News

Malik joyeux muore a pipeline

Malik Joyeux, 25 anni, tahitiano, divenuto famoso nel 2003 per aver ottenuto il record dell’onda più grande cavalcata a Teahupoo, è scomparso venerdì 2 dicembre mentre surfava l’onda di Pipeline, sulla North Shore di Oahu (Hawaii), considerata una delle onde più difficili e mortali al mondo.
Le condizioni d’onda erano sui 6-8 piedi (circa 2,5 mt.), dopo una brutta caduta sul picco Malik non è riemerso mentre è subito riaffiorata la sua tavola spezzata in due. Immediatamente una ventina di surfisti si sono precipitati per cercare l’amico tahitiano di cui non c’era traccia. Il corpo di Malik è stato ritrovato un quarto d’ora più tardi circa 200 metri più a nord del picco di Pipeline, a Pupukea, ma i soccorsi sono risultati inutili.
I surfisti presenti hanno pregato per l’amico scomparso radunandosi in cerchio sulla spiaggia e tenendosi per mano, secondo la tipica tradizione hawaiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
27 − 4 =


INSTAGRAM @SURFCORNER #SURFCORNER