Comunicato Stampa

Partito il Mondiale di surf da onda a Panama

Prime batterie per gli Azzurri tra le potenti onde di Santa Catalina

9_opening-ceremony_Tweddle-(1)

 

SANTA MARINELLA (Roma), 5 maggio 2013 – È iniziato il 4 maggio a Santa Catalina, a Panama, il mondiale di surf da onda per il team azzurro della Federazione italiana di surf (Fisurf). La squadra ieri ha sfilato – insieme alle altre 23 delegazioni – per le vie della città di Sonà sventolando il tricolore. Oggi, alle otto del mattino ora locale (meno sette ore rispetto a Roma) è cominciata la gara vera e propria, che si concluderà ufficialmente il 12 maggio.

Il primo italiano a entrare in acqua è stato Federico Pilurzu, che ha passato la sua heat come secondo, a poco più di un punto dal peruviano Cristobal de Col che è arrivato primo. Pilurzu, 29 anni, nato a Cagliari ma residente in Costa Rica, alle spalle 22 anni di surf e tante competizioni, era in acqua pochi minuti fa. Seguiranno nelle prossime ore Angelo Bonomelli (heat numero 10), Francisco Porcella (heat 18) e Stefano Esposito (heat 22). La pluricampionessa italiana Valentina Vitale gareggerà nella prima delle 12 batterie della categoria Open femminile, mentre Greta Dalle Luche sarà nella ottava.

Vitale_tavola-spezzata

 

Ogni atleta del team italiano ha buone possibilità di scalare la classifica mondiale e guadagnare punteggio per il medagliere. L’Italia, inoltre, è una delle tre nazioni provenienti dal continente europeo insieme alla Svezia e alla Svizzera. Quest’anno, infatti, il Reef Isa World Surfing Games – questo il nome ufficiale della manifestazione – vede delle eccellenti defezioni tra cui la Francia, il Portogallo, l’Inghilterra e la Spagna. Non mancano comunque alcune delle selezioni più forti, tra cui l’Australia, da sempre ai vertici del surf mondiale.

Il team azzurro, capitanato dalla team manager Valentina Vitale, aveva già avuto modo nei giorni scorsi di assaggiare le onde panamensi. Il tre maggio la squadra come da prassi si è registrata al contest e poi si è ritrovata in acqua per una allenamento. E anche ieri, dopo la tradizionale parata, ha fatto una capatina in spiaggia. «Le onde sono molto potenti e anche piuttosto grandi – ha spiegato Vitale – Angelo Bonomelli ha rotto una pinna e Francisco Porcella ha subito un piccolo infortunio a un piede, ma niente di grave per fortuna; io invece ho spezzato una tavola in due!».

team-italia

 

Il presidente Fisurf Alessandro Di Spirito sta seguendo con attenzione dalla sede della Federazione, situata a Santa Marinella (provincia di Roma) il cammino sportivo dei ragazzi. «Non vorrei sbilanciarmi, ma potremmo senza dubbio portare a casa il primato europeo – ha commentato – i nostri atleti faranno comunque del loro meglio. Al di là del risultato, la loro passione e l’onore che provano nel rappresentare il proprio paese nello sport che amano lo considero già un successo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
26 ⁄ 13 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER