Skin ADV
Articoli | 18 luglio 2013

Drift in Italia dall’8 agosto

Dall’8 agosto nelle sale cinema The Space arriverà anche in Italia il film che racconta la nascita dell’industria surf in Australia. Nei giorni scorsi abbiamo avuto la fortuna di vedere il film in anteprima nazionale e questa è la nostra recensione a cura di Ilaria Tana.

drift_1

Costa occidentale australiana,  inizio anni 70,  tavole single fin,  cultura hippie e surf… tanto surf.  Questi gli elementi  cardine del nuovo film Drift- cavalca l’onda,  che uscirà nelle sale italiane ad agosto, ma a cui noi siamo riusciti a dare un’occhiata in anteprima.

“La premessa che ha ispirato il film – scrive Tim Duffy, produttore e “ideatore” del surf movie -  è la storia di due fratelli cresciuti lungo la costa australiana negli anni ’60. Sono entrambi surfisti e trasformano la loro passione in un’attività imprenditoriale per poter continuare a fare surf e vivere sul mare. L’intera storia racchiude il racconto di tutti i grandi marchi del surf, Quicksilver, Billabong e Rip Curl, nati in Australia tra gli anni ’60 e ’70 e divenuti i più noti brand mondiali che esprimono lo stile di vita dei surfisti”.

Ed è proprio questa voglia di riuscire a creare qualcosa di grande con una passione – che spesso però mal si associa ad uno stile di vita più “libero e selvaggio” – che manda avanti tutta la storia dei due fratelli Jimmy ed Andy Kelly interpretati da Myles Pollard e Xavier Samuel.

Inoltre,  nonostante risulti ovvio il paragone con il più noto – almeno per il momento – film sul surf del 1991, Point Break,  (anche forse per una somiglianza tra i due attori protagonisti dei diversi film), merito indiscusso di Drift è riuscire a fare respirare davvero cosa poteva essere e rappresentare il mondo del surf nel periodo a cavallo tra gli anni ’60 e ’70.  Aiutano molto all’obiettivo le splendide ambientazioni delle scene di surf in alcuni dei luoghi ritenuti per molti la Mecca di questo sport,  uno fra tutti Margaret River con il suo reef break che regala onde perfette anche con gli swell più consistenti.

I motivi per assaporarsi il film sono molti e tranquilli, se uscendo dal cinema avrete una voglia irrefrenabile di prendere il primo volo per l’Australia è normale… ci sono passata anche io!

Post Scriptum: consiglio di osservare bene il film – soprattutto le scene di feste -  e gustarvi la geniale comparsata di un noto personaggio di questo mondo.

 

Drift- cavalca l’onda

Diretto da Morgan O’Neill e Ben Nott

Data di uscita:  8 agosto 2013

Distribuito in Italia da Koch Media

 

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...

Pipe Masters 1985: Occy’s Win

Inizia oggi il waiting period del Pipe Masters. Trentun’anni fa Mark Occhilupo vince…

Al via domani i Mondiali ISA di Adaptive Surf

Ai nastri di partenza i mondiali ISA di adaptive surf a La Jolla, California. Ecco il team…

P A U S E

Pausa pranzo tra sud ovest della Francia e Indonesia con Bruno Degert    

Roberto D’Amico Back to Quemao Class

Roberto D’Amico torna a Lanzarote per il Quemao Class insieme ai migliori tube rider…

Ufficiale: Leonardo Fioravanti farà il WCT

La battaglia per la qualificazione al WCT è finita e la lista dei top 10 QS ben delineata…

60” Edoardo Papa November Ep. 1

Edoardo Papa si racconta in un nuovo progetto video in quattro episodi stagionali. 60 seco…

Eddie Would Go. And The Eddie Will Go

Inizia con la classica cerimonia di apertura il waiting period della 32^ edizione del Quik…

Il Fascino Discreto della Bora

Fare surf in Adriatico con la bora in una giornata invernale è quasi proibitivo ma ha se…

Leo Fioravanti a Nias. Epic Bonus Track

Leonardo Fioravanti nella session epica a Nias attraverso la lente di Alessio Saraifoger. …