Marinedda.

La competizione dedicata ai grommets (ragazzini, dallo slang americano) è stata vinta dal livornese Gianluca Tognotti nella categoria under 18 e dall’oristanese Mattia Maiorca negli under 13.

Saranno la prossima generazione di surfisti in un’Italia che cresce a ritmo costante come numero di praticanti. I bambini e i ragazzini che ieri si sono ritrovati al primo Nesos king of the grommets sono stati i protagonisti di un magnifico lunedì di sole e di mare. Lo staff del Nesos surf club, che organizza da nove anni lo spettacolare contest Frozen Open e promuove a tutti i livelli lo sport dei re hawaiani, non poteva non accogliere la pressante richiesta degli atleti che ogni estate si allenano tra i famosi frangenti della baia di Isola Rossa.

All’appuntamento si sono presentati in tantissimi: 14 iscritti negli under 13 e 15 iscritti tra gli under 18. Tra questi anche una folta rappresentanza dei surfisti del club laziale Bocadomar, oltre ai tantissimi “locals” del Nesos surf club di Giuseppe Romano e Marcello Chessa. La competizione è iniziata con i ragazzi più grandi, anche perché il mare continuava a regalare frangenti piuttosto consistenti. Alla fine il primo posto è andato a Gianluca Tognotti, livornese di 16 anni e surfista da quando ne aveva dieci. Dietro di lui Gianni Dettori, del Nesos surf club, di Badesi, che ha partecipato insieme al cugino Marco Addis, arrivato quarto. Al terzo posto invece l’atleta di Civitavecchia Manolo Pochiero, 17 anni.

 

 

Lo spettacolo più divertente è iniziato però nel primissimo pomeriggio quando Giuseppe Romano ha mandato in acqua le batterie degli under 13. I mignon surfer – così li chiama Romano – sono arrivati un po’ da tutta Italia. Il più piccolo in gara è stato il milanese Paolo Mondini, di sette anni, e oltre a lui anche Alessandro Pani e Marco Brandano (nati nel 2004). La prima piazza però è andata a un giovanissimo e promettente surfista della provincia di Oristano, Mattia Maiorca, di undici anni, seguito da Federico Parisi, anche lui undici anni. Sul terzo gradino l’idolo della Marinedda Francesco Campra, di Tempio, di otto anni, al quarto posto Giovanni Amicone, di undici anni.

Ecco ancora un po’ di foto della giornata:

Nesos king of the grommets surf contest
Spot: Marinedda Bay-Isola Rossa, Sardegna
Sponsor: Xcel wetsuit, Agenzia Immobiliare Isola Rossa, Parco acquatico Aqua Fantasy, Coccodrillus pizza restaurant, Bar Il Cormorano, Chiosco bar Il veliero, Chiosco bar Mistral
Patrocinio: Comune di Trinità D’Agultu, Fisurf
Staff organizzativo: Nesos Surf Club
Info: www.marineddabay.com
Giuseppe + 39 338 28 72 827

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
21 + 13 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER