Artworks

Mirko kiave – 7 respiri

Direttamente dalla stessa terra di Lugi e Turi ecco un altro artista che ci conferma come il sud sia una fucina inesauribile di talenti. Dopo le finali al 2 the beat, una decennale gavetta nell’underground, svariate apparizioni in mixtape e demo, ecco arrivare il suo primo album ufficiale per la indipendente Mk Records. Basi affidate ai migliori produttori italiani come Macro Marco, Bassi, Zonta e featuring di assoluto spessore come Turi, Gemon ed Ensi per oltre 15 tracce dall’ inconfondibile sapore “Golden Age”.

Ecco cosa ne pensa qualche “esperto in materia”:

“Bell’album, si vede che questo ragazzo ha studiato in questi anni, oltre alle metriche che hanno soddisfatto le mie aspettative, anche i beat sono bellissimi”
Rino Double S

“Mi piace molto come scrive, metriche e contenuti non sono per niente banali e le produzioni sono molto retrò, quasi alla beatnuts anni 90°”
Master Freez

“Il nome. Il nome. L’hip hop italiano ha distrutto il nome. Troppo esistenzialismo major, ricerca trascendentale di radio-play-rap, letteratura metafisica Pop che non ha alcuna verificabilità nel significato real. E non c’entra il supporto precategoriale o la scena sub-underground. Non c’entrano le parole difficili. C’entra la fotta, la semplicità e la competitività. E Kiave ce l’ha. Per cui fanculo. Lui ha ottimi beat e rap leggermente antipatico che potrebbe riaprire l’immaginario di un nome. La chiave. Kiave.”
Michele Wad

“Si sente che i presupposti per diventare un grande artista li ha, 7 respiri e’ un buon album, che non segue i cliche’ del momento ma ha un sapore un po’ retro e sopratutto rispecchia la personalita’ del suo autore: Kiave, un artista che si esprime attraverso l’hip hop!”
Next One

“7 Respiri di Kiave e’ un disco Rap al 100%, che nella sua bella semplicita’ di disco Rap riesce ad andare “oltre” senza seguire i trend del momento, ma grazie a sottili novita’. E’ un disco Rap che, nonostante la presenza di diversi produttori, riesce a suonare omogeneo in quanto definisce fortemente il proprio centro di gravita’ proprio nel Rap.7 respiri e’ un disco Rap che non sa di Hip Hop, bensi’ Rap in quanto Hip Hop”.
Macro Marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
14 × 18 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER