Skin ADV
Report | 18 giugno 2013

The JamBO 2013 – Report e Classifiche

Bologna capitale del freestyle con la prima edizione di Jambo Urban Summer Festival: oltre 40.000 persone per il weekend di musica e sport più lungo d’Europa. Appuntamento a Giugno 2014.

Il presidente Duccio Campagnoli: “Per la prima volta abbiamo realizzato a Bologna un evento di portata internazionale dedicato al freestyle come quelli che si realizzano in grandi città come Los Angeles, Monaco o Barcellona. Con questo evento vogliamo fare di Bologna la capitale italiana del freestyle”.

 1015564_398081553642486_1619861878_o
Mattia Morri è stato l’autore del trick più pagato nel contest di Flowrider. Foto courtesy The JamBO

E’ stato chiamato il weekend di musica e sport più lungo d’Europa, e ha dimostrato di essere anche uno dei più affollati: da venerdì a domenica 40.000 persone hanno raggiunto BolognaFiere per la prima edizione di The JamBO.

Dal 14 al 16 giugno, l’Urban Summer Festival ha offerto 100 ore ad alto tasso musicale e adrenalinico, 3 giorni di suoni, sport e divertimento. Oltre 90 gli appuntamenti nel calendario di gare ed esibizioni dell’edizione d’esordio di The JamBO. Con otto discipline e quasi duecento atleti in starting list, l’Urban Summer Festival organizzato da BolognaFiere, è stato il più grande evento di action sport mai realizzato in Italia. Grande nei numeri – 60 mila metri quadrati solo l’arena esterna -, e grande nei nomi. A Bologna dal 14 al 16 giugno hanno sfilato le star mondiali di fmx, wakeboard, parkour, skateboard, surf, urban dance, calcio e basket freestyle: un concentrato di personalità, carica e creatività del calibro di Josh Sheehan, Alex Sorgente, Massimiliano Piffaretti, Sean Garnier e tanti altri. Un elenco lunghissimo di rider ai vertici delle classifiche mondiali che si sono dati battaglia nel superpark allestito nella storica Area 48 del quartiere fieristico.

Prodigiose strutture e set up realizzati per l’evento. Oltre 10 mila metri quadrati solo il park del motocross freestyle. Ha ospitato salti e manovre di 16 moto contemporaneamente ed ha consentito ai visitatori di The JamBO lo spettacolo unico al mondo di 6 moto in simultanea.

music

Foto Christopher Breda. Ufficio Stampa The JamBO

 

Due le piscine nell’area outdoor della fiera – per il surf e il wakeboard. La prima aperta anche al pubblico, ha visto contendersi il titolo di best surfer sull’onda artificiale del flowrider, la seconda ha ospitato uno degli eventi clou di domenica 16 giugno ovvero la finale del wakeboard. 80 metri la lunghezza complessiva della struttura – il pool gap – con due bacini d’acqua uniti da rail. Vert e percorso parkour sono le altre due imponenti strutture che definivano la skyline del Festival. Sullo sfondo, le suggestive torri progettate da Kenzo Tange. Gran finale domenica 16 giugno con la premiazione sul palco del freestyle ball alla presenza del presidente di BolognaFiere Duccio Campagnoli: una parata conclusiva che ha chiuso in bellezza il festival più cool dell’estate (risultati – vedi infra).

The JamBO è stato anche un grande festival di musica elettronica. A partire dal rapper italiano Salmo fino ad Armand Van Helden, headliner della serata di chiusura, la musica di The JamBo non ha tradito le aspettative. Musica no stop durante il giorno mentre a partire dalle ore 22, al padiglione 36 ribattezzato per l’occasione “The JamBO DJ”, live e dj set di star internazionali della musica. 12 mila metri quadrati avvolti da un gioco di luce mozzafiato, un mega palco e videowall e un avveniristico videomapping sulle torri di Kenzo Tange simbolo del quartiere fieristico, hanno illuminato la notte bolognese. A partire dagli headliner che si sono esibiti durante la serata d’apertura, venerdì 14 giugno, Zeds Dead e Chase & Status, fino alla chiusura domenica 16 giugno con l’esibizione di Armand Van Helden, The JamBO ha portato in Italia top star del calibro di Major Lazer, 2manydjs e James Zabiela, e talenti provenienti dalla vivacissima scena inglese come Ed Russel aka Tessela. Lo Urban Summer Festival di Bologna Fiere ha rappresentato anche l’unica attesissima tappa italiana per Dizzee Rascal, la superstar del grime sul palco del padiglione 36 sabato 15 giugno. https://www.youtube.com/watch?v=YYebw-dJnlo

965908_279181608887925_201207860_o
Angelo Bonomelli bomb drop. Foto Marcello Rugai

 

Infine The JamBO, trasmesso in live streaming sul sito www.thejambo.it, è stato anche venue di eventi inaspettati che testimoniano della vivacità del progetto che coglie le tendenze più avanzate e positive della cosiddetta urban culture. Il park del festival è diventato scenografia per il nuovo video di Salmo, i rider del primo Urban Summer Festival gli attori protagonisti. Girato in presa diretta venerdì e sabato mattina, il video sarà in uscita a metà luglio. Tanta creatività non poteva sfuggire a chi il talent scounting lo fa di mestiere ed ecco che domenica 16 una troupe di Italia’s Got Talent è arrivata a Bologna alla ricerca di talenti per lo show in programmazione il prossimo autunno su Canale5 per una giornata di provini con i rider ospiti al Festival. Mentre un capitolo a parte merita la copertura mediatica dell’evento che ha la sua punta di diamante nei servizi realizzati da 5 tg nazionali e nella presenza on site dei magazine più importanti del panorama italiano ed europeo della musica elettronica e degli action sport (http://www.thejambo.it/rassegna_stampa.htm).

<Per la prima volta abbiamo realizzato a Bologna un evento di portata internazionale dedicato al freestyle come quelli che si realizzano in grandi città come Los Angeles, Monaco o Barcellona. Con questo evento vogliamo fare di Bologna la capitale italiana del freestyle.  The Jambo e il Music Italy Show (evento in contemporanea) hanno indicato un nuovo modo di fare fiere destinate al pubblico e all’entertainment, con l’area esterna della Fiera trasformata in una grande sede per eventi spettacolari, e il padiglione 36 in un grande club per i migliori dj della musica dance di notte e in location ottimale per concerti di star del calibro di Ligabue (Bar Mario Live – domenica 16 giugno), candidandosi a ospitarli anche per il futuro> rivela il presidente di BolognaFiere Duccio Campagnoli: <Con quest’iniziativa vogliamo far tornare Bologna città di riferimento della cultura dei giovani italiani ed europei. L’oganizzazione di BolognaFiere e il suo quartiere hanno dimostrato la capacità di essere multitasking, e saper accogliere e proporre eventi spettacolari. La strada di un nuovo modo di fare fiere è tracciata e la seguiremo. L’appuntamento pertanto – conclude il presidente Campagnoli-  è a giugno 2014 per la prossima edizione di The JamBO, ma non è detto che prima questa grande prova corale di efficienza non riservi altre piacevoli sorprese>.

Freestyle is an attitude

 

1015857_398081270309181_1349324074_o
Roberto D’amico @ The JamBO

THE JAMBO 2013 ALL THE BEST

 

FMX FREESTYLE MOTOCROSS

“BEST TRICK CONTEST” 

  1. Josh Sheehan (Australia)
  2. Clinton Moore (Australia)
  3. Petr Pilat (Repubblica Ceca)

Share the video https://www.youtube.com/watch?v=9j8niuGDWA0&list=PLv4g06HPv3gK3_MReXQxoizkTTIxHXAMy

 

FMX BEST ITALIAN RIDER The JamBO 2013: Massimo Bianconcini

motox
Foto Christopher Breda. Ufficio Stampa The JamBO

 

PARKOUR

KRAP CHALLENGE 2013 SPEED CONTEST

  1. Kie Willis (Inghilterra) – 12’ 68’’
  2. Luis Alkmim (Portogallo) – 13’ 00’’
  3. Toby Segar (Gran Bretagna) – 13’ 04’’

 

KRAP CHALLENGE 2013 STYLE CONTEST

  1. Luis Alkmim (Portogallo) – 80,00%
  2. Pedro Gòmez – 78,33%
  3. Jesse Peveril  – 67,50%

 

PARKOUR BEST RIDER: Pedro Gòmez

Share the video https://www.youtube.com/watch?v=jIHW5tT7v5I&list=PLv4g06HPv3gIwqxFQofXXWPUzADrjcv0a

 

WAKEBOARD  CONTEST “CHIPS FOR TRICKS”

  1. Manu Rupp (Germania)
  2. Steffen Vollert (Germania)
  3. Matthias Hoppe (Svezia)
  4. Nick Davies (Inghilterra)
  5. Sawe Oualiti (Canarie)
  6. Dan Nott (Inghilterra)
  7. Massimiliano Piffaretti (Italia)
  8. Jeremia Hoppe (Svezia)
  9. Benjamin Hoppe (Svezia)
  10. Jonty Green (Inghilterra)

 

FREESTYLE BASKETBALL

  1. Flavio “Badda Nation” Baddarìa (Italia)
  2. Andrew “AW2” Wilding (Gran Bretagna)

 

FREESTYLE FOOTBALL

  1. Andrew Henderson (Inghilterra)
  2. Gunther Celli (Italia)

 1025427_279179988888087_1923233960_o
Gianmarco Pollacchi al contest di Flowrider. Foto Marcello Rugai

 

SURF “PAY THAT TRICK”

  1. Mattia Morri (Italia)
  2. Roberto D’Amico (Italia)
  3. Alessandro Piu (Italia)

 

SKATEBOARD BOWL CONTEST

  1. Alex Sorgente (USA)
  2. Brad McClain (USA)
  3. Daniel Cardone (Italia)
  4. Alain Goikoetxea (Spagna)
  5. Giorgio Zattoni (Italia)

 

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...

Pipe Masters 1985: Occy’s Win

Inizia oggi il waiting period del Pipe Masters. Trentun’anni fa Mark Occhilupo vince…

Al via domani i Mondiali ISA di Adaptive Surf

Ai nastri di partenza i mondiali ISA di adaptive surf a La Jolla, California. Ecco il team…

P A U S E

Pausa pranzo tra sud ovest della Francia e Indonesia con Bruno Degert    

Roberto D’Amico Back to Quemao Class

Roberto D’Amico torna a Lanzarote per il Quemao Class insieme ai migliori tube rider…

Ufficiale: Leonardo Fioravanti farà il WCT

La battaglia per la qualificazione al WCT è finita e la lista dei top 10 QS ben delineata…

60” Edoardo Papa November Ep. 1

Edoardo Papa si racconta in un nuovo progetto video in quattro episodi stagionali. 60 seco…

Eddie Would Go. And The Eddie Will Go

Inizia con la classica cerimonia di apertura il waiting period della 32^ edizione del Quik…

Il Fascino Discreto della Bora

Fare surf in Adriatico con la bora in una giornata invernale è quasi proibitivo ma ha se…

Leo Fioravanti a Nias. Epic Bonus Track

Leonardo Fioravanti nella session epica a Nias attraverso la lente di Alessio Saraifoger. …