News | 27 marzo 2008

Slater da spettacolo a bells e suona la sua terza campana

Surfcorner.it – Si è concluso questa notte a Bells Beach il Rip Curl Pro, seconda tappa del tour ASP, con un Kelly Slater che ha rubato il centro della scena per offrire al pubblico una prestazione spettacolare, vincere il suo terzo titolo a Bells e confermare di essere il miglior surfista al mondo.

In finale contro l’australiano Bede Durbidge, Slater ha chiuso la partita con un mega-air nell’ultimo minuto della heat. Così il 36enne otto volte campione del mondo ha guadagnato il punteggio che gli ha fatto vincere il suo 36esimo evento in carriera.

“E’ incredibile” ha detto Slater. “La Campana è probabilmente il miglior trofeo che si possa vincere nel surf. Ne avevo due, ma vincerne una terza fa sentire davvero bene. Così ho raggiunto il mio amico Sunny Garcia con tre, e credo che Mark Richards e Michael Peterson ne abbiano quattro o cinque – quesi ragazzi sono pazzeschi.”

La finale è stata per Slater la quarta heat del giorno, ma nonostante la stanchezza il pluricampione non si è arreso, tenendo sotto pressione Durbidge per i primi 27 minuti della heat da 30.

“Credevo che Bede avesse ormai vinto” ha dichiarato Slater. “Stavo cercando di non stressarmi più di tanto, ero felice già di essere in finale, ma prima della heat ho sentito il presidente ASP Rabbit dire qualcosa a proposito di andare su a Rincon, così ho pensato di provare a vedere cosa potevo trovare.”

Quello che Slater ha trovato è stata una rampa da cui lanciarsi in un aerial double grab che gli ha dato un 8.83 mettendolo alla guida della heat.
“Credevo che Bede non avrebbe lasciato remare fino a Rincon, credevo di averlo dietro, invece quando mi sono girato lui era rimasto a Bowl. Poi è arrivata quell’onda che mi ha fatto fare l’air.” ha concluso Slater, a proposito della finale.

Vincendo i primi due eventi del calendario, Slater ha replicato finora quanto fece nel 2006, anno in cui poi vinse l’ottavo titolo mondiale. A questo punto il campione ha confermato l’intenzione di partecipare al prossimo evento a Tahiti e di pensare al nono titolo mondiale.

“Sarebbe sciocco non ammettere di pensarci in qualche modo, ma il mio approccio a questo punto è di divertirmi” ha continuato Slater.

Slater mantiene il primo posto nel ranking, mentre Bede risale fino al secondo, cominciando a pensare ad una corsa al titolo.

Durbidge ha mostrato un certo disappunto per la sconfitta, ma il suo risultato lo ha comunque collocato tra i contendenti.
“E’ abbastanza frustrante, ma lui è il campione e gli capitano le cose più strane” ha detto Bede di Slater. “L’ho visto remare verso Rincon e l’ho lasciato andare. Ha preso l’onda, ha fatto quel gran air e l’ha surfata fino alla fine, prendendo il punteggio.”

Rip Curl Pro Bells Beach Final Results:
Heat 1: Kelly Slater (USA) 15.63 def. Bede Durbidge (AUS) 15.16

Rip Curl Pro Bells Beach Semifinal Results:
Heat 1: Bede Durbidge (AUS) 14.50 def. Bobby Martinez (USA) 4.50
Heat 2: Kelly Slater (USA) 12.33 def. Taj Burrow (BRA) 7.96

Rip Curl Pro Bells Beach Quarterfinal Results:
Heat 1: Bede Durbidge (AUS) 13.00 def. Joel Parkinson (AUS) 12.33
Heat 2: Bobby Martinez (USA) 17.33 def. Mick Fanning (AUS) 10.67
Heat 3: Taj Burrow (AUS) 17.33 def. Dane Reynolds (USA) 10.67
Heat 4: Kelly Slater (USA) 15.34 def. Andy Irons (HAW) 2.80

Rip Curl Pro Bells Beach Round 4 Results:
Heat 1: Bede Durbidge (AUS) 16.73 def. Dayyan Neve (AUS) 13.36
Heat 2: Joel Parkinson (AUS) 16.27 def. Neco Padaratz (BRA) 12.57
Heat 3: Bobby Martinez (USA) 16.33 def. Jeremy Flores (FRA) 13.10
Heat 4: Mick Fanning (AUS) 15.83 def. Adriano de Souza (BRA) 11.60
Heat 5: Taj Burrow (AUS) 14.50 def. Luke Stedman (AUS) 10.83
Heat 6: Dane Reynolds (USA) 14.40 def. Roy Powers (HAW) 9.33
Heat 7: Kelly Slater (USA) 16.03 def. Damien Hobgood (USA) 15.60
Heat 8: Andy Irons (HAW) 16.57 def. Kai Otton (AUS) 12.53

Rip Curl Pro Bells Beach Round 3 Results:
Heat 1: Bede Durbidge (AUS) 15.84 def. Fredrick Patacchia (HAW) 9.83
Heat 2: Dayyan Neve (AUS) 14.67 Tom Whitaker (AUS) 12.73
Heat 3: Neco Padaratz (BRA) 15.83 def. Taylor Knox (USA) 9.00
Heat 4: Joel Parkinson (AUS) 15.17 def. Daniel Wills (AUS) 12.90
Heat 5: Jeremy Flores (FRA) 12.23 def. Kieren Perrow (AUS) 11.17
Heat 6: Bobby Martinez (USA) 16.43 def. Jay Thompson (AUS) 14.16
Heat 7: Adriano de Souza (BRA) 15.17 def. Adrian Buchan (AUS) 8.67
Heat 8: Mick Fanning (AUS) 17.00 def. Troy Brooks (AUS) 10.67
Heat 9: Taj Burrow (AUS) 11.33 def. Daniel Ross (AUS) 9.17
Heat 10: Luke Stedman (AUS) 12.50 def. Ben Dunn (AUS) 11.67
Heat 11: Roy Powers (HAW) 12.16 def. Pancho Sullivan (HAW) 7.13
Heat 12: Dane Reynolds (USA) 18.73 def. C.J. Hobgood (USA) 17.03
Heat 13: Kelly Slater (USA) 18.40 def. Jihad Khodr (BRA) 12.50
Heat 14: Damien Hobgood (USA) 12.84 def. Tim Reyes (USA) 12.00
Heat 15: Andy Irons (HAW) 13.67 def. Rodrigo Dornelles (BRA) 12.24
Heat 16: Kai Otton (AUS) 13.73 def. Luke Munro (AUS) 12.50

Ratings after Rip Curl Pro Bells Beach – Event No. 2 on the ASP World Tour
1. Kelly Slater (USA) 2400 points
2. Bede Durbidge (AUS) 1908 points
3. Mick Fanning (AUS) 1764 points
4. Taj Burrow (AUS) 1476 points
4. Jeremy Flores (FRA) 1476 points
6. Joel Parkinson (AUS) 1464 points
6. Andy Irons (HAW) 1464 points
8. Bobby Martinez (USA) 1286 points
9. Kai Otton (AUS) 1200 points
9. Adriano de Souza (BRA) 1200 points

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...