News

Atterra con successo il volo analog 3/4 surf challenge

Surfcorner.it – Si è svolto giovedì 27 settembre nell’arco di circa 15 ore, la durata di un volo per l’Indonesia, l’Analog 3/4 surf challenge nello spot versiliese del Pontile di Forte dei Marmi.
La traversata Analog prevedeva un contest diurno seguito da un’expression session notturna, iniziativa che richiedeva una buona previsione di onde, prolungata per almeno un paio di giorni, per consentire lo svolgimento di tutte le batterie previste.
Alle 8:00 ci ritroviamo sul pontile per il check delle condizioni. II cielo è minaccioso, visto che è prevista pioggia su tutto il centro nord, ed il mare è già formato con vento da grecale side off shore e onde destre e spesso tubanti di un metro/un metro e mezzo che srotolano dal lato nord verso il pontile. Gli atleti attendono l’inizio del contest facendo free surf, mentre il capitano Nicola Bresciani e il team del 3/4 surf club finiscono l’allestimento del palco.
Al momento di dare il via alla gara, il vento gira da mare rinforzando e rovinando la perfezione delle onde rendendo le condizioni leggermente più impegnative.
Si parte con le prime heat, mentre lo speaker Luca Palla fomenta pubblico e rider, supportato dal Dj Valerio che per tutta la giornata, sotto il sole, il vento o la pioggia, continuerà a pompare ininterrottamente gli animi di tutti i presenti con musica accuratamente selezionata e davvero gradita.
Nonostante le piogge pomeridiane, oscillanti dal leggero al pesante, è grazie all’atmosfera generata dallo speaker e dal dj che la giornata scorre via fino al tramonto, e tra una cassa di birra e l’altra si arriva al primo scalo.
I passeggeri invitati, tenendo fede alle regole di questo contest dettate dal capitano Bresciani, passano di batteria in batteria sfoggiando le manovre più radicali possibili, che sono quelle che garantiscono i punti, staccando aerial, floater e attacchi al lip di cattiveria.
Finale tutta tra liguri, Giovanni Colotto contro Thomas Cravarezza, i due amici arrivati insieme in macchina da Genova si sfidano per il montepremi che andrà soltanto al primo, in una heat che Cravarezza, poi arrivato secondo, definirà una delle più divertenti che abbia mai fatto.
Ma in attesa di conoscere il campione di questo primo Analog 3/4 Surf Challenge, si rinvia l’appuntamento all’expression session notturna, la prima in Italia, resa possibile grazie a dei potenti fari installati sul pontile.
Il mare continua a crescere durante il giorno e, per la notturna, il vento cala e le onde si sistemano nuovamente, con bei set puliti di 1,5/2 metri. Il criterio per aggiudicarsi l’expression session è la manovra aerea più radicale, e Alessio Poli non se lo fa ripetere, chiudendo l’air che gli garantirà il premio speciale.
Premiazione nel piazzale antistante il Pontile, dove Colotto alzerà al cielo il pesante trofeo in marmo (35kg) realizzato da uno scultore locale, prima di ripartire per la Liguria con l’assegno da 2000,00 euro intestato al vincitore del contest.
Per gli altri vincitori, premi offerti da Nixon, Xcel wetsuits e Surfcamp.it.

Podio Analog 3/4 Surf Challenge
1. Giovanni Colotto
2. Thomas Cravarezza
3. Alessio Poli

Vincitore Night Session: Alessio Poli

Miglior manovra: Alessandro Piu (air)
Miglior Rookie: Roberto D’Amico
Surfer of the Day: Thomas Cravarezza.
Speaker of the day: Luca Palla/Inside
Dj of the day: Valerio

————————————————————————
CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY COMPLETA ANALOG 3/4 SURF CHALLENGE
————————————————————————

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
26 + 14 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER