News

Onde oceaniche a banzai per la finale del campionato nazionale surfing italia 20

ISE Press – Santa Marinella, Banzai (Roma) – Un grande mercoledì di onde oceaniche è il teatro della finale del campionato nazionale di surf da onda maschile e femminile.
Dopo una lunghissima attesa di oltre un mese per la chiamata di questo importante contest, finalmente è arrivata la conferma da parte dell’organizzazione per il 14 novembre. Atlete e atleti arrivano da tutta Italia per aggiudicarsi il titolo di campione italiano maschile e femminile in questa ultima tappa di campionato con i giochi ancora aperti.

La mattina presto, come di consueto, i giudici capitanati da Marco Gregori stilano il tabellone di gara. Si parte subito con il main event maschile per i migliori 31 atleti puntuali sullo spot. Il numero non eccessivo di concorrenti è dovuto ad alcune assenze probabilmente causate dalla impossibilità matematica per qualcuno di restare nei TOP16. Si evita così di partire dai trials.
L’attesa è subito trepidante per i contendenti al titolo di campione italiano maschile. E’ un gioco a due. In corsa il ligure Thomas Cravarezza, al primo posto nel ranking, tallonato dal toscano Francesco Palatella. Molto vivace anche la lotta nelle posizioni immediatamente successive dove ci si gioca la permanenza nei TOP16, che partiranno nelle successive gare come teste di serie nella parte alta del tabellone.

Doveroso parlare del bellissimo e ricchissimo villaggio gara, con un enorme palco coperto per la giuria e organizzazione, lo stand per il beach marshall e per gli atleti, lo stand della SHARK Energy Drink con gadget e bibite gratuite per tutti, la postazione SUP (Stand Up Paddle) dove poter provare le tavole di ispirazione polinesiana, e come macchina ufficiale del contest faceva bella mostra di sè l’ automobile simbolo degli Stati Uniti, la mitica e sportiva Hummer. Dato il carattere girovago del nostro sport, anche lo stand di viaggi vacanze studio e lavoro della WEP e ancora un richiamo al film di animazione Surf’s Up – I Re delle Onde (Sony Pictures) con uno stand dedicato. Foster’s ha fornito gli utilissimi k-way a tutto lo staff, più che mai necessari.

Ma torniamo allo sport.
Già dalle prime batterie, con onde spettacolari di circa 2 metri leggermente sporcate dal vento da mare, si registra la prima grande sorpresa del campionato. Eliminazione a sorpresa del favorito Cravarezza che non riesce a trovare la giusta concentrazione sulle onde laziali.
Intanto aumentano gli spettatori molto sorpresi di trovare in Italia simili condizioni. Complimenti all’organizzazione che ha chiamato la gara con 36 ore di anticipo con carte meteo incerte, e che ha però, con un pizzico di coraggio, saputo prevedere una grande giornata. Come si dice…la fortuna aiuta gli audaci!

Round 2. Emergono dall’arena di Banzai sempre più infuocata il solito Bresciani, Poli, Dionisi e Cucurnia che disputeranno la prima semifinale e Palatella, D’amico, Clinco e Pavone per l’altra.
A questo punto i giudici si consultano brevemente ed emettono già un primo e fondamentale verdetto: Francesco Palatella, avendo raggiunto la semifinale, è matematicamente il campione italiano 2007. Onore al rider toscano che ha partecipato a solo quattro gare su cinque.

A metà mattinata il vento ruota lievemente da terra, il mare si allunga e Banzai si presenta agli ospiti in tutta la sua bellezza! Onde di 2 metri, con set anche di 2,5 metri, regolari e lunghissime.
Nonostante le condizioni impegnative, le ragazze abbandonano la loro leggiadria per entrare in acqua più aggressive che mai. La corsa per il titolo anche qui è, come ormai da qualche anno, a due: tra le due laziali Vitale e D’azzeo. Le altre non ci stanno a fare la figura delle comprimarie e quindi assistiamo a due semifinali accese e combattute dalle quali si qualificano per la finale D’azzeo, Vitale, Bertolini e Mauri. Subito dopo in acqua le due semifinali uomini, nella prima passano Bresciani e Poli che andranno ad incontrare in finale Palatella, galvanizzato dal titolo, e il piccolo grande D’amico.

Siamo alla finale donne, tutte affilano le unghie e si danno battaglia con un agonismo davvero da ammirare, ma chi scopre i denti e tira fuori quel pizzico di cattiveria in più è Valentina D’azzeo, che vince il contest e strappa il titolo di campionessa italiana 2007 alla Vitale, comunque ottima seconda.

Il contest director Ale Marcianò, coadiuvato dal suo vice Danilo Conte, approfitta delle epiche condizioni per chiamare in acqua i finalisti uomini. “Impressionante e inaspettata la continuità delle onde per tutta la durata del contest” dichiara Marcianò “che ha permesso a tutti gli atleti di confrontarsi nelle medesime condizioni. Ringraziamo atleti, staff, sponsor e pubblico per l’ottima riuscita della manifestazione”.

A questo punto assistiamo ad uno spettacolo non comune sulle onde italiane, e sinceramente degne di un prestigioso contest europeo. I quattro finalisti tirano le lunghissime onde con numerose manovre radicali lanciando spruzzi di schiuma che sembrano fuochi pirotecnici. Il tifo è da stadio e i numerosi fotografi e videoperatori avidi ed impazziti cercano di non perdere neanche un’immagine. Bresciani si diverte e azzarda manovre belle ma imprudenti e talvolta non le chiude.

Ne approfitta il delfino di Ladispoli Roberto D’amico, 14 anni, che con una tattica di gara sapiente e matura nonostante la giovanissima età, sfrutta le onde fino alla fine vincendo il contest per pochissimi punti. La folla è in tripudio, davvero complimenti a questo ragazzo che ha la capacità di attrarre numerose simpatie tra il pubblico. Doveroso segnalare il biondo Poli terzo e Palatella quarto ormai appagato del titolo.

Splende il sole su Banzai durante le numerose premiazioni, e ancora tra i presenti un sentimento di gratudine, e quasi di incredulità, verso il mare che ci ha regalato una giornata da ricordare.

Corpo giudici
Marco Gregori (Head Judge)
Roberto Bersani
Francesco Mangino
Umberto Calipari (vince il premio “Best Judge”)
Gianluca Consorti
Alessandro Staffa
Cristina Pinciaroli

Contest Director/Speaker
Alessandro Marcianò

Team Santa Marinella Surf Club
Danilo Conte (supervisor)
Stefano Rosignoli (tabulator)
K beat (dj resident)
Elettra (beach marshall)
Elisa (assistent beach marshall)
Ivan, Enzo, Omar e Sabine.

Special thanks to:
Capitaneria di Porto di Civitavecchia, Comune di Santa Marinella, CUCS, Croce Blu, Ristorante Banzai, Sonica Service, Surfing Italia e a tutti i nostri sponsor.

Classifica maschile Smith Rip Curl Pro Banzai 2007:
1. Roberto D’Amico
2. Nicola Bresciani
3. Alessio Poli
4. Francesco Palattella

Classifica femminile Smith Rip Curl Pro Banzai 2007:
1. Valentina D’Azzeo (team Rip Curl)
2. Valentina Vitale
3. Elena Bertolini
4. Alessandra Mauri

ECCO TUTTI I PREMIATI DEL CONTEST:

– Special Trophy italian champions (man – woman) by G.B. Armillei.
Ai due campioni FRANCESCO PALATELLA e VALENTINA D’AZZEO vengono consegnati i trofei in legno appositamente realizzati dall’artista locale Giovan Battista Armillei.

– SHARK Best Local: ALESSANDRO MARCIANO’
L’adrenalina non scende mai e ci pensa SHARK Energy Drink con uno stimolante e innovativo premio: “SHARK Best Local”. Migliore tra i surfisti del Lazio ovvero il miglior Local-surfer: ALESSANDRO MARCIANO’ (team Rip Curl)

– FOSTER’S wave of the day: NICOLA BRESCIANI. Non importa chi è il più forte! Non importa arrivare in finale! Conta solo l’onda migliore del giorno: “FOSTER’S wave of the day” a NICOLA BRESCIANI nella heat n° 9 con un’onda premiata dai giudici con una media di 8.0

– Best JUDGE: UMBERTO CALIPARI.
Un riconoscimento importante per il miglior giudice del contest. Ormai un premio molto apprezzato dal corpo giuria che si ripete ad ogni contest del Santa Marinella Surf Club.

– WEP fair play: THOMAS CRAVAREZZA
Surfista più corretto e sportivo, ha “incassato” l’uscita alla prima heat, perdendo così tutte le possibilità per il titolo Italiano 2007, con assoluto fair play, ammettendo i propri errori. “WEP fair play” un libro edito dalla lonely planet chiamato “The World Book”, targato in copertina da WEP, con le schede di tutti i paesi del mondo oltre al kit wep: giacca, tshirt, zaino, felpa, key chain.

– Best Picture / Photographer (ancora da assegnare): Ancora una novità che riguarda questa volta i fotografi accreditati all’evento: la foto migliore del contest pubblicata su qualsiasi rivista, magazine, periodico di settore e non (entro tre mesi dal giorno del contest), verrà scelta dalla giuria ISE che premierà l’autore dello scatto con un paio di occhiali SMITH OPTICS “Performance” (con 3 lenti di ricambio) e la felpa ufficiale del contest RIP CURL.

SMITH RIP CURL PRO BANZAI 2007 è stato organizzato da:
Santa Marinella surf club
IBR Action Sport Agency
foto Ronchini / Mei

ARRIVEDERCI AL PROSSIMO ANNO!

Classifiche aggiornate su www.surfingitalia.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
16 − 5 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER