Artworks

Social distortion – greatest hits

I Social Distortion sono un gruppo punk rock formato nel 1978 a Orange Country, California, considerato tra più influenti gruppi della scena Punk revival anni ’80. Attualmente il gruppo è formato da: Mike Ness (voce e chitarra), Jonny Wickersham (chitarra), Brent Harding (basso), e Charlie Quintana (batteria). Il gruppo è stato fondato dal leader Mike Ness, figura problematica : i Distortion si sono sciolti nel 1985 dopo una sola pubblicazione, a causa del ricovero per riabilitazione del loro front-man; tuttavia hanno presto ricominciato la loro attività, che non si è fermata neanche dopo la morte del primo chitarrista Dennis Danell, stroncato nel 2000 da un aneurisma cerebrale.
Fino ad oggi i Social Distortion hanno pubblicato 6 album studio, 2 compilation, un album live e due DVD. La prima musica del gruppo era ispirata al primo punk più grezzo, come Ramones e Sex Pistols.
Mentre l’esordio si rifaceva a un punk rock classico, talvolta contaminato dall’hardcore, Prison Bound mescolava sonorità country e western: tale genere venne chiamato ufficiosamente “Cowpunk”.
Il gruppo non negò mai la propria ammirazione verso Johnny Cash e i Rolling Stones, artisti che avevano , specialmente per Ness, rappresentato dei veri e propri idoli.
Nel 1992 uscì il quarto disco, Somewhere Between Heaven and Hell, che surclassò tutti i precedenti e segnò la raggiunta maturità artistica del complesso.
La cosa più interessante del Greatest Hits (2007) sta nel fatto di aver selezionato gli 11 brani in ordine cronologico, in modo da poterli ascoltare percependo l’evoluzione stilistica progressiva della band nell’arco di vent’anni…
Francesca Imborgia



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
34 ⁄ 17 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER