Surfcorner 15 Years

Somo, il Paradiso dietro l’angolo

Il racconto di Vittorio Casu per il concorso Surfcorner 15 Years Summer Contest.

Diamo il benvenuto a Vittorio Casu e al suo racconto di un surf trip a Somo per il Concorso Surfcorner 15 Years nella categoria “Racconta il tuo surf trip” (ricordiamo che è possibile partecipare contemporaneamente in entrambe le categorie del concorso e avere così più possibilità di vincere. Tutti i dettagli per partecipare e vincere un soggiorno alle Maldive, una tavola da surf X, soggiorni a Santander e altro sono a fondo pagina). Vittorio ci ha raccontato la sue recente esperienza e prima volta a Somo.

Se ti è piaciuto il suo racconto, clicca “Mi Piace” e condividilo per dargli la possibilità di accedere alla lista dei finalisti del concorso.

 

 

 

 

SOMO, IL PARADISO DIETRO L’ANGOLO

Quando le previsioni meteo ti fanno pensare di vendere tavola e muta, e desideri scappare dalla canicola rovente dell’alta pressione africana che ogni estate cerca di ancorarsi nel mediterraneo, la soluzione a portata di mano per non impazzire è la bellissima Playa De Somo.

Posizionata di fianco alla famosissima città finanziaria, Santander, sede della terza banca più importante al mondo, la spiaggia di Somo è un bellissimo polo surfistico caratterizzato da vari picchi su fondale sabbioso, adatto a tutti i livelli di surfing, a sole due ore di volo da Bergamo!!

Per chi viaggia come me, dalla Sardegna, l’opzione migliore sia in termini di tempo che di costi, la tratta ideale è volare su Barcellona e poi da Barcellona su Santander.

 

IMG_1206

 

 

Il cambio di marea non è così fastidioso come in altri spot oceanici, il che significa che puoi surfare dalla mattina alla sera o finché le braccia non ti chiederanno pietà. La temperatura dell’acqua è davvero gradevole, potendo addirittura azzardare, la surfata senza muta. Come dicevo prima, nella spiaggia ci sono diversi picchi surfabili, adatti a chi vuole imparare e molto divertenti per i surfisti più esperti. Il clima è relax ci sono onde per tutti, naturalmente senza mai scordare la buona educazione verso i locali. Potete trovare diverse sistemazioni, dall’hotel di lusso alla formula camp, a seconda delle vostre esigenze o possibilitá. Io ho scelto la surf house di Surf To Live, situata a 10 minuti dallo spot principale, che si può facilmente raggiungere in compagnia facendo due passi.

La struttura è ben organizzata, gestita da surfisti che ti faranno sentire in un ambiente piacevole come a casa propria. Potrai trovare giovani provenienti da tutto il mondo, partecipare a cene di gruppo cucinate dalla mitica Fernanda e fare tante nuove amicizie. Lo staff del camp ha pensato anche al problema trasporto tavole, ovvero, se proprio non riesci a fare a meno delle tue fedelissime, hai la possibilità di poterle spedire e fartele recapitare direttamente nella surfhouse a prezzi decisamente concorrenziali rispetto alla “tassa” di trasporto delle compagnie aeree low cost senza pensare che poi viaggi anche leggero.

 

IMG_1850

 

 

Nella surf house sono sempre presenti istruttori qualificati ISA, pronti a farti innamorare di questa bellissima disciplina, e ti metteranno a disposizione tavole e neoprene di qualitá.

Spesso vengono organizzati dei surf training camp molto efficaci a cura di surfisti professionisti che possono aiutarti a progredire notevolmente e migliorare lo stile

Durante la vacanza ho potuto testare la nuova tavola Kazuma, modello Piglet 5’7″X19,25″X2,25″, 25L appena arrivata dalle Hawaii. Il piglet é una tavola veramente facile e divertente, ottime prestazioni sulle onde piccole, veloce, reattiva e sopratutto stabile, ti permette di trarre il massimo dalle condizioni di mare piccolo sui 2 piedi. Ottima per le onde estive prive di potenza. Allo stesso tempo la sua versatilità, offre una tenuta incisiva è una grande precisione anche su onde sopra al metro e mezzo, grazie ai bordi bassi che permettono ai rail di infilarsi per bene nell’acqua donando una risposta immediata e controllata anche nelle onde belle cave!

Ringrazio per il supporto SURFtoLIVE & Riccardo Villetti, Kazuma Surfboards Hawaii, Ade Shoes, Black Market, Surf shop Sassari, Underwave, [ comfort zone ]

 

IMG_1715

 

 

 

Se ti è piaciuto il racconto di Vittorio, clicca “Mi Piace” e condividilo per dargli la possibilità di accedere alla lista dei finalisti del concorso.

——————————————————————————————————————————————————–

CONCORSO SURFCORNER 15 YEARS

Vinci un soggiorno alle Maldive (per 2 persone), una nuova X Surfboards fiammante modello Capsule edizione speciale 15 Years accessoriata di accessori Ocean&Earth e set di pinne FUTURES, soggiorni a Santander e tanti altri premi.

Scopri qui tutti i dettagli per partecipare al concorso:
https://www.surfcorner.it/2015/06/23/surfcorner-15-years-summer-contest/

#Surfcorner15Years

contest-728-90

——————————————————————————————————————————————————–

SURFCORNER 15 YEARS

Vai alla pagina dedicata al Concorso Surfcorner 15 Years Summer Contest

 

Un ringraziamento agli sponsor che hanno reso possibile questo concorso:

www.surfmaldive.com
www.xsurfboards.it
www.counterstream.com
www.surftolive.com
www.surfcornerstore.it

——————————————————————————————————————————————————–

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER