Skin ADV
News | 23 settembre 2009

Wave crush skimboard team

Wave Crush Skimboard team, un gruppo di 3 amici savonesi portati alla luce dal “Guru” Gabriele Monaco (uno dei primi skimboarder italiani, in tavola dagli anni’80, visti i suoi 41 anni di età!).
I restanti due membri sono Luca Quaglia e Andrea Salzano che dal 2003 hanno cominciato a praticare insieme questo sport. Col tempo sono venuti a conoscenza di un campionato italiano. Hanno voluto per tanto cimentarsi in quest’evento per conoscere meglio l’ambiente e confrontarsi con il livello dei riders italiani. Così nel 2007 hanno partecipato alle 4 tappe organizzate del campionato italiano, per conto del Cinghiale Marino Surf Club, piazzandosi rispettivamente al terzo e al secondo posto dietro un costante Andrea Cadeddu (wild boys skimboard team, dalla sardegna) sempre sul podio in tutte le gare. Oltre a lui Marco Usai, sfortunato a causa di tanti infortuni,ma un avversario molto temibile, si è dovuto accontentare solo di un quinto posto, dietro a un altro ligure, Nicolò Piaggio (Place)
Nel luglio dello stesso anno il team ha partecipato al primo skimblood contest organizzato a marina di ravenna dal Nord Est Surf club, portando a casa un primo e un quarto posto e sacchetti pieni di premi offerti dai numerosissimi sponsor.
Avari di onde non si sono fatti mancare la tappa di Cannes del prestigioso MED tour francese. Qui si sonon resi conto di cos’è veramente lo skimboard e di come è considerato in Europa,anche se a soli 150 km da casa loro. Onde perfette, 50 riders all’iscrizione, contro i 10 in italia, molti sponsor e sopratutto un altissimo livello dei partecipanti. Per questo motivo nel 2008 il team ha deciso di non partecipare più al campionato italiano, sia per il basso livello organizzativo che per la totale assenza di considerazione e visibilità.
Ad aprile di quell’ anno, spinti dalla stessa passione, si son ritrovati con gli amici Andrea Cadeddu e Marco Usai a skimboardare nel mare di Barcellona al Campionato internazionale, rappresentando per la PRIMA VOLTA l’Italia in una competizione così importante, con Riders di livello Mondiale, quali Morgan Just, Rafa Castillo e i campioni europei Hugo Santos e Mega.
Ancora una volta, a settembre, il team partecipa alla tappa di Cannes del MED tour inviando Andrea Salzano che porta a casa un buon piazzamento nei primi 15 posti.
Il 2009 è l’anno della rivolta, tutti i migliori Riders Italiani decidono di boicottare il campionato ISKT che per l’ennesima volta presenta 3 tappe nel Lazio, con waiting period mai rispettati e gare chiamate a distanza di due giorni, con impossibilità da parte dei riders delle altre regioni d’italia di organizzarsi per poter partecipare. Una in Sardegna, mai svolta, una nell’adriatico e una programmata in Liguria ancora da svolgersi…(Place confidiamo in te)
Il 19 settembre scorso, per la terza volta consecutiva, il team partecipa al Med Tour, questa volta inviando Luca Quaglia come rappresentativa italiana, il quale nuovamente porta nei primi 15 il Team ligure e tiene alto l’onore dei riders italiani.

Questo dimostra che ci sono un sacco di rider in Italia che praticano lo SKIMBOARD e che vorrebbero, come in tutto il resto d’Europa già fanno, che fosse considerato uno sport a tutti gli effetti e non solo un gioco da bambini.

Per tanto invitiamo tutti quelli che conoscono e praticano questo sport a dirci cosa ne pensano e se hanno idee da promuovere per farlo crescere ancora di più, visto che per ora è solo di nicchia. Chiediamo inoltre alla federazione e a tutte le associazioni coinvolte di credere maggiormente in questo sport ed una maggiore serietà nel seguirlo durante la fase organizzativa e nel corso del suo svolgimento.
..good waves..e stateci fluidi!

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...