News

Surfing against poverty: un progetto di solidarieta’ tutto italiano. nel team an

Surfcorner.it – 4 surfisti professionisti, un regista, 2 cameramen, una nazione da scoprire, il mondo da provare a cambiare, paesaggi mozzafiato, nuove realtà…il tutto in uno slogan: SurfingAgainstPoverty.

Surfing Against Poverty è un progetto di solidarietà tutto italiano, ed ha come scopo quello di raggiungere i ragazzi meno fortunati, in questo caso delle Filippine, per cercare di aiutarli con mezzi materiali e morali, insegnando loro il surf, che come sappiamo è la miglior medicina…

Il team di quattro surfisti sarà composto dai liguri Paolo Colombini, Filippo Orso e dal campione italiano toscano Nicola Bresciani. Il quarto rider sarà rivelato prossimamente.

Paolo Colombini, longboarder ligure ed uno dei fautori del progetto, ci racconta brevemente quello che sta alla base di questo progetto di aiuti umanitari che partirà dal prossimo autunno 2008.

“La nostra missione ha uno scopo primario fondamentale: dare supporto materiale e morale attraverso il mondo e la filosofia del surf, tutto questo con l’ aiuto del nostro staff e dei nostri atleti. Tramite il documentario che verrà post-realizzato e i report fotografici, vorremmo affascinare e colpire nel profondo del loro animo più persone possibili sulle realtà che andremo ad incontrare. Le Filippine per i più rappresenta solo una meta turistica e ciò porta ad una visione del tutto alterata di un mondo che non è come appare. Il nostro contributo materiale sarà composto da vestiario, tavole da surf, attrezzatura tecnica e quant faltro ci verrà fornito dai nostri sponsor per il conseguimento della nostra missione. Inoltre saranno organizzate, ove e se possibile, lezioni di surf per i più piccoli e cercheremo di avvicinare le popolazioni locali ad un mondo nuovo per loro, quello della fotografia, inteso come mezzo di espressione e libertà.
Durante questa nostra missione, troveremo un sostanziale aiuto sul luogo da parte di società umanitarie.

Venuti a conoscenza che il problema della criminalità giovanile sta dilagando, cercheremo di dare strade alternative ai giovani filippini ”a rischio” principalmente introducendoli in questo magnifico sport e allo stile di vita carico di valori positivi che lo circonda, come si è visto già in altre esperienze (surfing-favela).
Il progetto prevede un mese di permanenza diviso in diverse tappe nella zona settentrionale dell’arcipelago filippino.
Il nostro trip sarà seguito da un regista e due cameraman/fotografi professionisti. Verrà girato un documentario, prodotto un dvd, scritti articoli per le riviste di settore, pubblicati quotidianamente report fotografici e clip-diary su un blog creato da noi e pubblicati post su tutti i siti-web più importanti. ”

Info surfingagainstpoverty@gmail.com
www.myspace.com/surfingagainstpoverty

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
22 × 8 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER