Team News

Matteo Calatri Campione Italiano 2019 Under 18

Il giovane cagliaritano ha conquistato il suo terzo titolo juniores con una tappa di anticipo sul calendario e punta al mondiale in California.

 

Il giovane surfista Matteo Calatri si conferma un asso tra le onde e conquista il terzo tricolore consecutivo, questa volta negli under 18. Qualche giorno fa, con il primo posto alla gara Sogno del surf organizzata a Fregene, è diventato campione italiano di categoria con una tappa di anticipo. Ottimi risultati anche per gli altri sardi in gara, con Giulio Caruso al secondo posto sempre tra gli under 18.

Non ha voluto aspettare l’ultima di campionato, prevista a Buggerru tra circa due mesi, ha innestato la marcia giusta e si è portato a casa il terzo titolo italiano di fila, questa volta tra gli under 18. Matteo Calatri, surfista cagliaritano classe 2002 e parte del team del Wipeout Boardclub, ha vinto la terza tappa del campionato junior della federazione italiana di surf da onda Surfing Fisw, tenutasi il 24 settembre e Fregene, ed è così diventato matematicamente campione di categoria per il 2019. Calatri aveva già conquistato il titolo di campione italiano, ma negli under 16, sia nel 2017 sia nel 2018.

 

 

Decisa e sicura, ma non completamente facile, la scalata del diciassettenne, a riprova che il livello di agonismo in Italia è in continua crescita. La stagione era infatti cominciata con un secondo posto alla prima tappa di Levanto, e grazie ai due primi posti al Nesos king of grommets della Marinedda ai primi di settembre e appunto all’ultima gara svolta a Fregene nel Lazio ha potuto già festeggiare un altro risultato storico per la Sardegna e per tutto il team Wipeout.

«Sono estremamente soddisfatto e contento – racconta Matteo Calatri – finora è stato un anno ricco di soddisfazioni, ma non ho intenzione di fermarmi e sto continuando ad allenarmi duramente. Parteciperò a tutte le gare del campionato, inclusa la finale in programma a Buggerru e nel mirino c’è il mondiale junior di Huntington beach, in California, che inizierà il 26 ottobre».

Tanti anche gli altri atleti sardi del team Wipeout in gara al Sogno del surf, accompagnati da Marco Pulisci della Sardinia surf school, che collabora attivamente con il Wipeout Boardclub. A partire da Giulio Caruso, rientrato qualche mese fa da un anno di studio e allenamento a Santa Cruz, nella costa pacifica negli Stati Uniti: per lui un secondo posto negli under 18. Nicolò Calatri, che sta seguendo le orme del fratello maggiore, si è piazzato settimo tra gli under 14, sempre un settimo posto per Federico Melis che invece gareggia negli under 12. Per la Sardegna hanno gareggiato negli under 16 anche Jacopo Ceccarelli (settimo posto) e Jacopo Folegani (nono); Davide Veloci invece si è piazzato nono negli under 14.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER