News

Colpo di scena al concorso video surf: squalificato il vincitore short

Surfcorner.it – Termina con un colpo di scena il concorso Video Surf organizzato da SVS con la sponsorizzazione di Theatro Disco di Riva dei Tarquini. In seguito all’assenza della maggioranza degli autori del video l’organizzatore del concorso ha deciso di squalificare gli assenti, tra essi il vincitore della categoria Short.

Questo l’annuncio ufficiale che riceviamo da Alessio Sufi promotore del concorso, e che qui sotto pubblichiamo insieme alla mail ricevuta subito dopo da Gabriele Ranciaro, il cui video è stato squalificato.

Annuncio di squalifica:
“Purtroppo lo Sponsor dell’iniziativa il Theatro, dopo aver accertato lo scandaloso modo in cui è stata snobbata la Premiazione del Concorso, che ha visto l’assenza di ben 19 Video Maker su 23 partecipanti, ivi compreso il Vincitore della categoria short, e considerati i tempi di preavviso dati, oltre 3 mesi, oltre diverse comunicazioni e inviti che sono stati fatti nei giorni immediatamente prima ed il giorno stesso della Premiazione, non ritiene accettabili le giustificazioni date.
Per cui l’organizzazione è costretta a squalificare tutti i video che hanno partecipato, ad esclusione di Arugam Bay, Dott Surf, 99 % Paradiso e Statale 106, gli unici presenti alla serata. Questi Video rimarranno sul Canale del Concorso gli altri saranno eliminati, con grande rammarico dell’organizzazione che ha visto sfumare sulla linea di arrivo un’iniziativa che voleva essere un punto di ritrovo per quelli che amano il surf.
Visto il totale menefreghismo di tutti i video maker, sempre lo sponsor ha deciso in totale autonomia di dimezzare il montepremi di 3000 euro che doveva essere ancora assegnato (ricordiamo che quello della cat. Longboard di 2000 euro è stato consegnato a Seabrother media Lab per la creazione di Dott Surf 1° classificato e presente alla serata), e di dividerlo equamente con quelli della categoria short presenti alla premiazione: Statale 106 di Leonardo Santini e 99% paradiso di Stefano Volante.
Dispiaciuti per la rimozione dei video che siamo costretti a fare, vi ringraziamo comunque per il tempo perso a votare, tempo che i vostri sostenuti non hanno avuto per venire alla Premiazione.
distinti saluti
Concorso Video Surf”

La risposta degli autori di “Go Sardinia” il video vincitore cat. Short:
“Gentile Surfcorner, Vi scrivo per mettervi al corrente di quello che succede dopo la premiazione del concorso video che avete pubblicizzato.
Dopo aver caricato il mio video, GO SARDINIA, avendo vinto il concorso, TRE giorni dopo la proclamazione del vincitore, mi viene detto, prima che lo sponsor non avrebbe tirato fuori tutti i soldi perchè la festa sullla quale contava di rientrarci nelle spese era stata un fallimento, e mi venivano proposti 1.500 euro a fronte di 3.000 di primo premio, poi il tutto si è concluso con l’offerta di una TARGA (che io dovrei andare a ritirare a roma) come premio concorso. Tutto questo perchè non mi sono presentato alla premiazione. Per inciso, io il giorno della premiazione ho sentito per telefono Alessio Sufi, dicendogli che per motivi di lavoro non sarei potuto essere presente alla premiazione, ma avrei caricato un video, con il quale rigraziavo l’organizzazione e gli sponsor, scusandomi della mia assenza. Alessio, all’idea di questo video di ringraziamenti mi ha dimostrato il suo eccitamento all’idea. Oggi mi viene invece detto che l’idea del video era una cagata.
Ci tengo a precisare che alla premiazione non è stato diviso nessun premio tra i partecipanti, (me l’ha detto chiaro e tondo Alessio Sufi), cosa che invece adesso viene pubblicizzata. Io agirò di conseguenza per recuperare un premio che mi viene tolto adducendo motivazioni inventate sul momento, perchè, cosa molto importante, non veniva detto da nessuna parte nel regolamento del concorso che il ritiro dei premi era subordinato alla mia presenza alla premiazione, o alla presenza di un pubblico.
Sperando che le organizzazioni dei concorsi in futuro vengo messe in piedi da persone più competenti, vi saluto.
Gabriele Ranciaro”

Surfcorner che ha dato risonanza mediatica a un’iniziativa sicuramente interessante e con grosse potenzialità, senza percepire per questo alcun compenso, ma pubblicando di volta in volta gli aggiornamenti sull’andamento del concorso così come accade con tutti gli altri eventi, si rattrista molto dell’accaduto e auspica che l’organizzatore e gli sponsor rivedano la loro decisione.

La redazione di Surfcorner tiene a precisare, se a qualcuno non fosse ancora sufficientemente chiaro, che Surfcorner NON è l’organizzatore del concorso. Surfcorner ha dato spazio a un’iniziativa interessante così come ha sempre fatto e continuerà a dare voce alle vostre iniziative, ma non può per questo essere ritenuto responsabile dell’esito dell’iniziativa stessa.

In questo comunicato abbiamo dato spazio per dovere di cronaca alla voce della parti interessate, consapevoli che ognuna di essere si assumerà la responsabilità delle affermazioni fatte.

La pagina ufficiale del concorso si trova a questo indirizzo:
www.youtube.com/user/ConcorsoVideoSurf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
14 − 1 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER