Articoli | 29 marzo 2013

5 Domande a Leo Fioravanti

Leonardo Fioravanti ha appena fatto uno dei suoi exploit che a noi piacciono tanto, vincendo la finale internazionale del Rip Curl GromSearch 2013, la competizione riservata ai migliori Under 16 appena conclusasi dall’altra parte del mondo a Bells Beach, Australia.

leonardo_fioravanti_bells_beach005

 

Leo sembra ormai sempre più maturo per lanciarsi nelle competizioni di livello internazionale, e prima che salisse su un aereo per la sua prossima tappa gli abbiamo fatto 5 domande a bruciapelo.

 

Congratulazioni Leo per il risultato a Bells Beach, era la prima volta che surfavi in questo spot del South Victoria? Che tipo di onde c’erano durante la gara?

Grazie, si era la prima volta qui in Victoria. Bells è un onda molto difficile perché non sai mai dove rompe, quindi devi cercare di prendere le onde che aprono, però mi sono piaciute molto e sono andato bene hehheeh…

 

Quali tavole hai usato per la gara?

Ho usato solo una tavola per tutta la gara, una DHD “5 9″ x”18″x “2 1/8″. Avevo anche altre tavole ma ho usato la stessa tavola del Quiksilver Pro.

 

Hai vinto la finale con un punteggio molto alto. I tuoi avversari ti hanno dato filo da torcere?

Si, erano tutti bravissimi, Kanoa Igarashi, Jacob Wilcox e tanti altri, sono tutti molto bravi. Ci conosciamo tutti e già ci siamo incontrati nelle gare ma questa volta ho avuto la meglio.

 

Dopo questa vittoria quale sarà il tuo prossimo appuntamento con le competizioni? Quando ti vedremo nell’ASP Pro Junior?

La mia prossima gara sarà a Royan in Francia per il Pro junior in luglio. Questo anno proverò a qualificarmi per il campionato del mondo junior ASP quindi penso di farle tutte.

 

Sono ormai tantissimi i fan che ti seguono sul web, vuoi lanciare un messaggio a tutti loro e in particolare ai giovanissimi surfisti italiani, che hanno pochi anni in meno di te ma che già ti ammirano?

Grazie a tutti per seguirmi e spero di continuare a vincere gare! A tutti i giovani surfisti, cercate di mettercela tutta e con tanto impegno, ce la farete a realizzare il vostro sogno.

 

 

 

 

TAG: ,

Commenti
Potrebbe interessarti anche...

Pipe Masters 1985: Occy’s Win

Inizia oggi il waiting period del Pipe Masters. Trentun’anni fa Mark Occhilupo vince…

Al via domani i Mondiali ISA di Adaptive Surf

Ai nastri di partenza i mondiali ISA di adaptive surf a La Jolla, California. Ecco il team…

P A U S E

Pausa pranzo tra sud ovest della Francia e Indonesia con Bruno Degert    

Roberto D’Amico Back to Quemao Class

Roberto D’Amico torna a Lanzarote per il Quemao Class insieme ai migliori tube rider…

Ufficiale: Leonardo Fioravanti farà il WCT

La battaglia per la qualificazione al WCT è finita e la lista dei top 10 QS ben delineata…

60” Edoardo Papa November Ep. 1

Edoardo Papa si racconta in un nuovo progetto video in quattro episodi stagionali. 60 seco…

Eddie Would Go. And The Eddie Will Go

Inizia con la classica cerimonia di apertura il waiting period della 32^ edizione del Quik…

Il Fascino Discreto della Bora

Fare surf in Adriatico con la bora in una giornata invernale è quasi proibitivo ma ha se…

Leo Fioravanti a Nias. Epic Bonus Track

Leonardo Fioravanti nella session epica a Nias attraverso la lente di Alessio Saraifoger. …