Skin ADV
Report | 3 settembre 2010

Cesenatico SUP Trophy
Report Ufficiale

Domenica 29 agosto presso il centro surf  “Windsurf Club Cesenatico” si è svolta la prima tappa del circuito wave open di Surfing Italia inserita nel circuito regionale della Romagna SUP cup  organizzata da Nautica Urban. 

Mirco Sarti vincitore della prima tappa. Foto Gianmaria Soglia

 

La perturbazione da nord est che si imbattuta sulla costa romagnola ha regalato una giornata interessante per gli 9 partecipanti alla gara arrivati da tutta Italia. Quota d’iscrizione alla gara 20 euro che ha previsto un rinfresco per i partecipanti alla gara ed i propri accompagnatori. Nomi noti al circuito wave come Sarti, Onofri e Abatescianni  hanno partecipato alla prima gara e anche la più attesa. La Terna di giudici composta da Andrea Tordi, Andrea Bartolini, Marco Fabbri Tutti e tre del Monkey surf club di riccione che ha egregiamente diretto la gara. I giudici disponibili e gentili ma soprattutto preparati hanno illustrato agli atleti le norme fondamentali affinché tutto procedesse per il verso giusto. La gara è stata caratterizzata da tanta voglia di entrare in acqua e di dimostrare il proprio talento e così è stato. Infatti la giornata è iniziata abbastanza presto per i nostri cari amici che non appena arrivati in spiaggia e fiutato profumo di onde, sono entrati in acqua in una lunga fase di warm up, altezza onda a set grandi di quasi 150 cm, dove gli atleti hanno regalato lunghe linee di surfata. Il tabellone di gara composto da tre turni: qualificazioni 3 heat da 3 atleti di cui solo 2 passavano al turno successivo, semifinali 2 heat da 4 atleti compresi 2 ripescati di cui solo 2 passavano il turno  e finali unica heat da 4 atleti. Spiccano subito gli atleti del posto con conoscenza della disciplina longboard, infatti Sarti e Onofri iniziano subito con body turn e ollie in ripasso sulle onde, anche il nostro piccolo Campione Juniores race Mario Paudice tenta di chiudere il sup body turn fallendo però nella sua impresa. Purtroppo la perturbazione è sfumata velocemente. Infatti subito dopo la prima heat il mare si placa le onde diminuiscono, ma niente paura “The show must go on” è il motto della gara con grande spirito di fair play tutti i partecipanti hanno continuato nella loro impresa allietando spettatori e curiosi in spiaggia accorsi per l’evento. Nelle semifinali nonostante il mare non regali onde più alte di un metro l’emozione di fare bella figura non manca e l’adrenalina fa si che gli atleti si avvicinino più a riva per effettuare dei lip trick che possano permettere di passare la heat. Un volto nuovo si affaccia nei vari circuiti Giordano Bruno che arrivato in semifinale passa il turno surfando con stile, Mirco Sarti sfoggia le sue piroette da ballerina sulla tavola in maniera esemplare e Onofri effettua cut back non indifferenti per le condizioni l’altro non lo ricordo.La Finale è tutta da giocare gli atleti cercano l’onda perfetta, ma spicca in questa run Mirco che chiude un 180 aggiudicandosi il primo posto nella classifica con numerosi body turn chiusi consecutivamente, Alessandro Onofri cerca il suo of the lip ma non essendoci tanta onda non riesce ad impressionare la giuria. Buone le prestazione degli altri 2 atleti che si classificano ad un exequo 3 posto. Un ringraziamento particolare va a Nautica Urban che ancora una volta ha saputo organizzare una tappa davvero divertente non facendo mancare nulla, a Surfing Italia sempre presente come organo ufficiale e direttivo, a tutti i partecipanti alla gara, ai fotografi accorsi per immortalare le immagini e a chi purtroppo non è potuto essere con noi per motivi personali. Ci si vede alla prossima gara.

Fonte: www.surfingitalia.org

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...