Skin ADV
Eventi | 19 agosto 2010

7° Frozen Open
Avanti Sino Alla Fine

Si attende ancora la giusta mareggiata, esteso il wating period.


 
ISOLA ROSSA, 19 agosto 2010 – Il Frozen Open non si ferma davanti a nulla e, come nella migliore tradizione surfistica italiana, estende il waiting period. Dopo i primi venti giorni d’agosto in cui non c’è stata nessuna perturbazione appetibile per lo svolgimento della gara, i ragazzi nel Nesos Surf Club hanno preso la decisione più saggia. Il 7° Frozen Open, il contest più estremo d’Italia, aspetta dunque la grande mareggiata e diventa a furor di popolo anche la gara più attesa della penisola.

Sono infatti arrivati decine di messaggi da parte degli atleti in trepidante attesa, ansiosi di poter mettere in acqua le tavole per arrivare sul gradino più alto del podio. La perturbazione giusta sino ad oggi non ha però fatto capolinea nella spiaggia della Marinedda: «E’ stato un agosto tranquillo», ha sottolineato Giuseppe Romano del Nesos Surf Club, «purtroppo sono transitate perturbazioni troppo piccole». Le onde non sono mancate nella spiaggia gallurese, i surfisti hanno cavalcato però frangenti sempre sotto il metro d’altezza, non sicuramente la giusta misura per lo svolgimento del Frozen Open che da tradizione offre uno spettacolo fatto di onde enormi, acrobazie al limite e tanto agonismo. La Sardegna, infatti, seppur denominata le “Hawaii del Mediterraneo” grazie ai 200 giorni di onde “surfabili” all’anno, non è nuova a scherzi del genere. E’ madre natura che comanda e dopo un luglio molto perturbato ha deciso di far appiattire le acque per agosto. Una situazione, questa, alla quale i surfisti italiani sono abituati, soprattutto d’estate. Il 7° Frozen Open, premiata come migliore gara dell’anno ai Surfing Italia Awards CONI tra più di 60 eventi di surf e supportata quest’anno da Monster Energy, Vodafone, Nokia e Vans, aspetta ancora il maestrale per incoronare il settimo re. Gli atleti, dal canto loro, sono contenti di poter avere qualche giorno in più per prepararsi alla gara e l’estensione del waiting period permetterà anche a chi, per altri impegni, altrimenti non avrebbe potuto partecipare. Un esempio è il giovane Leonardo Fioravanti che appena avuto la notizia dell’imminente prolungamento ha voluto inviare la sua adesione. Leonardo, nato soltanto una manciata di anni fa, a 12 anni è la più nitida promessa del surf mondiale, tanto che la Quiksilver lo ha già messo sotto contratto. Il piccolo Leo ha appena concluso il campionato europeo junior di Lacanau, in Francia, con un ottimo piazzamento e rimarrà lì per allenarsi. Adesso si spera che il maestrale soffi come di dovere, tanto da fare i due metri d’onda attesi per diventare il nuovo campione della Marinedda.

Le iscrizioni rimarranno aperte sino al giorno prima della gara. Per inviare la propria adesione mandare una mail a info@marineddabay.comindicando nome, cognome, surf club di appartenenza, numero di tessera Surfing Italia e un recapito telefonico.

 

7° Frozen Open

fueled by Monster Energy

 

Waiting period: 1st-20th of August

Spot: Marinedda Bay-Isola Rossa, Sardegna

Main sponsor: Frozen Clothing, Nokia, Vodafone, Ducati Motors

Patrocinio: Comune di Trinità D’Agultu, Provincia Olbia Tempio, Surfing Italia

In collaborazione con: Vans, Spy, Mother*****er, Aqua Fantasy, Agenzia Immobiliare Isola Rossa

Mistral Bar, Coc Cocdrillus, Marineddabay Surf Camp, Matunas wax, Banco di Sardegna

Staff organizzativo: Nesos Surf Club

Info: www.marineddabay.com

Giuseppe + 39 338 28 72 827 / Marcello +39 339 21 87 182

 

Ufficio stampa Nesos Surf Club

Antonio Muglia

+39 339 25 06 121

frozenopen@gmail.com

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...