Skin ADV
Eventi | 3 settembre 2010

Quiksilver Pro France 2010

Da quasi 10 anni, ogni anno, l’élite mondiale del surf professionistico maschile si ritrova a settembre in Francia per competere al Quiksilver Pro France, l’unica tappa europea del Campionato Mondiale ASP di surf che si snoda per 10 tappe in tutto il mondo.
Le stelle del surf Kelly Slater (USA), Mick Fanning (Australia), Taj Burrow (Australia), Dane Reynolds (USA), e la nuova ondata rappresentata da Jordy Smith (Sudafrica), Jadson Andre (Brasile) e Owen Wright (Australia), senza dimenticare gli europei Jérémy Flores (Francia / Reunion), Michel Bourez (Francia / Tahiti) e Tiago Pires (Portogallo), renderanno elettrizzante la famosa spiaggia delle Lande considerata da tutti come uno dei migliori spot europei per il surf, specialmente in questo periodo dell’anno quando le grandi onde sono più frequenti e promettono condizioni ideali.

Questa edizione vedrà i più importanti nomi del surf internazionale in una intensa corsa piena di suspense per il titolo di campione del mondo, infatti il nuovo regolamento dell’ASP limita l’accesso al World Tour a soli 32 atleti, e i nuovi criteri di giudizio – in vigore da febbraio a sostegno di manovre aeree e innovative – rendono ancora più selettiva la fase delle qualifiche. Non c’è però da preoccuparsi: se la “Bay of Biscary” resta fedele alla sua reputazione, ci aspetta un festival di onde! La line up musicale per l’edizione del 2010 del Quiksilver Pro France è altrettanto entusiasmante. Quiksilver è orgogliosa di presentare in concerto i JAMAICA, il duo francese prodotto da uno dei fondatori dei Justice (Xavier de Rosnay) che dalla pubblicazione del loro album d’esordio “No Problem” sta letteralmente scuotendo la scena dell’electro-rock.

I Jamaica si esibiranno dal vivo con un concerto gratuito al Place des Landais, Hossegor il 25 settembre come parte dell’evento Quiksilver Pro France 2010.

 

Kelly Slater al Quik Pro 2009

 

WORLD TITLE RACEUNA BATTAGLIA CHE INCOMBE  In testa alla classifica del ASP World Title Race, una guerra di nervi si scatena tra due generazioni. Il nove volte campione del Mondo Kelly Slater, vincitore al Bells Beach e in testa alle classifiche fino alla tappa di Jeffreys Bay (Sud Africa) ha dichiarato apertamente di voler conquistare il suo decimo titolo. Un po’ più discreto, ma ugualmente agguerrito, l’australiano Taj Burrow al secondo posto prima della competizione di Tahiti, è in pole position per afferrare la vittoria del suo primo titolo mondiale. Ultimo, ma non meno importante, l’australiano Mick Fanning, due volte campione del mondo e due volte vincitore in Francia, rimane un rivale da non sottovalutare.

Senza timore di fronte a questi indomabili trentenni al top del loro carriera, si trova una generazione iconoclasta di giovani surfisti, guidata dal sudafricano Jordy Smith che a soli 22 anni, con una recente vittoria a Jeffreys Bay, è già provvisoriamente il numero uno, per non parlare del brasiliano Jadson Andre, il novellino del Tour che ha esordito con la sua prima vittoria in Brasile lo scorso maggio…  Resta da vedere se le giovani promesse riusciranno ad affrontare con efficacia la crescente pressione e la gravosa ombra dell’uomo da battere. Tra questi due clan, ruota l’elettrone libero Dane Reynolds. Il californiano è solo alla sua terza stagione nell’ASP World Tour, ma è già tra i surfisti più conosciuti del Dream Tour, per il prestigio della sua manovre radicali, il suo stile e la sua sicurezza negli aerial.

E gli Europei? A meno di contrattempi sfortunati, Jeremy Flores da Reunion, il portoghese Tiago Pires e Michel Bourez da Tahiti passeranno tutti il fatidico taglio di Trestles restando così nell’ambita lista dei 32 surfisti che continueranno l’avventura dell’ASP World Tour 2010.

Considerati davvero come eroi del continente, questi tre habitué delle onde delle Lande hanno le capacità e i mezzi per brillare in casa.

UN PARCO GIOCHI DAVVERO GRANDE  Le città di Seignosse, Hossegor, Capbreton nella regione delle Lande, per non parlare di Saint-Jean de Luz nei Paese Baschi, offrono tutte la possibilità di vedere i migliori surfisti del mondo esibirsi in una delle loro spiagge, tra il 25 settembre e il 5 ottobre. Il luogo esatto dove si svolgerà la competizione sarà da determinare solo sotto data, e le infrastrutture a sostegno, daranno la possibilità di seguire in diretta l’evento a milioni di utenti web oltre alle migliaia di spettatori provenienti da ogni parte del mondo.  L’organizzazione del Quiksilver Pro France dispone infatti di una struttura mobile che può repentinamente spostarsi sulla spiaggia in cui vi siano le migliori condizioni, in un raggio di 80 km. Una sfida logistica e umana guidata dalla regola d’oro dell’evento: offrire le migliori condizioni ai migliori surfisti. E tutto questo è realizzato dimostrando il massimo rispetto per l’ambiente.

 

ORGANIZZAZIONE DEL QUIKSILVER PRO FRANCE  Una finestra di 11 giorni è concessa agli organizzatori dell’ASP per predisporre l’evento la cui durata effettiva è di soli 3 giorni. All’interno di tale intervallo temporale saranno le condizioni meteorologiche più adatte al surfing insieme all’andamento delle maree, che determineranno la scelta del direttore di gara Charley Puyo, nativo delle Lande, di chiamare la gara al momento giusto.

 

NUOVA ERA, NUOVI STATUTI E REGOLE  Il Quiksilver Pro France 2010 entrerà nella storia perché questa sarà la prima edizione dell’evento nella nuova era dell’ASP World Tour. Con il numero di partecipanti diminuito a 32 (invece dei 45 delle ultime 5 edizioni del circuito), l’élite mondiale oggi rinominata ASP World Race, dovrà spingere al massimo in ogni competizione per aggiudicarsi più punti e rimanere in gara. Infatti dopo la prima selezione di 32 atleti a Trestles, solo i 22 migliori surfisti dell’ASP World Race alla fine della stagione saranno in condizione di mantenere la loro posizione nell’élite dell’anno successivo. Inoltre i nuovi parametri sui criteri di giudizio, favoriranno e promuoveranno la creatività degli atleti nella ricerca di nuove manovre, regalando così prestazioni entusiasmanti e show spettacolari.

 

QUIKSILVER PRO FRANCE, COME SE FOSSI LI’ Anche quest’anno, il Quiksilver Pro France in collaborazione con Orange ha allestito le attrezzature per la diretta live di alta qualità, una programmazione in HD, per permettere a milioni di utenti internet di seguire l’intero evento. In aggiunta ai risultati delle gare in tempo reale, verrà offerto un commento in diverse lingue da specialisti e surfer professionisti, con altre novità, inclusa la “Heat on demand” – il meglio delle migliori gare di ogni serie – e la diffusione di immagini per le dirette televisive. Per la prima volta i possessori di iPhone avranno inoltre la possibilità di seguire il Quiksilver Pro France via 3G e wireless, attraverso l’installazione delle applicazioni Quiksilver.

ORANGE PRESENTA IL CONCERTO DEI JAMAICA AL QUIKSILVER PRO FRANCE  Dopo Jack Johnson, Keziah Jones, Luke, El Presidente e Yuksek che hanno fatto divertire più di diecimila persone nel 2009 con performance elettroniche live, quest’anno il Quiksilver presenterà il gruppo electro-rock Jamaica in un concerto gratuito a Hossegor.  I Jamaica (originariamente Poney Poney), sono un duo composto da Antoine Hilaire e Florent Lyonnet, volti noti all’interno della Ed Banger, etichetta di musica elettronica fondata da Pedro Winter, ex manager dei Daft Punk. I Jamaica hanno assorbito le influenze rock e pop dalle grandi stelle del genere electro Made in France come Phoenix e Justice.  il loro eccellente album di debutto “No Problem” è stato prodotto proprio da Xavier de Rosnay dei Justice. L’appuntamento è in Place des Landes, a Hossegor,sabato 25 settembre 2010 per il concerto live dei Jamaica proposto come parte integrante del Quiksilver Pro France 2010.

 

ANTEPRIMA EUROPEA DI  “SCRATCHING THE SURFACE” Questo è il film di surf più atteso dell’ anno. E il pubblico francese avrà il privilegio di veder l’anteprima europea durante il Quiksilver Pro France.

“Scratching the surface” prodotto dai fratelli Irons, con scene di surf mozzafiato, promette di essere un must per il genere.

Il cast va incontro a tutti i gusti: il film è stato girato attorno l’estro di Julian Wilson, che ha investito un intero anno per partecipare alle riprese, ma ha come protagonisti anche le star Dane Reynolds, Dusty Payne e Taj Burrow.

La pellicola diretta da Matt Beauchesne mostra le migliori località del mondo dove fare surf (Sud Africa, Australia, Indonesia, Messico, Nicaragua, Panama, California, Hawaii, Francia, Spagna, Brasile…), e vanta una gamma di elementi della produzione in HD degna del cinema contemporaneo, tale da immergere completamente lo spettatore nel mondo di Julian Wilson, una delle odierne promesse del surf.

 

LA FINALE INTERNAZIONALE DEL QUIKSILVER “KING OF THE GROMS” Mentre l’élite mondiale dello shortboard maschile arriverà in Francia per partecipare al settimo evento dell’ASP Tour, i migliori surfisti under 16 si sfideranno contemporaneamente nelle finali internazionali del Quiksilver King of the Groms.

La più grande competizione per questa categoria di under 20, l’evento che riunirà i 18 migliori giovani surfisti internazionali che si sono qualificati durante i diversi eventi del circuito di qualificazione tenutosi durante il corso dell’anno.

Jeremy Flores, Danny Wills, Tai Burrow, Mickey Picon e più recentemente Maxim Huscenot e Gabriel Medina hanno tutti vinto questo prestigioso evento che è diventato un rito di passaggio per chiunque aspiri ad una carriera nel surf professionistico. Dopo la finale europea a Zarautz vinta il 30 luglio davanti a ragazzi di 16 anni, Leonardo Firovanti, a soli 12 anni, sarà l’atleta da tenere d’occhio durante la finale internazionale.

 

Programma, news e aggiornamenti su:

WWW.QUIKSILVERLIVE.COM   

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...