News

Bede durbidge vince il billabong pipeline masters e la vans triple crown

Surfcorner.it – Sono stati completati ieri gli ultimi round del Billabong Pipeline Masters, con la vittoria dell’australiano Bede Durbidge, che vince la sua seconda gara della stagione e si assicura la prestigiosa Tripla Corona, il trofeo ritenuto al pari di un titolo mondiale.

Non male per l’australiano che fino a poco tempo fa, prima di firmare con Mada, era senza sponsor e si è dovuto accollare le spese dei viaggi per almeno tutta la prima metà del campionato.
Peccato invece per le condizioni d’onda con cui si è svolta la finale, molto lontane dal Pipe che conosciamo e che avremmo voluto vedere. Ma le previsioni non erano confortanti e gli organizzatori sono stati costretti a proseguire per evitare che il waiting period si chiudesse con un nulla di fatto.

Onde di un metro infatti a Pipeline, Backdoor e Off the Wall, l’area designata per il contest, per l’ultima giornata del campionato.
Dal secondo round fino ai quarti è stato adottato il nuovo format di gara delle “Dual Heats”, con la finale a quattro, dove si sono incontrati Durbidge, Dean Morrison, Pancho Sullivan e Joel Parkinson.

“Sono sopra la luna” ha dichiarato Durbidge. “Ovviamente non era un classic Pipeline, ma la competizione era ugualmente intensa. C’era il nuovo format e molti ragazzi in corsa per riqualificarsi, quindi c’erano un sacco di ragazzi affamati. Ho cercato di rimanere distaccato per tutta la stagione, sia che avessi uno sponsor o meno, e lo stesso approccio ho avuto oggi. E’ un gran modo di finire la stagione e spero di fare meglio nel 2008.”

Durbidge che, come anticipato, ha iniziato la stagione senza sponsor, ha vinto 40.000 dollari in denaro, un pick up da 25.000 dollari e un orologio Nixon custom edition da 10.000.
E’ il primo australiano a vincere la triple crown dal 1997, anno in cui vinse Mike Rommelse, con l’eccezione dell’americano Kelly Slater che vinse nel 1998. Per il resto la Corona è rimasta sempre in mano agli hawaiani.

Bruce Irons e Fred Patacchia, che prima della loro heat erano fuori dai top 27 che automaticamente si riqualificano, hanno guadagnato ancora il posto nell’ASP 2008 con il risultato ottenuto in gara.

Non riescono a riqualificarsi invece i seguenti atleti che hanno preso parte quest’anno al tour: Greg Emslie (ZAF), Cory Lopez (USA), Phil Macdonald (AUS), Josh Kerr (AUS), Troy Brooks (AUS), Bernardo Miranda (BRA), Gabe Kling (USA), Shaun Cansdell (AUS), Victor Ribas (BRA), Raoni Monteiro (BRA), Mark Occhilupo (AUS) e Mick Lowe (AUS).

Anche Ben Dunn (AUS), Tim Reyes (USA) e Travis Logie (ZAF) sono fuori dai top 27, ma essendo ciò dovuto a infortunio riceveranno probabilmente una wild card per il prossimo anno, anche se ciò non è ancora confermato.

Billabong Pipeline Masters Final Results:
Bede Durbidge (AUS) 16.67, Dean Morrison (AUS) 13.00, Pancho Sullivan (HAW) 9.60, Joel Parkinson (AUS) 7.43

Billabong Pipeline Masters Quarterfinal Results:
Heat 1: Joel Parkinson (AUS) 16.50 def. CJ Hobgood (USA) 13.73
Heat 2: Dean Morrison (AUS) 11.00 def. Adrian Buchan (AUS) 10.50
Heat 3: Pancho Sullivan (HAW) 9.10 def. Chris Ward (USA) 8.70
Heat 4: Bede Durbidge (AUS) 16.90 def. Taj Burrow (AUS) 12.34

Billabong Pipeline Masters Round 5 Results:
Heat 1: CJ Hobgood (USA) 12.26 def. TJ Barron (HAW) 10.50
Heat 2: Joel Parkinson (AUS) 16.00 def. Luke Stedman (AUS) 9.00
Heat 3: Adrian Buchan (AUS) 10.83 Ian Walsh (HAW) 7.40
Heat 4: Dean Morrison (AUS) 13.10 def. Jeremy Flores (FRA) 11.44
Heat 5: Pancho Sullivan (HAW) 14.93 def. Dayyan Neve (AUS) 6.26
Heat 6: Chris Ward (USA) 12.33 def. Kelly Slater (USA) 11.50
Heat 7: Taj Burrow (AUS) 12.90 def. Neco Padaratz (BRA) 12.17
Heat 8: Bede Durbidge (AUS) def. Fred Patacchia (HAW)

Billabong Pipeline Masters Round 4 Results:
Heat 1: TJ Barron (HAW) 10.87 def. Andy Irons (HAW) 9.67
Heat 2: CJ Hobgood (USA) 13.00 def. Greg Emslie (ZAF) 11.17
Heat 3: Joel Parkinson (AUS) 15.40 def. Laurie Towner (AUS) 1.33
Heat 4: Luke Stedman (AUS) 13.00 def. Cory Lopez (USA) 9.43
Heat 5: Ian Walsh (HAW) 11.67 def. Mick Fanning (AUS) 11.30
Heat 6: Adrian Buchan (AUS) 14.50 def. Phillip MacDonald (AUS) 8.87
Heat 7: Dean Morrison (AUS) 12.10 def. Josh Kerr (AUS) 9.00
Heat 8: Jeremy Flores (FRA) 12.34 def. Troy Brooks (AUS) 6.46
Heat 9: Pancho Sullivan (HAW) 12.67 def. Bernardo Miranda (BRA) 11.17
Heat 10: Dayyan Neve (AUS) 10.73 def. Tom Whitaker (AUS) 10.17
Heat 11: Chris Ward (USA) 12.90 def. Bruce Irons (HAW) 9.67
Heat 12: Kelly Slater (USA) 10.50 def. Mikala Jones (HAW) 5.80
Heat 13: Neco Padaratz (BRA) 11.33 def. Rodrigo Dornelles (BRA) 10.20
Heat 14: Taj Burrow (AUS) 12.00 def. Gavin Beschen (USA) 4.70
Heat 15: Bede Durbidge (AUS) 12.50 def. Gabe Kling (USA) 8.27
Heat 16: Fredrick Patacchia (HAW) 12.67 def. Kai Otton (AUS) 11.16

Foster’s ASP World Tour Final Top 27
1. Mick Fanning (AUS) 8136 points
2. Taj Burrow (AUS) 7104 points
3. Kelly Slater (USA) 6516 points
4. Joel Parkinson (AUS) 6432 points
5. Bede Durbidge (AUS) 5774 points
6. Andy Irons (HAW) 5151 points
7. Pancho Sullivan (HAW) 4938 points
8. Jeremy Flores (FRA) 4770 points
9. Dean Morrison (AUS) 4690 points
10.Bobby Martinez (USA) 4582 points
11. C.J. Hobgood (USA) 4580 points
12. Kai Otton (AUS) 4563 points
13. Tom Whitaker (AUS) 4493 points
14. Taylor Knox (USA) 4309 points
15. Damien Hobgood (USA) 4274 points
16. Luke Stedman (AUS) 4177 points
17. Michael Campbell (AUS) 3987 points
17. Chris Ward (USA) 3987 points
19. Adrian Buchan (AUS) 3982 points
19. Rodrigo Dornelles (BRA) 3982 points
21. Neco Padaratz (BRA) 3934 points
22. Leonardo Neves (BRA) 3797 points
23. Frederick Patacchia (HAW) 3675 points
24. Bruce Irons (HAW) 3660 points
24. Ricky Basnett (ZAF) 3660 points
26. Daniel Wills (AUS) 3617 points
27. Royden Bryson (ZAF) 3612 points

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
7 × 3 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER