Skin ADV
News | 27 gennaio 2010

Leo fioravanti on fire ai mondiali juniores: risultato storico

Surfcorner.it – Giornata intensa quella di ieri ai mondiali juniores in Nuova Zelanda, la penultima, e Leo Fioravanti era più a fuoco che mai quando ha bruciato i due peruviani nella sua prima batteria del giorno, la seconda del sesto round ripescaggi, per avanzare al settimo round. Nella heat successiva tuttavia Leo non è riuscito a contrastare i suoi avversari ed esce dal mondiale, ma esce a testa alta con il miglior risultato di un atleta italiano ai mondiali Juniores.

Fin dalla prima onda al sesto round, il nostro Leo Fire-Avanti ha messo in chiaro che non avrebbe ceduto facilmente agli avversari e così è stato, chiudendo la heat al secondo posto dietro l’americano Jake Halstead e mandando a casa i due peruviani.

Un minuto di suspense però ha segnato la fine della heat. Dopo essere rimasto saldamente in seconda posizione nella seconda parte della batteria, Leo e i due peruviani hanno preso ciascuno un’ultima onda prima del suono della campana rimescolando le posizioni. Leo è passato momentaneamente in terza posizione e mentre i giudici aggiornavano il tabellone, siamo rimasti col fiato sospeso, finchè il punteggio non è stato aggiornato e Leo è risultato di nuovo secondo, davanti ai peruviani Zapata e Jeri.

Leo ha surfato le sue migliori due onde fino all’inside, dapprima con manovre radicali nelle prime sezioni ripide e poi senza mai mollare la sezione prima che si riformasse sotto riva, riuscendo a tenerla grazie anche al suo peso piuma. Questo probabilmente ha fatto la differenza, dandogli quei pochi punti che l’hanno separato dal peruviano giunto terzo.

Nella batteria successiva del settimo round, Leonardo ha incontrato il forte portoghese Vasco Ribeiro e il tahitiano Tefaafana Ariihoe, Quest’ultimo, nonostante fosse in vantaggio di ben sei punti su Leo nella prima parte della heat ha fatto palesemente in modo di subire un’interferenza da parte di Leo, aspettando fino alla fine il take off di Leo per poi partirgli in precedenza. Una mossa sicuramente poco sportiva e del tutto gratuita, visto il vantaggio che aveva su Leo, ma che la dice lunga sul timore del tahitiano nei confronti di “Lone Ranger” Leo.

(Nel video qui sotto l’interferenza di Leo sul tahitiano. Il tahitiano, molto “sportivamente”, ritarda il take off finchè Leo droppa per poi partire e chiamare l’interferenza. Una mossa che fa divertire persino i cronisti…)




Termina così il mondiale per l’Italia, ma con un risultato storico, essendo il miglior risultato individuale mai ottenuto da un italiano a un mondiale Juniores. E’ un secondo record per Leonardo Fioravanti, che già agli europei in Marocco aveva raggiunto la finale guadagnando così un altro risultato storico.

Leo ha inoltre dimostrato al mondo intero che per essere bravi surfisti non è necessario nascere alle hawaii, leggete cosa scrivono del piccolo “giant killer” su Surfersvillage:
www.surfersvillage.com

In questo video tutta la heat infuocata di Leo al sesto round e, in fondo, l’intervista da parte del corrispondente ISA.





Heat 2, Round 6

1 12.10 Jake Halstead USA
2 10.54 Leo Fioravanti ITA
3 9.90 Carlos Maria Zapata PER
4 9.72 Martin Jeri PER

Heat 1, Round 7

1 15.16 Vasco Ribeiro POR
2 13.56 Tefaafana Ariihoe TAH
3 4.73 Leo Fioravanti ITA

Highlights Day 7

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...