News

Breaking the barrier: successo per il primo surf camp per ragazzi autistici

Surfcorner.it – Si è concluso con successo il primo Surf Camp per ragazzi autistici, che ha avuto luogo lo scorso Sabato 8 settembre a Bugbury Bay nel Devon del Sud in Inghilterra.
Il progetto, chiamato Breaking the Barrier, ha visto la partecipazione di 70 ragazzi tra i 6 e i 18 anni, accompagnati da istruttori provenienti da USA e Inghilterra, godere delle onde e di un’esperienza completamente nuova ed emozionante.
Le opportunità per i ragazzi autistici di praticare sport estremi come il surf sono poche e rare.
L’evento è stato reso possibile dalla collaborazione delle due associazioni, le inglesi Lifeworks e Surf Relief UK e l’americana Surf2Live di Long Beach (New York).
Breaking the Barrier si è svolto in una giornata di bel tempo e piccole onde, sufficienti per entusiasmare i ragazzi e permettere loro di surfare le prime onde, con alcuni di essi che già si mettevano in piedi sulla tavola. Durante il giorno si sono alternate lacrime e sorrisi per tutta la spiaggia, mentre i genitori assistevano alla partecipazione dei ragazzi, le cui emozioni sono spesso soffocate dal loro autismo.
Grazie agli istruttori, anche i ragazzi con maggiori difficoltà hanno potuto entrare in acqua in tutta sicurezza e salire sulla tavola.
Dave Manley, presidente della Surf Relief UK, ha affermato di non aver mai visto così tanto divertimento sui volti dei ragazzi, dei genitori e degli istruttori stessi. “Vorremo supportare anche in futuro questo evento e trovare equipaggiamento e fondi per i ragazzi disabili, come gli autistici, affinchè possano praticare il surf attraverso un network di scuole attraverso tutto il territorio”.

Foto courtesy Surfrelief.org.uk

Per ogni ulteriore informazione www.surfrelief.org.uk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
16 × 2 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER