News

Quiksilver trophy: giovannone innalza il trofeo!

Per chi se lo ricorda, il vincitore della prima edizione …lontana… del Quiksilver Trophy fu Francesco Palattella; quest’anno, nelle smeraldine acque di Buggerru, l’onore di sollevare lo storico trofeo in marmo statuario, è toccato al fratello maggiore Giovanni. Credo che sia una sensazione paragonabile, per noi, al poter suonare mitica campana della gara di Bells Beach in Australia: un classico momento di gloria.
Vittoria meritata per G. Palattella, in onde intorno al metro e mezzo, in una finale spettacolare, nella seconda giornata di gara, dopo un sabato epico, nel quale i big wave riders hanno saputo esprimere il meglio, su onde potenti e veloci. Degno di nota un grande ride di Marco Ranaldi, che ha surfato, negli ottavi di finale di sabato, la migliore ondra del contest: partenza al cardiopalmo e due manovre impressionanti nelle sezioni più citiche e cattive.
Ma torniamo alla nostra finale, senza dimenticare alcune vittime illustri, cadute nella prima giornata, quali Francesco Palattella e Massimiliano Pavone. Finale , dicevamo, dominata da Giovanni Palattella. Anche il giovane Alessandro Piu ha avuto per un attimo la “palla goal” con una destra affrontata in maniera impeccabile con la prima manovra, in seguito alla quale una incertezza ed una errata chiusura della manovra successiva gli ha fatto gettare via la migliore chance della sua heat; infatti, nelle chiacchiere dopo heat, si è visto che senza quella caduta forse avrebbe avuto una chance in più di attaccare il podio. Bene anche Alessio Poli che finisce in seconda posizione, dopo una gara condotta sempre con regolarità.
Infine quarto posto per Iacopo Conti che è un abitué di Buggerru, con la vittoria di un anno fa e la migliore onda del contest in un’ altra edizione. Stavolta ha surfato appena al di sotto del suo massimo e in alcune heats è riuscito a trovare l’onda giusta solo in finale di batteria.
Onore comunque a tutti i finalisti in una gara così tecnica ed impegnativa.
Nella gara femminile, assente la Vitale per impegni di lavoro, Valentina D’Azzeo fa piazza pulita, davanti ad Elena Bertolini, Giulia Ramoni e Greta Dalle Lucche.
Nella espression session un altro Bis di roberto D’amico, che si aggiudica il premio.
Un grazie particolare al Comune di Buggerru, all’Ente Parco Geominerario, al ristorante S. Nicolao per il Catering, a Max Tomasi ed il suo staff per l’impeccabile service e ovviamente ai Main sponsors Quiksilver e Suzuki e infine Buon Compleanno al patron dell’evento Alessandro DINI (Quanti?..non si dice!) e un Grazie speciale per il suo supporto al campionato.
e Fino alla prossima…Stay Tubed!
G.L.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
24 ⁄ 8 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER