Articoli

Sviluppata in brasile la tavola da surf per non vedenti

Surfcorner.it – Viene dal Brasile la buona notizia per tutti coloro che soffrono di disabilità visiva e sono amanti dell’acqua. Anche i non vedenti potranno infatti praticare il surf, grazie a una speciale tavola concepita dal coordinatore della Escola Radical de Surfe di Santos, Francisco Aranha, con la collaborazione di Valdemir Correa, un surfista cieco di 37 anni.
Il meccanismo è estremamente semplice: il surfista aspetta l’onda che non può vedere. Quando due speciali campanelline sulla prua lo avvertono che ne arriva una buona, a quel punto può remare e alzarsi in piedi sulla tavola, posizionandosi correttamente grazie a delle scanalature e a dei rilievi sulla superficie, e così poi surfarla sino a riva. Aranha e Correa hanno studiato tutti gli stimoli sensoriali necessari per la pratica del surf e li hanno poco a poco applicati ad una tavola che offre ai non vedenti condizioni sufficienti per praticare lo sport. La tavola è una longboard di 2 metri e 76 con una chiglia sola, coperta in materiale gommato, meno scivoloso di quelle normali, solitamente utilizzato per i bodyboard o le tavole soft top. Anche le estremità e la chiglia sono “soffici”, accorgimento che riduce al massimo la possibilità di incidenti.
“E’ la prima volta al mondo che è data la possibilità ai non vedenti di praticare uno sport come il surf che mi sta restituendo rispetto e dignità” – ha spiegato Correa, che surfava sin da ragazzino ed è diventato cieco a 24 anni, in seguito a un incidente. “Quando ho voluto continuare a prendere le onde, mi davano del matto – ha proseguito – Prima ero costretto a entrare in acqua sempre con l’istruttore o con un amico, adesso invece riesco ad orientarmi bene con i rumori e la tavola adatta ha fatto il resto”.

Info:http://www.nonsoloabili.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
21 ⁄ 7 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER