Articoli

La nina attesa per la prima tappa del tour asp in gold coast

Surfcorner.it – La Gold Coast Australiana ospita come ogni anno il primo stop del World Tour ASP 2008 e già nelle scorse settimane è stata martellata da una grossa mareggiata. Tuttavia la forza della swell ha anche rovinato Snapper Rocks il main spot designato per la gara.

Le prime previsioni per il waiting period, che partirà dal 23 febbraio fino al 5 marzo, indicano che le tipiche condizioni sviluppate da La Nina*, già attive da gennaio lungo la Gold Coast, dovrebbero portare una bella swell proprio per il periodo di gara.

Rabbit Bartolomew, presidente ASP, è fiducioso che in questo caso Snapper possa lavorare, in ogni caso Duranbah è sempre pronto comee spot di riserva e già utilizzato anche per l’edizione 2006.

Le Wild Card per questo primo evento sono state assegnate al ragazzo prodigio Julian Wilson (AUS) e al tahitiano Michel Bourez. Una terza wild card sarà assegnata al vincitore dei trials che si svolgeranno questo venerdì.

I 16 trialisti in tabellone sono alcuni dei migliori talenti in circolazione: Dale Richards (AUS), Clay Marzo (HAW), Chris Salisbury (AUS), Troy Brooks (AUS), Garrett Parkes (AUS), Alain Riou (PYF), Ry Craike (AUS), Shane Bevan (AUS), Tamaroa McComb (PYF), Jadson Andre (BRA), Trevor Tripcony (AUS), Corey Ziems (AUS), Jay Phillips (AUS), Mitch Coleburn (AUS) e Blake Ainsworth (AUS).

Quiksilver Pro Gold Coast pres. by LG
Stop No. 1 of 11 on the 2008 ASP World Tour
Snapper Rocks, Coolangatta, Australia
February 23 – March 5, 2008

*La Nina
Le condizioni generate dal fenomeno chiamato La Nina sono attive nel nord Australia e nel Pacifico già da Novembre 2007.
Normalmente si tratta di condizioni che offrono una maggiore probabilità di crescita della swell dai quadranti orientali, con un numero di cicloni e di basse pressioni tropicali più alto della media, e con venti da est più forti attraverso il Pacifico.
Queste condizioni di solito equivalgono a buone condizioni per il surf come appunto sta rivelando questa stagione.
Già un paio di buone swell sono state generate da queste condizioni, che si tramutano in periodi estesi di onde da est e si sono recentemente verificate da gennaio fino ai primi di febbraio.
Con queste premesse, i previsori affermano esserci una buona probabilità che nel periodo previsto per il Quiksilver Pro si possano verificare nuovamente le condizioni di una bassa pressione tropicale o di un ciclone con swell da E tra fine febbraio e inizio marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
30 − 4 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER