Skin ADV
Flash news | 13 dicembre 2011

Perrow Vince Pipe, Florence Triple Crown, Slater Annuncia Nuova Vita

PERROW VINCE IL BILLABONG PIPE MASTERS, FLORENCE VINCE IL VANS TRIPLE CROWN, SLATER SI PREPARA AD UNA NUOVA VITA PER IL 2012.

 

BANZAI PIPELINE, Oahu/Hawaii – Kieren Perrow (AUS), 34 anni, ha vinto l’evento di surf più ambito al mondo – il Billabong Pipe Masters in Memory of Andy Irons – davanti al connazionale Joel Parkinson (AUS), 30 anni, in un difficile testa a testa. Il risultato finale è arrivato dopo tre giorni di gare con le onde più grandi della storia di Pipe. L’evento ha stabilito anche un nuovo record per gli spettatori online dell’ASP.

Il giovane John John Florence, 19 anni, finito in 5° posizione nella classifica del Billabong Pipe Masters dopo aver perso contro il campione Kelly Slater (USA), è salito sul podio come Vincitore Overall 2011 del Vans Triple Crown presentato da Rockstar Energy Drink. Non ci sono storie, lui sarà l’uomo da battere quest’anno nel North Shore dell’Oahu.

Kieren Perrow (AUS), 2011 Billabong Pipe Masters Champion. Photo: Kirstin/ASP

 

Perrow, lo scorso anno in seconda posizione dietro Jeremy Flores (FRA), 23 anni, quest’anno è ritornato al Billabong Pipeline Masters più in forma che mai per consolidare la sua posizione nell’ASP World Tour 2012. L’australiano, agguerritissimo, ha dominato la finale contro Parkinson assicurandosi la sua prima vittoria dell’ASP World Tour.

 

“Ho dovuto aspettare fino ad oggi per battere Jeremy” ha ditto Perrow “E’ bello ritornare qui. Mi sono subito sentito a mio agio. E’ stato un evento fantastico. Le onde sono state fenomenali. In tutta la mia carriera non ho mai surfato meglio le onde di Pipe. Credo di aver raggiunto il mio apice”. “Hawaii, la località del professional surfing, sono onorato di essere qui come vincitore”.

 

Per Florence non c’è stato un finale da favola come si sperava ma lui è solo all’inizio. Vincere il Triple Crown gli è valso un bunos da $10,000 ed un orologio Nixon personalizzato per l’evento, un modello unico nel suo genere tempestato di pietre preziose, del valore di oltre $10,000.

 

“Un 5° posto ad Haleiwa, la vittoria a Sunset, un altro 5° qui e il titolo del Vans Triple Crown, questo è stato l’inverno migliore della mia vita” ha dichiarato Florence. “Nomi incredibili hanno avuto l’onore di ricevere questo trofeo. Sono felicissimo del risultato ottenuto. Faccio surf in queste acque da sempre e tutti gli anni sono qui a guardare gli altri, vedere il mio nome sulla lista dei grandi surfers che in passato hanno vinto il Triple Crown per me è incredibile. Voglio solo ringraziare mia madre, Pancho Sullivan, John Pyzel e i miei sponsor. Grazie a tutti”.

 

Nat Young (USA), un fuori gara del Vans Triple Crown, ha ricevuto in premio 250,000 Hawaiian Miles dalla compagnia Hawaiian Airlines, per l’aerial più grande del Vans Triple Crown. La sua vittoria include due aerial in un’onda di Haleiwa.

 

Parkinson, plurivincitore del Vans Triple Crown, era vicinissimo alla vittoria del Billabong Pipe Masters, ma non ha trovato il giusto ritmo durante la finale con Perrow.

 

“Non è semplice perdere quando hai solo una persona davanti a te e ne hai battuti tanti, ma era il più duro da battere” ha detto Parkinson. “Nessun altro merita quel posto più di Kieren (Perrow). E’ un vero maestro dei tubi e uno dei migliori là fuori, sono felice che abbia vinto lui”.

Parkinson ha difeso la sua finale vincendo Kelly Slater (USA), 39 anni, in semifinale. Dopo un’eccitante serie di scambi, l’australiano aveva bisogno di altri 8.21 punti da prendere in poco tempo, quindi Parkinson è andato in backhand su un barrel assicurandosi 8.60 punti ed il suo posto in finale.

 

“Era tutto perfetto per me” continua Parkinson “surfare contro Kelly (Slater) è la miglior cosa che puoi fare. Dopo aver preso 9 punti mi son detto ‘ ora tocca a me’ e quell’onda era lì per me. Era una di quelle situazioni dove dimentichi tutto e pensi ‘sono nel posto giusto e sto facendo la cosa giusta’. Le condizioni non erano perfette ma le onde erano buone”.

 

Kelly Slater è stato magico nonostante sia arrivato 3°. Ha fatto una rimonta incredibile e ha vinto nei quarti di finale contro Florence. Slater avevo bisogno di 16.70 punti per sorpassare Florence in soli quattro minuti. Si è buttato in due barrel back-to-back guadagnando 9.70 e 7.83 punti vincendo su Florence a pochissimi secondi dalla fine.

 

Con questo 2011 alle spalle, Slater si prepara ad un cambiamento di vita che lo vedrà selezionare i momenti migliori della sua carriera.

 

“Sono in un periodo di transizione dove sto rivalutando la mia vita” ha detto Slater. “Da una parte sono un pò spaventato perchè si è talmente abituati a certe dinamiche, ma allo stesso tempo è eccitante perché una vita completamente nuova si sta aprendo con tante opportunità ed esperienze nuove. Per tanti anni ho avuto obiettivi agonistici e ora una direzione diversa è più che ben accetta”.

 

Sulla heat con Florence ha detto: “Volevo solo divertirmi, non volevo fare la run; poi ho pensato che volevo essere in testa e tenere a bada John John (Florence) perché sarà lui a dettare legge sui tube per i prossimi 20 anni. Sarà l’uomo da battere qui. Ha messo a segno due 10 ed un paio di 9″.

 

Slater, nonostante i suoi sforzi nelle semifinali contro Parkinson non è riuscito a battere il nativo della Gold Coast ed è finito in 3° posizione.

 

“Joel ha dominato sin dall’inizio prendendo 7 punti” ha detto Slater “Aveva in mano la vittoria già dall’inizio. Io ho preso 5 punti e poi siamo entrati nel ciclo dove lui aveva ormai la priorità. Sono stato sorpreso dal fatto che lui abbia preso due ottimi punteggi in entrambe le sinistre, in giornate come queste sono più facili le destre. Era in sintonia con tutto e non c’è molto da fare in questi casi”.

 

Michel Bourez (PYF), 25 anni, 3° classificato al Vans Triple Crown e in lotta per il Billabong Pipeline Masters, non ce l’ha fatta contro Perrow durante le semifinali. Arrivare 3° al Vans Triple Crown per il tahitiano è il miglior risultato dell’anno.

 

FINALI

1st – Kieren Perrow (AUS) 13.17pts – $75,000

2nd – Joel Parkinson (AUS) 7.00pts – $30,000

 

SEMIFINALI

Heat 1 : Joel Parkinson (AUS) 17.23pts ; Kelly Slater (USA) 16.83pts

Heat 2 : Kieren Perrow (AUS) 12.00pts ; Michel Bourez (BRA) 4.07pts

 

QUARTI DI FINALE

Heat 1 : Joel Parkinson (AUS) 12.00pts ; Jamie O’Brien (HAW) 9.43pts

Heat 2 : Kelly Slater (USA)17.53pts ; John John Florence (HAW) 16.70pts

Heat 3 : Michele Bourez (PYF) 7.70pts ; Evan Valiere (HAW) 3.66pts

Heat 4 : Kieren Perrow (AUS) 17.23pts ; Gabriel Medina (BRA) 9.26pts

 

Per il Vans Triple Crown of Surfing presentato da Rockstar Energy Drink si ringraziano gli sponsor Vans, Rockstar Energy Drink, Reef, Billabong, Nixon, Skullcandy Supreme Sound, Hawaiian Airlines, Hawaii Tourism, GoPro, Turtle Bay Resort, State Farm, JN Automotive Group, Wavejet Propulsion, Climb On Products, Clif Bar, Oceanic Time Warner Cable, Road Runner, Flo Water, Surfline.com, SURFING Magazine e Association of Surfing Professionals (ASP).

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...