Articoli

Kelly slater scrive la storia vincendo il nono titolo mondiale di surf

Quiksilver ha il piacere di annunciare la vittoria del nono titolo mondiale di surf conquistato nei giorni scorsi a Mundaka, Spagna, dal suo rider Kelly Slater.

Vincendo 5 delle prime otto gare del circuito mondiale di surf professionistico ASP (ASP World Tour), Slater aveva infatti accumulato un numero sufficiente di punti per assicurarsi il titolo assoluto del 2008, con ben due tappe d’anticipo rispetto al termine della stagione. Il nono successo arriva per il rider del team Quiksilver addirittura dopo 16 anni dal suo primo trionfo del 1992, ed è il suo terzo titolo mondiale dopo la pausa di tre anni dall’attività agonistica.
Nel corso di quella che è stata definita la sua migliore stagione in diciotto anni di carriera, Kelly ha riaffermato grazie alla conquista del suo 9° titolo mondiale il suo straordinario talento, confermando anche di essere il più grande e vincente surfer di tutti i tempi.

Riguardo a ciò che il surf ha significato nella sua vita Slater ha osservato, “Le vittorie hanno ricompensato l’impegno e la dedizione che ho messo nel fare surf. Ad esso ho dedicato la mia vita, sono estremamente soddisfatto: in fondo io cerco solo di spingere le mie performance sempre al meglio”.

Dopo la vittoria del Quiksilver Pro Gold Coast all’apertura della stagione 2008, Slater aveva immediatamente posto le basi per far bene nel campionato mondiale ASP 2008, giungendo al Quiksilver Pro France di Hossegor di metà settembre , dove si è classificato al secondo posto, con la conquista di ben 32 delle 35 heat disputate in precedenza. Slater necessitava solamente di un piazzamento tra i primi nove nella gara di Mundaka per conquistare il titolo mondiale. Kelly si è dunque presentato al via di Mundaka come virtuale campione del mondo 2008 e, dopo essersi classificato nono, ha dato il via ai festeggiamenti.

Riguardo alla stagione 2008 Slater ha dichiarato “Ho avuto un anno grandioso, ed è bello essere premiati in questo modo. A prescindere da questo però io l’ho vissuto come un anno straordinario in tutta la sua durata. Sono successe molte cose positive durante l’intera stagione”.

Nel 2006 Slater conquistò il suo ottavo titolo mondiale nel medesimo spot spagnolo. All’epoca gli spettatori pensarono che sarebbe stato l’ultimo della sua carriera. In realtà, per tornare nuovamente sulla rocciosa spiaggia della Costa Basca da vincitore assoluto, Kelly è stato sempre sostenuto da fans ed amici, ed acclamato dalla folla di sostenitori spagnoli che lo osservavano dalla scogliera: a tutti era chiaro che Slater avrebbe nuovamente dato del suo meglio.

Slater, riflettendo sulla vittoria del titolo nuovamente avvenuta a Mundaka, ha dichiarato: “nonostante qui faccia freddo, molte persone oggi sono venute qui a seguire la gara, ed è per questo che ringrazio ogni persona presente. Grazie per essere venuti qui e per essere parte di tutto questo. É magico. Siamo riusciti a surfare e la mia stagione è ora completa.”

Alla domanda sulle sue intenzioni di continuare l’attività agonistica, Slater ha risposto: “Surfare è una sfida costante, senza sosta. Sono sicuro che quando avrò ottant’anni penserò ancora di poter migliorare. Il surf è la mia vita e non finirà mai”.

Kelly aveva raggiunto i vertici del surf nei primi anni 90 sostituendo la vecchia scuola, con un raro spirito competitivo e con uno stile mai visto prima. Ha vinto il titolo mondiale, toccando un record di sei volte tra il 1992 e il 1998. Nel 2005, sette anni dopo il suo titolo precedente, Slater ha registrato un incredibile ritorno per vincere un emozionante settimo titolo mondiale in Brasile. Slater non aveva ancora mostrato dunque segni di declino. Nel 2006 Kelly ha vinto il suo ottavo titolo continuando ad essere competitivo e spingendo i suoi record oltre ogni limite precedente.

“Kelly Slater è uno straordinario essere umano, fisicamente e mentalmente. Il suo talento ed i suoi risultati sono irraggiungibili nel surf e forse nella storia dello sport”, così Bob McKnight, Presidente ed Amministratore delegato di Quiksilver.

Il nono titolo mondiale promette di essere un punto di svolta della sua stagione 2008. Slater pubblicherà infatti presto il suo secondo libro; una collezione di rare interviste e foto inedite intitolato “For the Love” (Chronicle Press). Slater continuerà anche il lavoro di “The Ultimate Wave”, un lungometraggio in 3D IMAX atteso per l’autunno 2009. Essendo la più grande icona del surf e il più grande ambasciatore del surf esistente, Slater continuerà anche a promuovere l’ecologia e la sicurezza del pianeta attraverso la Kelly Slater Foundation (www.kellyslaterfoundation.org). Anche se probabilmente continuerà a visitare i migliori spot di surf del mondo, potrebbe anche decidere di prendere qualche onda a casa sua, in Florida, nelle Hawaii o nella Gold Coast australiana.

RISORSE WEB:
www.quiksilver-europe.com
www.quiksilver.com/ks9
www.kellyslaterfoundation.org
www.quiksilverprofrance.com
www.quiksilverinc.com
www.aspworldtour.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
18 − 15 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER