ArticoliFocus on

Pronti a Partire i Lavori del primo Wavegarden Cove Melbourne

Sembra tutto pronto per l’inizio dei lavori del Wavegarden Cove a Melbourne, apertura prevista per Pasqua 2019. Ed è solo il primo dei tre surf park in progetto.

URBNSURF, l’azienda dietro al progetto per la costruzione del primo surf park australiano e in possesso della licenza per l’Australia del brevetto Wavegarden, ha annunciato ieri di aver ottenuto 28.3 milioni di dollari di fondi necessari a sviluppare URBNSURF Melbourne all’aereoporto di Melbourne, la prima laguna per il surf al mondo di tipo Wavegarden Cove.

Con i permessi di pianificazione già ottenuti, e l’inizio dei lavori di costruzione programmati per Marzo 2018, a partire dalla Pasqua 2019 URBNSURF Melbourne si aspetta di pompare ogni ora 1000 onde di 2 metri di qualità oceanica.

Posizionato 16 chilometri a nord del centro di Melbourne, URBNSURF Melbourne sarà un’innovativa struttura per lo sport, divertimento ed intrattenimento incentrata attorno ad una laguna per il surf di livello mondiale. Con un’area totale di 2.1 ettari, la laguna Wavegarden Cove potrà ospitare contemporaneamente fino a 90 surfisti all’ora in 6 diverse zone di surf.

 

The Cove Melbourne sorgerà a meno di mezz’ora dal centro di Melbourne.

 

Questa struttura surfistica di nuova generazione assicurerà esperienze surfistiche autentiche, sicure e convenienti per qualsiasi livello e per tutto l’anno. Con un design minimalista e modulare in linea con le radici del surf, URBNSURF Melbourne avrà al suo interno un’ampia zona ristorazione, negozi a tema, un negozio di surf e noleggio completamente equipaggiato, un’accademia surf, possibilità di allenamento per prestazioni di alto livello assicurate da allenatori competenti, lezioni di fitness, spazi eventi e festival, un beach club e ampi spazi aperti dove rilassarsi, magari dopo una surfata notturna.

Andrew Ross, fondatore e CEO di URBNSURF, ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di costruire in Australia il primo surf park dell’emisfero australe e di farlo a Melbourne, capitale australiana dello sport. Tutti i 200.000 e più surfisti di Melbourne, e tutti quelli che vorranno cimentarsi con il surf, potranno ora farlo in un contesto di alta qualità, tutto l’anno, a soli 25 minuti dal centro di Melbourne”.

 

 

Ha poi aggiunto: “URBNSURF Melbourne si libera delle limitazioni geografiche del surf, portando la spiaggia nel giardino di casa. Puntiamo ad offrire ai surfisti di tutti i livelli la possibilità di godersi il proprio sport preferito più spesso, più convenientemente, e in modo più sicuro, in poche parole permettendogli di surfare di più”.

28,3 milioni di dollari per lo sviluppo del progetto sono stati recentemente assicurati ad URBNSURF da una serie di investitori di alto livello e fonti private, ben noti e con sede in Australia. Questi fondi alimenteranno le attività di costruzione dell’azienda a Melbourne insieme alle attività associate agli altri due progetti di parchi surf a Sydney e Perth.

 

 

In aggiunta all’incredibile esperienza surfistica che si propone di offrire il Wavegarden Cove, URBNSURF Melbourne ospiterà regolarmente una serie di eventi culturali, culinari, festival musicali, appuntamenti dedicati agli sport d’azione, expression sessions con atleti d’elite e competizioni surf per amatori e professionisti. Ora che il surf poi è stato confermato come sport olimpico ai Tokyo Games 2020, URBNSURF Melbourne rivestirà una posizione di primo piano per assistere il team australiano negli allenamenti.

Il progetto di Melbourne si prevede che sia in grado di generare 300 posti di lavoro durante la fase di costruzione e altri 50 posti di lavoro a tempo pieno quando sarà aperto. Sarà accessibile da 2 milioni di residenti in meno di 30 minuti, con una previsione di gettito di oltre 267 milioni di dollari a favore dell’economia della regione di Melbourne nel corso della vita del progetto.

Gli altri progetti di URBNSURF sono il Wavegarden Cove al  Sydney Olympic Park (“URBNSURF Sydney”), e a Perth presso il Tompkins Park, Alfred Cove (“URBNSURF Perth”), ma l’obiettivo è di realizzare 10 surf park world class entro il 2028 in Australia. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
8 × 12 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER