Articoli

Il muro

Testo di Antonio Rinaldi
Foto Marco Giuliani / www.marcogiuliani.com

La costa livornese e’ quasi completamente rocciosa, ai suoi estremi invece troviamo, a nord, le lunghe spiagge di Tirrenia, simili alla versilia, a sud le bianche spiagge di Vada (Rosignano). C’è solo un punto, lungo tutto il litorale livornese, dove il fondale torna ad essere sabbioso, una piccola baia dalle pareti di scogliera a picco sul mare di rara bellezza, una Levanto in miniatura, sia per il panorama mozzafiato che si puo’ gustare dall’acqua, sia per la potenza delle risacche di questo anomalo beachbreak.
In realta’ in questo spot le onde risentono sensibilmente sia dello spostamento dei banchi di sabbia, sia dei pur minimi cambi di marea. Non e’ raro vedere sfilare set di onde gonfi fino a riva senza mai frangere, oppure barre stupende e regolari chiudersi in un fragoroso closeout tritatutto.
Per tali motivi molti si dirigono direttamente verso i vicini spot su roccia sempre piu’ regolari, senza neanche degnare “il muro” di uno sguardo.
Domenica 18 dicembre questo spot ha pero’ rappresentato la nostra via di fuga, regalandoci una session memorabile lontano dal solito affollamento degli spot livornesi.
La direzione del moto ondoso e’ molto inclinata da nord e la maggior parte degli spot della costa non lavora a dovere. Decidiamo allora di guardare nel golfo del “muro” e scopriamo set di un metro e mezzo pieno entrare regolari al riparo delle alte pareti rocciose.
La nosta voglia di surf e la nostra tenacia vengono così ripagate: sole, onde, assenza di vento, tre amici in acqua ed un amico fotografo sulla riva ad immortalare le nostre gesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
28 + 21 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER