Articoli

Attrezzatura

L’equipaggiamento di base del surfista puo’ variare a seconda della zona in cui vive, chi vive al caldo non avra’ necessita’ di una muta, tuttavia in Italia siamo piu’ o meno tutti sulla stessa barca, quindi diamo per scontato che l’quipaggiamento di base del surfista italiano sia comune a tutti.

TAVOLA

La tavola da surf e’ costituita da un’anima interna composta di schiuma poliuretanica. Questa e’ rivestita da una corazza di resina e fibra di vetro che le conferisce rigidita’ e robustezza e la preserva dalle infiltrazioni dell’acqua che danneggerebbero il pane poliuretanico. Le tavole da surf variano di misura partendo da 1,80 mt fino a superare i 3 mt. La scelta del tipo di tavola dipende dalle condizioni di onda che ognuno si trova a dover surfare, oltre che, per i gia’ esperti, dallo stile personale che si sceglie di seguire. Per il principiante che inizia il surf ed abbia un peso intorno ai 75/80 Kg si consiglia una tavola di circa 2,20/2,40 mt, abbastanza voluminosa, la cui galleggiabilita’ dunque gli consenta di salire in piedi abbastanza facilmente. Scegliere bene la prima tavola e’ importante in quanto evita inutili fatiche e perdite di tempo. Non fatevi dunque abbagliare dalla facilita’ con cui i piu’ esperti effettuano con le manovre sulle tavole corte, cio’ richiede grande esperienza, e voler cominciare a tutti i costi con una tavoletta non farebbe altro che allungare i tempi di apprendimento dei fondamentali del surf.

Fai riferimento alla tabella qui a fianco per scegliere la tua prima tavola e cominciare a cavalcare le onde

Sulle caratteristiche tecniche delle tavole da surf trovi maggiori informazioni cliccando qui

MUTA

In Italia la muta e’ necessaria quasi in ogni stagione, a parte alcune zone. Il tessuto che compone la muta e’ il neoprene che puo’ essere di spessore diverso. Cosi’ le mute primaverili/estive saranno di spessore sottile compreso tra 1 e 3 mm, inoltre avranno maniche o gambe corte, mentre quelle invernali avranno maggiore spessore fino a 5 mm per consentire di resistere piu’ a lungo in acqua. A seconda delle zone inoltre si renderanno necessari eventuali calzari, guanti o cappucci in neoprene (ad esempio le zone particolarmente fredde dell’alto Adriatico). L’evoluzione tecnologica nella costruzione delle mute e nella ricerca di materiali e’ giunta alla creazione di mute sempre piu’ confortevoli, in particolare rendendo le mute invernali piu’ comode e calde a spessori minori, consentendo maggiore liberta’ nei movimenti e resistenza in acqua a basse temperature.

PARAFFINA (WAX)

La paraffina e’ una cera che si spalma sulla coperta della tavola e serve per impedire di scivolare mantenendo ben ancorati i piedi sulla tavola. Ci sono vari tipi di paraffina, per acqua calda, tiepida o fredda. Tuttavia lasciata al sole la paraffina si scioglie come burro, quindi fuori dall’acqua e’ consigliabile appoggiare la tavola con la carena rivolta verso l’alto (ovviamente quando il sole spacca). La ricerca in questo campo ha consentito la creazione di paraffine maggiormente rispettose dell’ambiente, che chiaramente sono consigliate per preservare il piu’ possibile l’ambiente circostante da materiali dannosi. In alternativa alla paraffina si puo’ utilizzare il GRIP. Si tratta di un tappetino adesivo che si posiziona sulla tavola nella zona dei piedi una volta per tutte.

LEASH

Altro accessorio indispensabile e’ il leash, ovvero un laccetto in lattice che mantiene la tavola ancorata alla caviglia del surfista, impedendo che la tavola stessa venga trascinata verso riva dalle onde in seguita ad una caduta. Vi sono diversi tipi di leash, a seconda del tipo di onde varia la lunghezza e lo spessore del leash da utilizzare. Piu’ l’onda e’ grossa e potente piu’ il leash sara’ lungo e con maggior spessore per mantenere la tavola il piu’ lontano possibile dal surfista durante le cadute ed evitare che il leash stesso sia tranciato dalla potenza dell’onda. In condizioni di onde normali sara’ sufficiente un leash intorno ai 2/2,5 mt. Nella scelta del leash fate attenzione agli snodi del leash, per evitare che questo si annodi, e alla cavigliera, affinche’ sia confortevole e non produca abrasioni. In ogni caso e’ sempre meglio usare il leash per la sicurezza vostra ed altrui (per maggiori info sulla sicurezza in acqua clicca qui)

LYCRA

La lycra, non indispensabile, e’ una T-shirt a manica corta o lunga in tessuto elasticizzato utilizzata per evitare le scottature del sole o le abrasioni causate dallo sfregamento del corpo sulla tavola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
16 ⁄ 8 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER