Skin ADV
Articoli | 3 novembre 2011

Congratulazioni Ke11y!

Kelly Slater vince l’11esimo titolo mondiale ASP al Rip Curl Pro Search San Francisco.


Foto ASP/Cestari

 

Nel giorno dell’anniversario della scomparsa di Andy Irons, Kelly Slater mette un altro significativo tassello a consolidare il legame che lo avvicina al 3 volte campione del mondo, nonchè amico e rivale, tragicamente deceduto lo scorso 2 novembre 2010.

Parlando delle condizioni  e delle onde a San Francisco, Slater ha ammesso che prima della gara lo spot non era niente di che, poi dal primo giorno del waiting period le onde sono migliorate e ieri era come una bella giornata in Francia, con sole, onde e clima gradevole. Probabilmente, ha detto, “qualcuno vegliava su di noi, probabilmente Andy.”


Foto courtesy Quiksilver/Steve Sherman

Kelly ha riconosciuto il simbolismo di questa vittoria nel giorno dell’anniversario di Andy. “E’ strano e ho pensato a tante cose che si sono combinate insieme” ha detto Slater. “Quali sono le possibilità di vincere nel giorno dell’anniversario di Andy? Questo lo rende molto speciale per me, è un modo per celebrare i miei ricordi con lui. Ci ho pensato molto e ho scritto una storia su di lui l’altro giorno. E’ ora di ricordare.”

L’11esimo titolo non mette però Kelly a riposo, che rimane determinato a vincere anche il contest, ora che può surfare con meno pressione addosso. La vittoria inoltre rinforza il record di Slater per essere il più giovane e il più anziano campione al mondo, con il primo titolo nel ’92 a 20 anni e l’ultimo ora all’età di 39 anni.


Foto courtesy Quiksilver/Steve Sherman

 

“Il decimo Titolo è stato più faticoso e mi è sembrato come se ci fossero voluti due anni per vincerlo” ha detto Ke11y, “C’erano domande sull’11esimo, ma per le persone non era simbolico come il 10. Quest’anno è passato un pò inosservato e mi sono sentito come ripartire di fresco. Le persone parlano sempre della mia età, ho 39 anni, quasi 40, e per me è davvero solo un numero. Puoi dimostrare che le persone sbagliano ed essere super in forma. Non vedo perchè a 50 anni non dovrei essere in forma migliore di come sono adesso. Mi piacerebbe farlo capire alle persone. Mangio bene e ne parlo, e dimostro la mia abilità fisicamente.”

 

 

Risultati 2011 ASP World Title:

Quiksilver Pro Gold Coast: WINNER
Rip Curl Pro Bells Beach: Equal 5th
Billabong Rio Pro: Equal 13th
Billabong Pro Jeffreys Bay: No Show
Billabong Pro Tahiti: WINNER
Quiksilver Pro New York: Runner-Up
Hurley Pro at Trestles: WINNER
Quiksilver Pro France: Equal 5th
Rip Curl Pro Portugal: Runner-UP
Rip Curl Pro Search San Francisco: TBD
Billabong Pipeline Masters: TBD

 

Location in cui Kelly Slater ha vinto il titolo mondiale:

2011: Rip Curl Pro Search San Francisco – USA
2010: Rip Curl Pro Search Puerto Rico – USA Territory
2008: Billabong Pro Mundaka – Basque/Spain
2006: Billabong Pro Mundaka – Basque/Spain
2005: Nova Schin Festival – Brazil
1998: Mountain Dew Pipeline Masters – Hawaii
1997:  Expo 98 Figueira 97 – Portugal
1996: Coca Cola Figueira 96 – Portugal
1995: Chiemsee Pipe Masters – Hawaii
1994: Chiemsee Gerry Lopez Pipe Masters – Hawaii
1992: Alternativa Surf Rio – Brazil

 

 

RIP CURL PRO SEARCH SAN FRANCISCO ROUND 3 RESULTS:

Heat 1: Matt Wilkinson (AUS) 13.40 def. Taj Burrow (AUS) 13.00

Heat 2: Taylor Knox (AUS) 14.60 def. Bede Durbidge (AUS) 14.57

Heat 3: Kieren Perrow (AUS) 14.10 def. Adriano de Souza (BRA) 11.43

Heat 4: Gabriel Medina (BRA) 15.37 def. Fredrick Patacchia (HAW) 5.36

Heat 5: Miguel Pupo (BRA) 11.87 def. Adrian Buchan (AUS) 11.50

Heat 6: Kelly Slater (USA) 15.13 def. Daniel Ross (AUS) 14.40

Heat 7: Owen Wright (AUS) 17.54 def. Adam Melling (AUS) 12.43

Heat 8: Alejo Muniz (BRA) 15.10 def. Raoni Monteiro (BRA) 14.40

Heat 9: Brett Simpson (USA) 16.97 def. Julian Wilson (AUS) 10.50

Heat 10: Joel Parkinson (AUS) 13.87 def. Chris Davidson (AUS) 6.50

 

RIP CURL PRO SEARCH SAN FRANCISCO ROUND 2 RESULTS:

Heat 5: Bede Durbidge (AUS) 12.00 def. Dane Reynolds (USA) 9.17

Heat 6: Kieren Perrow (AUS) 16.34 def. Mick Fanning (AUS) 12.17

Heat 7: Josh Kerr (AUS) 10.10 def. Travis Logie (ZAF) 9.33

Heat 8: Brett Simpson (USA) 16.37 def. Damien Hobgood (USA) 14.37

Heat 9: Miguel Pupo (BRA) 16.43 def. Kai Otton (AUS) 8.87

Heat 10: Raoni Monteiro (BRA) 14.66 def. Dusty Payne (HAW) 10.86

Heat 11: Tiago Pires (PRT) 14.33 def. John John Florence (HAW)

Heat 12: Taylor Knox (USA) 15.73 def. Jadson Andre (BRA) 12.40

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...

Soul Surfing Day 2016

A Recco si svolgerà il primo evento europeo di Soul Surfing, il progetto sviluppato dal s…

Confusion

Senza la divisa da ufficio, Angelo Bonomelli si trasforma completamente in un’altra…

Fabrizio Passetti Indo Experience

Fabrizio Passetti ha documentato la sua recente esperienza in Indonesia in un video girato…

Splitting Baguettes

Alessandro Piu sulla costa atlantica francese quest’estate non solo ha condiviso le …

Il Pane è Sacro: Phil Grace in Italia

La factory di Dr. Ank ospita una leggenda  dello shaping internazionale. Phil Grace shape…

Boscaglia Spodesta Pistidda a Li Junchi Longboard Fest

Boscaglia spodesta  Pistidda dal trono e vince Li Junchi Longboard Fest 2016. Marco Bosca…

Finisce l’avventura dei nostri Junior ai Mondiali ISA

Con l’eliminazione di Mattia Migliorini termina l’avventura ai Mondiali ISA dei nostri…

Mondiali ISA Vissla World Junior Championship 2016

Terminato il mondiale ISA alle Azzorre per il Team Italia con l’ultima heat disputat…

Patagonia Yulex Tour Pronto a Partire

Pronto a partire il tour italiano di Patagonia per presentare la nuova muta in gomma natur…