News | 13 aprile 2006

Surfisti italiani e sloveni insieme per combattere l’inquinamento nel golfo di t

Il Golfo di Trieste è piccolo, dotato di fondale basso, ecologicamente sensibile e densamente popolato di organismi, ed attualmente sovraffollato di attività umane con tutte le conseguenze del caso (industriali, inquinamento ecc.)
La Slovenia si affaccia sul Golfo con 44 km di costa e rappresenta il porto a sud del golfo.
Gli interessi delle multinazionali hanno fatto si che il golfo di Trieste sia stato scelto per collocare due centrali di gas, che rappresentano così di pericolose bombe ecologiche.
I surfisti del golfo, italiani e sloveni, si sono organizzati per contrastare questo piano, chiedendo ai rispettivi governi di arrestare la procedura di costruzione delle due centrali, con l’istituzione di una commissione scientifica di esperti per valutare l’impatto ambientale di un simile progetto.
E’ possibile sostenere la protesta tramite una petizione la cui adesione può essere data all’indirizzo internet: http://terminal.mladina.si/

TAG:

Commenti
Potrebbe interessarti anche...