News

Nuove Aperture al Surf in Lazio e Campania

Buone notizie arrivano da Lazio e Campania dove nuovi sblocchi consentono la pratica del surf!

 

Sempre più sindaci e governatori ascoltano gli appelli dei surfisti e di tutti gli appassionati di sport acquatici, intervenendo con specifiche ordinanze per risolvere il pasticcio generato dal Dpcm e dalle varie ordinanze che per via di semplici cavilli ne impediscono l’attuazione con riferimento alla possibilità di praticare il surf come attività sportiva individuale.

Lo hanno ribadito anche i sindaci di Sabaudia e Terracina, i quali non hanno ritenuto necessario emanare apposite ordinanze, in quanto il surf è già autorizzato dal Dpcm.

Sono dovuti intervenire invece per fare chiarezza, le ordinanze locali di Anzio, Nettuno, Latina e San Felice Circeo, dove da ieri è possibile fare surf liberamente, ovviamente sempre nel rispetto delle prescrizioni anti Covid.

Per festeggiare, i surfisti della comunità di Anzio, da un’idea di Genesio Ludovisi della Surf beat school e Alessio Cotogno della Free surf Arcade hanno realizzato un video appello, che potete vedere qui sotto per ricordare a tutti di osservare le regole di distanziamento sociale.

 

 

Abbiamo deciso di fare questo video insieme a tutta la comunità free surfer, local , atleti , amici per sensibilizzare le persone e far capire di non approfittare della libertà che ci è stata concessa!” ha spiegato Genesio, “Perché non vogliamo tornare indietro! Rispettiamo le regole! Grazie a tutta la comunità surfistica di Anzio e Nettuno! E grazie al montaggio video Giuseppe Lupinacci.”

Anche Pomezia apre timidamente al surf, autorizzandolo su un piccolo tratto di costa, dove purtroppo le onde non sono le migliori, ma meglio che niente…

 

In Campania, il Presidente Vincenzo De Luca ha firmato l’Ordinanza n. 45 dell’8 Maggio 2020 la quale prevede, a partire dall’11 maggio fino al 17 maggio 2020:

1.2. È consentito svolgere attività sportiva individuale:

– dalle ore 5,30 alle ore 8,30 sui lungomare, nelle ville, nei giardini e parchi pubblici e aperti al pubblico, a meno che non siano destinati dai Comuni all’esclusiva fruizione da parte degli sportivi, nel qual caso è consentito senza limiti di orario o secondo gli orari previsti nei relativi provvedimenti comunali;
– senza limiti di orario nelle altre aree pubbliche o aperte al pubblico, ma con obbligo di interrompere l’attività in caso di presenza ovvero di afflusso di persone in misura tale da determinare rischi di assembramento.

Si festeggia quindi in queste località, ma gli altri comuni dove il surf è ancora vietato cosa aspettano ad adeguarsi?

 

Foto cover: purtroppo Santa Marinella rimane ancora off limits, foto courtesy The Banzai Eye

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER