Articoli

Protest & dc surf contest report

Sono le 23 circa del 13 settembre 2008 quando il semaforo per il primo surf contest assoluto organizzato sul tirreno calabrese passa da giallo a verde; confermata la data del 15 settembre, secondo le previsioni dello staff Tirrenia Waves la mareggiata dovrebbe durare ben 2 giorni con onde fra il metro e mezzo e i 2 metri, tempo leggermente coperto con qualche precipitazione di breve durata.

Già da Sabato sera i giudici Clinco, Vitale e Angerame raggiungono San Lucido sperando in una buona session per domenica 14 visto che è stata chiamata anche la tappa del progetto Calabria Dream Waves in occasione della loro visita. Domenica sera arrivano gli atleti della Puglia e l’unico partecipante dalla Campania mentre i ragazzi dalla Sicilia partiranno la mattina di lunedi poichè l’appuntamento è per il pomeriggio di lunedi alle 15:00. La mareggiata sembra consistente e secondo le previsioni dovremmo riuscire a fare una decina di heat nelle ultime ore di lunedi per terminare nella mattinata di martedi.

Lunedi mattina alle 10 l’area contest è pronta, tutto procede secondo le previsioni con onde di un metro in aumento, sole e buona parte degli atleti già in acqua a provare le onde. Col passare dei minuti le onde aumentano e alle 14 si aprono le iscrizioni. Ci sono quasi tutti, mancano solo alcuni atleti dalla Sicilia che avvisano dal cellulare che entro le 16 saranno sullo spot. I giudici Clinco, Vitale e Angerame preparano le batterie mentre assistiamo a uno spettacolo ormai conosciuto per i locals. Lo spot di Tavoletta comincia a lavorare in condizioni davvero buone con onde di un metro e mezzo e picchi di 2 metri che srotolano per 50/60 metri e oltre consentendo varie manovre. Sono le 15 e 30 quando Roberto Romancino arrivato da poco in treno direttamente a Guardia entra in acqua a riscaldarsi e si capisce da subito che è sicuramente fra i più accreditati al primo gradino del podio.

Presente anche la RED BULL che mette a disposizione di atleti e staff la nuova COLA & RED BULL con la quale tutti possono dissetarsi fra una heat e la successiva.

Arrivano finalmente gli utlimi atleti e si inizia. Primo round di 6 heat in cui gareggiano ben 21 atleti da tutto il sud:

– Dalla Campania: DE STEFANO Nicola

– Dalla Puglia: VERZINI Angelo, MIGLIETTA Diego, MORELLI Carlo, BOCCA Edoardo, PERRONE Antonio.

– Dalla Sicilia: ROMANCINO Roberto, LOPEZ Morgan, FABAC Simone, RUBBINO Mario, URSINO Giovanni, CALDERONI Z. Juan Carlos, NICOSIA Emanuele, DE CASTRO Ugo, CILIO Giovanni.

– Dalla Calabria: CALIPARI Umberto, IPPOLITO Alessandro, PREITE Guerino, SIGNORELLI Simone, GRANATA Biagio, GAGLIANESE Girolamo.

Purtroppo con questo primo round alcuni buoni atleti non riescono ad esprimersi al meglio così dopo queste prime 6 heat restano in gara:

VERZINI, MIGLIETTA e MORELLI dalla Puglia

ROMANCINO, NICOSIA, CALDERONI, CILIO, DE CASTRO, RUBBINO e LOPEZ dalla Sicilia

GAGLIANESE e CALIPARI dalla Calabria

I Giudici decidono in accordo con lo staff per 3 heat da 4 atleti così da avere 2 semifinali da 3 atleti. Il sole è ancora alto così inizia subito il secondo round.

L’ultima delle 3 heat si svolge di fronte un tramonto surreale, in acqua gli ultimi 4 atleti De Castro, Cilio, Calipari e Morelli danno il massimo fino al suonare della tromba che segna la fine della heat 3 del secondo round e la fine della prima giornata di contest. Intanto mentre la giuria proclama gli ultimi 2 atleti che accedono alle semifinali tutti si preparano a un ultima session nella luce soffusa del sole ormai tramontato.

L’appuntamento è per martedi mattina alle 8 e 30 per i semifinalisti: ROMANCINO, MIGLIETTA, DE CASTRO, LOPEZ, GAGLIANESE e CALIPARI.

La sera rinfresco al vicino bar/ristorante LO SCOGLIO che ospita buona parte degli atleti e tutto lo staff in una tavolata unica. Purtroppo a causa delle condizioni meteo incerte non è stato possibile organizzare il party al bordo piscina come preannunciato nel primo comunicato. Nessuno sembra accorgersene, la serata scorre piacevole, la gara sembra essere un pensiero secondario e il pensiero di poter surfare dopo l’evento sembra essere predominante su tutto. I ragazzi chiedono tutto il possibile ai locals circa la possibilità di riuscire a surfare l’indomani appena terminato il contest. Dopo aver mangiato una buona pizza e l’aperitivo offerto dallo Scoglio la stanchezza e il pensiero della seconda giornata di contest ci invitano a rientrare. Martedi mattina alle 9 ci ritroviamo quasi tutti a fare colazione allo Scoglio poichè una perturbazione temporalesca sta stazionando nella zona del contest. Lo staff avvisa gli atleti che ci vorrà almeno un ora prima che il temporale cessi così decidiamo di ritrovarci tutti sullo spot per le 11. Sono le 12 quando è tutto pronto per riprendere il contest. Lo Spot offre una considerevole misura ben più alta delle onde di ieri ma il vento ci costringe ad aspettare ancora un ora così intorno alle 13 si da il via alle semifinali con onde di 2 metri e picchi di 2 metri mezzo. Nella prima semifinale Romancino e De Castro riescono ad avere la meglio sul Pugliese Miglietta, probabilmente questa per De Castro è la migliore heat che gli consente l’accesso alla finale mentre per Romancino è il terso primo posto delle sue heat per l’accesso all’ultima batteria di gara. La seconda semifinale nulla può Calipari contro Gaglianese e Lopez, l’ottimo livello dei 2 serfisti e probabilmente anche lo stress per l’organizzazione dell’evento lo costringono a fermarsi al quinto posto a pari merito con Miglietta. Intanto il mare è cresciuto ulteriormente e si da ai 4 finalisti giusto il tempo di riposarsi prima di mandarli in acqua per gli ultimi 25 minuti. Durante la finale le onde sono davvero considerevoli e i ragazzi a volte fanno fatica a risalire sulla line up. Lo spettacolo è a livelli molto alti e dopo il suono della tromba che segna la fine del contest interregionale si decide di dare il tempo ai giudici di stilare le classifiche e di aspettare che le condizioni si riducano poichè lo spot ha superato ormai i 3 metri e le onde non hanno più una buona qualità. Il contest director accoglie così la richiesta degli altri 3 finalisti locali (Ippolito, Gaglianese e Preite) di poter svolgere la finale per il titolo di KING of TIRRENIA WAVES 2008 in un altro spot che stando alle telefonale ricevute da altri locali che sono intanto andati a controllare sta funzionando con onde di un metro e mezzo e picchi di 2 metri. Quindi la finale locale viene spostata ma non prima di proclamare il vincitore della categoria interregionale.

Intanto arriva un bel vassoio di penne all’arrabbiata per tutto lo staff e giuria offerto dal vicino HOTEL MERIDIAN. Subito dopo aver mangiato lo staff organizzativo impiega giusto mezzora a raccogliere tutte le bandiere, gli striscioni e il gazebo giuria e alle 15 e 30 si da inizio alla premiazione della categoria interregionale nel vicino locale LO SCOGLIO.

Si procede subito all’estrazione del soggiorno di una settimana offerto da SURFtoLIVE fra i ragazzi locali che non si sono qualificati per la finale e ne risulta vincitore CATANZARO PIERLUIGI.

Viene proclamato BEST JUDGE dell’evento ANGERAME ELENA.

Premio BEST WAVE va a ROMANCINO ROBERTO anche per lui una settimana di soggiorno con SURFtoLIVE

Dopo questi premi si procede con i 4 vincitori.

Quarto posto per DE CASTRO UGO

Terzo posto per il locale GAGLIANESE GIROLAMO

Secondo posto per LOPEZ MORGAN

PRIMO POSTO PER ROMANCINO ROBERTO premiato con una tavola short MORMAII e il sicuro accesso in categoria A Open 44 per la stagione 2008/09 più altri premi.

Vengono inoltre premiati tutti e 3 i giudici con abbigliamento MANOCCHIO per l’ottimo lavoro svolto durante tutto lo svolgimento del contest.

Ma il tempo stringe e la finale locale ci aspetta in un vicino spot. Purtroppo gli atleti siciliani e alcuni pugliesi hanno impegni di lavoro e sono costretti a ripartire subito mentre si uniscono al gruppo dei locali e alla giuria buona parte dei ragazzi della Puglia.

Sono le 17 e 30 circa quando nel vicino spot si da inizio alla finale locale. Le onde non hanno una buona frequenza ma comunque sono di buona misura con picchi di un metro e mezzo che srotolano per oltre 60/70 metri.

Nella finale la stanchezza del contest inizia a farsi sentire per Gaglianese e Calipari che sono riusciti a raggiungere ottimi piazzamenti per la categoria interregionale così ne approfitta Ippolito che con un ultima sinistra ben lavorata riesce a staccare gli avversari.

La finale locale e l’intero contest si sono comunque svolti in un clima di grande rispetto e sportività, gli atleti hanno accettato ogni piazzamento e ogni valutazione della giuria molto soddisfatti delle ottime condizioni nelle quali si è svolta la gara e dell’organizzazione.

Il primo obbiettivo dello staff organizzativo era proprio quello di riuscire a dare un contest con onde di qualità per fare vincere prima di tutto il divertimento e la sportività.

Tutto questo si rispecchia ancora una volta nel clima della premiazione della finale locale che vede il piazzamento del quarto posto per PREITE GUERINO, la terza posizione per CALIPARI UMBERTO, al secondo posto GAGLIANESE GIROLAMO e al primo posto vince il titolo di KING of TIRRENIA WAVES 2008 IPPOLITO ALESSANDRO che porta a casa una bellissima tavola X shapata su misura da ANDREA D’ANGELO valevole come sponsorizzazione per la stagione 2009.

L’Associazione Surf Calabria TIRRENIA WAVES porge doverosi e sentiti RINGRAZIAMENTI:

– al COMUNE di GUARDIA PIEMONTESE Comunità Occitana

– al Sindaco di Guardia Piemontese Gaetano CISTARO

– all’Ass. Gabriella SCONOSCIUTO (Ringraziamento Speciale per il notevole impegno al fine di ottenere tutti i permessi necessari allo svolgimento dell’intero evento)

– al Sign. Francesco GUZZI per le foto e le riprese dell’intero evento.

– al Comando Polizia Municipale di Guardia Piemontese

– alla Capitaneria di porto di Cetraro e al Comandante T.V. (CP) Giuseppe TURIANO

– alla Capitaneria di porto di Vibo Valentia

– a Paolo e Massimo dello stabilimento balneare MIAMI BEACH di San Lucido

– a Gianpaolo CASANA di PROTEST e DC per aver creduto nella buona riuscita di questo evento.

– a Zio Mimmo del 274 Denim Department (special thanks), a Morgan del Surf Store Sicili Teach, ad Angelo del Water Boyz e a Oreste del Parallel per il notevole supporto dato.

– a Francesco – Mormaii, ad Andrea – X-surfboards, a Francesco – West surfing, a Riccardo – Surf to Live, a Francesco – Manocchio e a Robertino – surfcorner.it per i bellissimi premi messi in palio.

– a Lucio MELDOLESI del SUB ACVA DIVING CLUB di Paola

– a tutto lo Staff Tirrenia Waves: Simone SIGNORELLI (Special thanks) , Biagio GRANATA, Mihaela MARANIELLO, Pierluigi CATANZARO, Mariarosaria LUPO

– all’OSTIA SURF CLUB e ai giudici Alessandro CLINCO, Valentina VITALE ed Elena ANGERAME un ringraziamento speciale per tutto il lavoro svolto e per la grande amicizia che ci lega.

– a SURFING ITALIA per averci dato la possibilità di far crescere il surf nel sud Italia con questo e con i futuri eventi che organizzeremo.

– a Giovanni Cannistraro e Paolo Scirè – Red Bull

– a Simona CALIPARI per l’impianto audio che ha consentito di svolgere l’intero evento col supporto di una buona comunicazione fra giuria e atleti in acqua e tanta musica.

– a tutti gli sponsor locali.

– a Lucio Parrillo per le riprese della finale locale.

– a tutti gli atleti che hanno partecipato e hanno dato il massimo fino alla fine del contest.

– a tutti i fotografi e operatori video.

…sperando di non aver dimenticato nessuno ringraziamo inoltre tutto il pubblico e gli abitanti di Guardia Piemontese per averci ospitato nella loro cittadina.

Lo staff Tirrenia Waves vi da appuntamento al prossimo evento…

Tutte le foto dell’evento su www.tirreniawaves.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
29 − 29 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER